Cospe - Cooperazione sostenibile

Cospe - Cooperazione sostenibile

COSPE nasce nel 1983 ed è un’associazione privata, laica e senza scopo di lucro.

Operiamo in 30 Paesi del mondo con circa 150 progetti a fianco di migliaia di donne e di uomini per un cambiamento che assicuri lo sviluppo equo e sostenibile, il rispetto dei diritti umani, la pace e la giustizia tra i popoli.

Lavoriamo per la costruzione di un mondo in cui la diversità sia considerata un valore, un mondo a tante voci, dove nell’incontro ci si arricchisca e dove la giustizia sociale passi innanzitutto attraverso l’accesso di tutti a uguali diritti e opportunità.

 

La Settimana Africana Regionale a Fano. Africa e cambiamenti climatici: una sfida globale

La XX edizione fino al 7 Ottobre, organizza L’Africa Chiama con Cospe

La Settimana Africana Regionale di Fano è un evento nato nel 1997, promosso dalla Onlus L’Africa Chiama che ogni anno riesce a coinvolgere importanti relatori africani, nazionali ed internazionali, oltre a gruppi musicali, associazioni e tantissimi artisti. Non mancano mostre rivolte a bambini e giovani dell’intera collettività. Inoltre, nel corso degli anni, questo vivace evento...

Una centrale idroelettrica in Brasile minaccia la sopravvivenza delle comunità

Nel territorio della Reserva Extrativista Marinha da Baía do Iguape abitano circa 5.000 famiglie

In Brasile, più precisamente nella regione del Recôncavo, nello stato di Bahia, l'impianto idroelettrico di Pedra do Cavalo funziona senza autorizzazione ambientale dal 2009. L'impianto è gestito dal gruppo Votorantim e si trova nel territorio della Reserva Extrativista Marinha da Baía do Iguape (Resex), un’area protetta sotto la responsabilità dell'Istituto Chico Mendes per la Conservazione...

“Modelli, politiche e strategie per lo sviluppo dell’agricoltura biologica” all’Università di Urbino

L’Ateneo inaugura un nuovo corso di formazione permanente: iscrizioni fino al 10 ottobre

L’Università di Urbino ha presentato il nuovo corso di formazione permanente “Modelli, politiche e strategie per lo sviluppo dell’agricoltura biologica”, in occasione del Sana di Bologna: il nuovo percorso formativo si propone come obiettivo quello di sostenere la diffusione della cultura del biologico, rivolgendo l’attenzione principalmente alle conoscenze tecniche ed economiche delle varie figure professionali interessate...

Cooperazione internazionale allo sviluppo e del no-profit, da Cospe una scuola ad hoc

Il 29 settembre un open day a Firenze per conoscere i percorsi professionalizzanti qualificati

Riapre i battenti la Scuola Cospe con la sua offerta formativa di alto livello rivolta a coloro che intendono entrare nel mondo della cooperazione internazionale allo sviluppo e del non profit.  Nata nel 2004, la scuola ogni anno offre un’ampia scelta didattica con diplomi, certificati e singoli corsi formativi riconosciuti a livello internazionale con docenti...

Emergenza suolo: serve una firma contro i disastri causati dalle cementificazioni

Oggi il sisma ad Ischia, ieri le alluvioni a Genova e in Veneto, l’altro ieri le frane a Giampilieri e Sarno: e domani a chi toccherà? paghiamo conti sempre più salati alla colata di cemento che ha coperto l’Italia! C’è tempo solo fino al 12 settembre per firmare l’appello su salvailsuolo.it e chiedere finalmente all’Europa...

Glifosato, in Europa sono già 1.320.517 le persone che hanno detto no

La coalizione #StopGlifosato, insieme alle 45 associazioni italiane non governative ambientaliste, dell’agricoltura biologica e della società civile aderenti (tra cui COSPE Onlus), ha annunciato solo pochi giorni fa che l’UE sembra voler accelerare le tempistiche per riapprovare l’uso del glifosato per altri dieci anni, in caso venga raggiunta una maggioranza qualificata, ovvero 16 paesi su...

Stop Ceta, i perché del presidio a Montecitorio contro l’accordo di libero scambio Ue-Canada

Una lettera aperta ai parlamentari, un libro bianco sugli effetti del Ceta (l’accordo di libero scambio tra Unione europea e Canada in via di ratifica), un presidio davanti al Senato e una mobilitazione davanti a Montecitorio stamattina. La Campagna stop Ttip Italia, assieme a Coldiretti, Cgil, SlowFood e Greenpeace ha scelto di alzare il tiro in vista della ratifica parlamentare del...

L’agricoltura biologica e biodinamica si studia all’Università degli Studi di Urbino

Il bio va all’Università degli Studi di Urbino Carlo Bo con “Percorsi di sviluppo dell'agricoltura biologica e biodinamica” (dipartimento di Economia, Società, Politica): un corso di formazione permanente pensato come luogo di confronto, di trasmissione delle conoscenze e di buone pratiche nei vari contesti territoriali e settoriali. Si tratta di un progetto che trova le sue radici...

È online SuSY, la mappa interattiva delle esperienze di economia sociale e solidale

Orti urbani, comunità di produttori e consumatori, sistemi locali di scambio, laboratori di riparazione e riciclo, sono solo alcuni degli esempi delle sempre più diffuse iniziative di economia sociale e solidale. La nuova mappa "SuSY" vi mostra i differenti approcci di un’economia alternativa presenti in Europa. Imprese autogestite, lavoratori che decidono democraticamente con l’obiettivo di...

Un campo di volontariato per lavorare su ecoturismo e biodiversità in Swaziland

Lo Swaziland è un piccolo paese, un regno per la precisione, che si trova all’interno del vasto territorio sudafricano. Sono in pochi ancora a conoscerlo, ma le sue caratteristiche ambientali, storiche culturali lo stanno facendo sempre più apprezzare come meta alternativa o “aggiuntiva” a chi decide di viaggiare da questa parte dell’emisfero. Tappa obbligata per...

Il dEcologo per una società ecologica

È stato presentato oggi a Bologna nell’ambito degli eventi di “G7 Mobilitiamoci” il dEcologo, un manifesto in dieci punti che propone linee guida, proposte e misure precise per riuscire a portare l’Italia a zero emissioni e zero veleni. Cospe ne ha contribuito alla scrittura assieme ad esponenti di spicco della comunità scientifica ed accademica italiana,...

Sovranità alimentare, turismo e sostenibilità: viaggio nella Tunisia a caccia di futuro

Cospe al lavoro sul territorio con il progetto Fad, per rafforzamento della filiera della pesca d’acqua dolce

Jamel ha deciso di tornare in Tunisia dopo lunghi periodi vissuti all’estero, fra Belgio e Stati Uniti, portando con sé un ricco bagaglio nell’arte dell’accoglienza e della ristorazione. Rientrato in patria, come in molti dopo la rivoluzione del 2010-2011, vorrebbe vedere ora la sua terra riappropriarsi della sua identità: ha iniziato proponendo un’offerta turistica diversa ed...

L’emergenza siccità in Swaziland spiegata da chi la combatte in prima persona

Un anno fa il governo ha dichiarato lo stato di emergenza, dopo che le precipitazioni sono diminuite del 50% nel corso di una sola stagione

Siamo in Swaziland, nella Regione del Lubombo, che prende il nome dalle montagne che segnano il confine orientale del Paese con il Mozambico. Ci guardiamo attorno e le conseguenze della terribile siccità che da anni colpisce questa regione sono estremamente visibili. Fa da contrasto l’isola verde che si intravede in lontananza, sullo sfondo in foto....

A Firenze la Prima Vera Transizione

COSPE insieme alle associazioni e ai gruppi del quartiere Statuto di Firenze vi invita a partecipare a “Prima…Vera...Transizione”: una vera e propria festa di quartiere per promuovere un ambiente più vivibile e accogliente. L’evento si terrà Sabato 13 Maggio, dalle 9.30 alle 22.30 presso Parco Stibbert/Canonica di San Martino a Montughi. “Prima…Vera …Transizione” sarà una...

Tre giorni, 70 ospiti internazionali e 80 volontari per Mediterraneo Downtown

È iniziato il countdown per il festival Mediterraneo Downtown, promosso da COSPE onlus, Comune di Prato e Regione Toscana in collaborazione con Legambiente, Amnesty International-Italia e Libera Toscana. Il 5, 6 e 7 Maggio, a Prato, 70 ospiti internazionali, 35 ore di programmazione e 80 volontari contribuiranno a disegnare il volto di un Mediterraneo contemporaneo...

Mediterraneo Downtown, quando il Mare Nostrum arriva fino a Prato

Il primo festival interamente dedicato alla scena contemporanea dell’area mediterranea, “Mediterraneo Downtown”, prenderà vita in una delle più multiculturali città della Toscana: Prato, che ospiterà la prima edizione della kermesse il 5 il 6 e il 7 maggio 2017. Il Festival si aprirà ufficialmente alle 18 dello stesso venerdì 5 maggio al Museo Pecci di...

Anche in Italia si marcia per la scienza: «Formazione e ricerca sono un prezioso investimento»

Le posizioni negazioniste di Donald Trump sui cambiamenti climatici sono tra le motivazioni più forti

In occasione della Giornata mondiale della Terra (Earth day), il 22 Aprile, il centro di Roma sarà teatro della “Marcia per la scienza” organizzata da diverse associazioni riunite nel Comitato marcia per la scienza, tra cui figura anche Cospe. La manifestazione è inserita in un calendario internazionale di mobilitazioni simili che si terranno, nello stesso...

La terre est à nous! Il land grabbing in Mali raccontato dall’attivista Massa Koné

I casi di land grabbing hanno cominciato ad assumere una certa visibilità in seguito al consistente aumento dei prezzi agricoli del 2007-2008 e della conseguente minaccia alla sicurezza alimentare, contro cui molte entità sia statali che private hanno cercato di tutelarsi attraverso la corsa all’accaparramento di terre. È un fenomeno che continua a diffondersi impetuosamente,...

Come funzionano le banche dei cereali in Niger, contro siccità e carestia

Oggi sono 2190 le famiglie e 400 mila persone in totale che beneficiano del funzionamento di queste realtà

Spesso la cooperazione internazionale è vista come ad un attore che entra in gioco in concomitanza di emergenze e crisi umanitarie. E spesso pensiamo alle emergenze come ad un fenomeno totalmente imprevedibile a cui la popolazione e il territorio colpiti non riescono a far fronte con mezzi propri. Tuttavia fenomeni ricorrenti possono diventare più faticosi...

Nel mondo ancora 923 milioni di persone senza fonti d’acqua potabile sicura

Cospe: «I programmi di supporto per la gestione delle risorse idriche fanno riferimento solo a poteri pubblici maschili, non riconoscendo il ruolo delle donne»

Secondo il World Water Council nel 2017, ben 319 milioni di abitanti dell'Africa Sub-Sahariana (il 32% della popolazione), 554 milioni di asiatici (il 12,5% della popolazione), e 50 milioni di sudamericani (l'8% della popolazione) non hanno accesso a fonti di acqua potabile sicura. Tra queste regioni, la Papua Nuova Guinea ha la disponibilità minore (solo...

Mediterraneo, tornerà la primavera? Luoghi di speranza e testimoni di bellezza

Sarà Prato la città toscana in cui quest’anno sarà celebrata la XXII Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie organizzata dall’associazione Libera e Avviso Pubblico. Oltre alla manifestazione nazionale che si terrà a Locri, altri 4000 luoghi d’Italia ospiteranno l’evento, il cui tema sarà “Luoghi di speranza e testimoni di bellezza”, a richiamo dell’importanza...

A che punto è G.Lo.B., progetto internazionale sulla governance locale per la biodiversità

La salvaguardia della biodiversità, la valorizzazione dei prodotti locali e lo sviluppo sostenibile in Brasile, Mozambico e Angola sono gli obiettivi del progetto G.Lo.B. (Governance Locale per la Biodiversità), portato avanti dal 2014 da istituzioni, mondo non profit e produttori locali. Tra i promotori di G.Lo.B ricordiamo la presenza di COSPE onlus in partnership con:...

Viaggio in Mali, dove “Terre et Paix” strappa i giovani al jihadismo con l’agroecologia

Guetemà è un paese ai confini del mondo: da Niorò du Sahel, cittadina vicinissima alla Mauritania e capoluogo dell’omonima regione dove lavoriamo, ci sono 12 chilometri, ma percorrerli è un’impresa. La strada è appena una pista accennata e il paesaggio è sempre più desertico. Lì avremmo dovuto fare una delle formazioni del progetto “Terre e Paix”...

I Raee italiani e la più grande discarica di rifiuti elettronici al mondo, in Ghana

Quando cambiamo TV, smartphone, pc e elettrodomestici, ci chiediamo dove finiscono i nostri rifiuti? Gli annosi problemi nella gestione dei rifiuti di apparecchiature elettriche e elettroniche (Raee) è stato recentemente riportato alla ribalta dell’attenzione mediatica dai dati Ecodom, secondo i quali gli italiani hanno in casa più di 200 milioni di apparecchi, tra vecchi cellulari,...

Asoquimbo, la mega diga in Colombia e il Manifesto della società civile internazionale

Questa è una storia di resistenza che vede protagonisti la costruzione di una mega diga in Colombia da parte del colosso Enel-Emgesa e la popolazione locale interessata, riunita nell’associazione Asoquimbo. Asoquimbo ha opposto resistenza e manifestato contro il progetto per molti anni, sottolineando il suo impatto sociale e ambientale così come le irregolarità legali da...

Torna Resilienze, la rassegna sull’ambiente a base di cibo biologico e cinema

Il 9 febbraio a Bologna si terrà il terzo incontro di “Resilienze”, la rassegna che affronta i temi della protezione dell’ambiente e del cambiamento climatico attraverso film e degustazioni. Il ciclo di incontri è organizzato da Kilowatt, COSPE onlus e Alce Nero, azienda biologica italiana. La selezione cinematografica è a cura di COSPE onlus, già...

Saper vivere e cucinare in base alla natura

Siamo in Ecuador. Un Paese con circa 46 ecosistemi vegetali e una biodiversità tra le più grandi dei mondo. L'estrema diversificazione della produzione alimentare si riflette in una cucina varia e con peculiarità specifiche per ogni regione: sulla costa si mangia soprattutto pesce, la carne invece in tutto in Paese. La parte andina vanta tra...

Agricoltura biologica e biodinamica: un percorso di alta formazione all’Università di Urbino

Fare attività agricola significa influire sull'ambiente, sul territorio e sul contesto sociale. Ecco che da questa presa di coscienza nasce il corso di alta formazione “percorsi dell’agricoltura biologica e dinamica” che si terrà dal 26 al 29 gennaio 2017, presso l'Università di Urbino e il Comune di Isola del Piano, e sarà dedicato alla sostenibilità...

La crisi finanziaria e il land grabbing in Africa: il caso del Senegal

Cospe è impegnato al fianco delle associazioni di contadini che lottano per la proprietà delle loro terre

Era il 23 giugno 2016 quando l’amministrazione comunale di Diokoul Diawrigne nella regione di Kebemer, 150 chilometri a nord da Dakar, emanava una delibera che prevede l’attribuzione di 1000 ettari di terreni agricoli all’impresa indiana Senegindia. La decisione arrivò sulle teste dei contadini delle aree interessate come una vera doccia fredda; nessuna notizia e tanto...

  1. Pagine:
  2. 1
  3. 2
  4. 3
  5. 4
  6. 5