Turismo sostenibile per tutti: il Festival del viaggio fa tappa a Firenze

[10 giugno 2013]

Puntare sulla mobilità a basso impatto ambientale ed in particolare sulla bici (magari abbinata al treno) per garantire un turismo sostenibile e in grado di apprezzare le bellezze storico-culturali e paesaggistiche della Toscana. «La Regione sta lavorando da tempo per superare un turismo concepito solo come visita fuggevole, per favorire invece un viaggiare lento costruito sulle esperienze per vivere i luoghi ed entrare in contatto con la vita e le tradizioni più profonde della nostra regione», ha dichiarato l’assessore regionale al turismo Cristina Scaletti, in un saluto inviato agli organizzatori del Festival del Viaggio che domani arriva a Firenze.

Ovviamente nell’anno dei mondiali di ciclismo, la rassegna che andrà avanti fino al 18 giugno pone al centro l’utilizzo della bicicletta come  mezzo di trasporto compatibile, legato al turismo lento. Inoltre, altro tema di rilievo, è quello dell’accessibilità dell’offerta turistica per diversamente abili. «In questa ottava edizione vediamo dunque con piacere che l’attenzione viene messa su due temi di grande rilevanza e condivisi come il turismo accessibile e il cicloturismo- ha aggiunto l’assessore- Il primo perché oltre agli ovvi motivi di inclusione e sensibilità rappresenta anche una grande opportunità economica. Migliorare la qualità della nostra ricettività, espandere la qualità e la quantità dei servizi turistici, riflettere sulla organizzazione della città da parte di chi ha minori opportunità crea lavoro, ma soprattutto migliora la vita di tutti i cittadini. Il cicloturismo, perché la nostra regione vanta una grande offerta di percorsi e occasioni e ben si coniuga con il principio di sostenibilità su cui lavoriamo da molti anni», ha concluso Scaletti.

Nell’occasione dell’ottava edizione, del Festival del Viaggio che si svolgerà presso il Museo di storia naturale in via del Proconsolo, saranno sottolineate le iniziative della Regione: per il cicloturismo sarà presentata l’anteprima della nuova sezione del portale. Sfruttando la grande occasione dei Mondiali di ciclismo che si terranno a Firenze nel settembre prossimo, sono stati censiti tutti i percorsi per gli amanti della bicicletta, da quelli urbani a quelli protetti a quelli dedicati ai veri amanti di questo sport. Tutti i percorsi saranno mappati e saranno disponibili informazioni sui servizi annessi per il cicloturista.

Nel portale turismo.intoscana.it, nella sezione dedicata al “Turismo senza barriere”, è avviata una metodologia sperimentale di lavoro strutturando in forma facile e chiara l’offerta regionale. Il tema della “Toscana Facile e Accessibile” sarà uno dei principali campi nel quale la Regione lavorerà nei prossimi anni. Dopo Firenze il Festival del Viaggio farà tappa a Milano per i tre giorni conclusivi.