In Toscana nasce il Team Coste per lo studio della dinamica dei sistemi costieri

Un’iniziativa che unisce le università di Pisa, Firenze e Siena e rivolta alle istituzioni locali e ai portatori d'interesse

[21 marzo 2018]

Su iniziativa del dipartimento di scienze della terra dell’università di Pisa, è stato costituito il Team Coste, che ha l’obiettivo di studiare la dinamica dei sistemi costieri toscani.  All’ateneo pisano spiegano che «Il gruppo di ricerca è nato grazie alla firma di un protocollo d’intesa tra le Università di Pisa, Firenze e Siena, rappresentate rispettivamente dai dipartimenti pisani di scienze della Terra, biologia e ingegneria dell’Informazione, dal dipartimento fiorentino di scienze della Terra e da quello senese di ingegneria dell’informazione e scienze matematiche».

Il “Team Coste” si caratterizza per una marcata impronta multidisciplinare, indispensabile per affrontare le complessità dei problemi che affliggono le coste, e intende mettere a disposizione delle istituzioni locali, a partire dalla Regione Toscana, conoscenze tecnico-scientifiche utili a consentire una gestione sempre più efficace delle problematiche poste dal territorio.

Il progetto punta a «sviluppare sistemi di monitoraggio e di modellazione quantitativa dell’evoluzione dei sistemi costieri toscani, approfondendo in particolare la conoscenza dei processi che governano lo spostamento della sabbia lungo le coste all’interno delle diversità fisiografiche e di quelli che operano trasversalmente alla costa, interessando il sistema bacino fluviale-costa-mare» e «intende inoltre elaborare una specifica piattaforma informatica, mediante la quale sia possibile mettere a disposizione di tutte le componenti interessate – quella tecnico-scientifica, quella istituzionale e la società civile – le informazioni oggi disponibili e quelle che saranno prodotte in futuro sui sistemi costieri toscani».

Il dipartimento pisano di scienze della Terra ha organizzato dal 2014 al 2016 tre congressi internazionali a Forte dei Marmi, invitando, grazie alla sovvenzione del Comune di Forte di Marmi e della Federalberghi, esperti da tutto il mondo per confrontarsi sui problemi di gestione delle coste. I ricercatori evidenziano che «I congressi sono stati concepiti non solo per esperti del settore, ma sono stati aperti a tutti i portatori di interesse, dalle amministrazioni ai singoli cittadini, con lo scopo di incrementare  la consapevolezza e la conoscenza di queste tematiche attraverso uno spirito sinergico e collaborativo. In questo senso sono stati svolti diversi incontri nelle scuole e altri sono già in programma nelle prossime settimane. A partire dall’edizione 2018, che si terrà a Forte dei Marmi dal 10 al 14 ottobre, i congressi internazionali di Forte dei Marmi avranno cadenza biennale e si terranno sotto l’egida del “Team Coste”, mantenendo e rinforzando la vision nata dal primo congresso del 2001 e sviluppata in modo più organico dopo il 2014».