Porto di Marina di Carrara: stop ad ampliamenti oltre la foce del Carrione

Incontro Comune – Regione – Authority. Soddisfatto il sindaco M5S De Pasquale

[21 settembre 2017]

Al termine dell’incontro che si è svolto ieri presso la sede dell’Autorità portuale a Marina di Carrara, al quale hanno partecipato oltre al sindaco di Carrara Francesco De Pasquale, con gli assessori Andrea Raggi e Sarah Scaletti, l’assessore regionale ai trasporti e alle infrastrutture Vincenzo Ceccarelli, il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Giacomo Giannarelli, la presidente e il segretario generale dell’Autorità, Carla Roncallo e Francesco Di Sarcina, si è trovato l’accordo su un punto fermo: stop ad ampliamenti del porto oltre la foce del Carrione..

In un nota, Matteo Bernabè, portavoce del sindaco e della giunta del Comune di Carrara, spiega che «Nel corso della riunione è stata stabilita la volontà di redigere un protocollo d’intesa per fissare le linee guida e avviare così la progettazione esecutiva per il cosiddetto waterfront. L’obiettivo è quello di concordare le modalità di progettazione esecutiva e gli interventi sul piano regolatore portuale. Dopo le mutate condizioni, è importante registrare il raggiungimento di un importante punto di convergenza tra le parti presenti all’incontro che hanno convenuto sull’esigenza di porre fine alla possibilità di ampliamenti portuali oltre la foce del Carrione».

Al termine della riunione, il sindaco pentastellto di Carrara ha dato un giudizio positivo: «Sono soddisfatto per l’esito di questa prima riunione finalizzata ad avviare un confronto tra le parti, utile a trovare una soluzione per una situazione bloccata ormai da troppi anni. A breve sarà redatto un protocollo d’intesa tra Regione, Comune e Autorità di Sistema Portuale sugli indirizzi per la progettazione definitiva del waterfront. È importante che le parti abbiano condiviso il giudizio sulla contrarietà alle opere di ampliamento a mare di strutture portuali oltre la foce del Carrione, in quanto potrebbero determinare un rischio per il territorio».