Speciale Cop 21, la Conferenza sul clima di Parigi

Speciale Cop 21, la Conferenza sul clima di Parigi

L’obiettivo è quello di frenare l’aumento della temperatura media globale, per far sì che il mondo del 2100 sia non più caldo di +2 °C rispetto a quello dell’era pre-industriale. È questa la soglia individuata dalla scienza per evitare cambiamenti climatici disastrosi e irreversibili. La Cop 21, ossia la 21° Conferenza delle parti organizzata dalla Convenzione quadro delle Nazioni unite sui cambiamenti climatici (Unfccc), dopo mesi di trepidante attesa è iniziata per assolvere a questo compito: quella contro i cambiamenti climatici è parte di una più ampia lotta per cambiare l’attuale modello di sviluppo, per renderlo più sostenibile. È la battaglia globale del XXI secolo. I leader di 196 i paesi sono riuniti a Parigi, dal 30 novembre al 11 dicembre 2015, per trovare un accordo sulla strada da intraprendere. Il mondo li guarda, e anche noi: in questa rubrica trovano spazio gli interventi che greenreport ospita direttamente da Parigi, le analisi d’eccezione e una selezione tra commenti e cronache. La partita del clima non gioca a nostro favore; dei due gradi di aumento della temperatura, a oggi ne abbiamo già consumato uno. Parigi è l’occasione per cambiare.

 
Francesco Ferrante

A passo di gambero: l’Italia plaude alla Cop21, ma arrivano retromarce sulla green economy

Ferrante: «Almeno un soprassalto di consapevolezza dopo Parigi sarebbe lecito reclamarlo»

Tra il dire il fare c’è di mezzo il mare. Tra le dichiarazioni della Cop21 e le scelte politiche concrete in questo Paese sembra esserci un oceano. A Parigi si firma un accordo che pur con tutta la prudenza e con le critiche che si possono fare alla vaghezza degli strumenti previsti, segna un punto...

Parigi Orso accordo sul clima

Cop21, dall’università di Siena sostegno all’accordo sul clima di Parigi

Riccaboni: «Pronti a svolgere un ruolo fondamentale per raggiungere gli obiettivi sul clima»

L’accordo globale sul clima firmato alla COP21 Unfccc di Parigi da 196 Paesi, che si impegnano a ridurre le emissioni inquinanti, raggiungendo nel lungo termine l’obiettivo delle zero emissioni. piace all’università di Siena  che pone da alcuni anni i temi della sostenibilità come asse strategico del proprio sviluppo e «invita la comunità accademica e l’opinione...

andrea masullo greenaccord

Cop21, Greenaccord: «Sull’Accordo di Parigi motivi di grande preoccupazione»

La firma del cosiddetto Accordo di Parigi sui cambiamenti climatici è stata accolta con entusiasmo dai partecipanti, delegazioni ufficiali ed ambientalisti, ma leggendo con attenzione il documento permangono motivi di grande preoccupazione. La scienza ha ormai largamente avvisato che la partita è quasi, ma non ancora del tutto, persa, in quanto il mondo sta correndo...

Obama COP21

La fragile eredità climatica di Obama

L'accordo di Parigi ostaggio della maggioranza repubblicana al Congresso e del prossimo presidente USA

Come scrive  Sarah Wheaton su Politico, «Barack Obama vuole essere ricordato come il presidente che ha salvato il mondo dal cambiamento climatico. Ma l'accordo delle 195 nazioni volto a contenere il riscaldamento globale potrebbe essere il più fragile dei suoi successi presidenziali ottenuti finora. Più di ogni suo altro top accomplishments – la ripresa economica, la...

avaaz cop21 parigi

La forza del cambiamento che arriva dalla Cop21

Un nuovo bazooka contro la bolla del carbonio è armato, ora sta a tutti noi decidere di usarlo

Quello uscito dalla Cop21, la Conferenza Onu sul clima che si è finalmente chiusa a Parigi, è un accordo insufficiente. I contributi per il contenimento dei cambiamenti climatici presentati dai vari governi restano quelli pre-conferenza, che come noto portano a un aumento della temperatura al di sopra dei 3°; nonostante ciò, non sono comunque previsti...

Xi Obama

Clima: Obama e Xi promettono di lavorare insieme per applicare l’accordo di Parigi

Un accordo che rafforza la cooperazione globale tra Pechino e Washington

Oggi il presidente cinese Xi Jinping e quello statunitense Barack Obama han no dichiarato di essere pronti a lavorare insieme, anche con le altre parti interessate, per fare in modo che «L'accordo storico sul clima concluso a Parigi sia effettivamente messo in opera». L’agenzia ufficiale cinese Xinhua rivela che «Durante un colloquio telefonico, Xi ha...

cop21 clima parigi

Cop21, Cospe e Fairwatch critiche sull’accordo: «Occasione persa»

Il neopresidente Menchini: «Non è stata rispettata la responsabilità comune e differenziata»

Con un giorno di ritardo, come di prassi, si è chiusa a Parigi la 21° Conferenza delle Parti delle Nazioni Unite sul cambiamento climatico. Un momento da molti atteso per la portata potenzialmente storica dell'accordo: definire la nuova architettura della strategia di lotta al cambiamento climatico che dal 2020 metterà definitivamente in cantina il protocollo...

Cop21 Parigi 350.org

Lettera da Parigi: 350.org e l’accordo universale sul clima

Segnale chiaro lasciare i combustibili fossili nel suolo e disinvestire da petrolio, carbone e gas

Care amiche e amici, A Parigi è stata una giornata storica: migliaia di persone hanno riempito le strade, chiedendo che I leader politici finalizzassero il primo progetto di accord universal sul clima. L’accordo prevede di mantenere il riscaldamento al di sotto dei 2°C in rapporto ai livelli pre-industriali, di perseguire sforzi per l’imitare l’aumento della...

Cop 21 Paris agreement

COP21, il Paris Agreement – Ecco i contenuti

Cosa dice l’accordo raggiunto alla Conferenza delle parti Unfccc di Parigi

E’ stato raggiunto l’accordo sul clima: il Paris Agreement (Qui è possibile scaricare il testo dell’Accordo). Ma quali sono i contenuti nel nuovo accordo globale? Di seguito un’analisi dettagliata dei principali elementi e delle modifiche nel nuovo testo negoziale: PREAMBOLO Il preambolo ha subito pochi cambiamenti, ma per lo più interessanti: dalla considerazione delle conseguenze delle azioni...

Cop21 giovani

COP21 di Parigi: Italian Climate Network: «Un accordo storico e un percorso per il futuro»

I tre punti fondamentali: Adattamento, Riduzione delle emissioni e disinvestimento

Un buon accordo. Dopo anni di attesa, dopo il fallimento di Copenaghen, dopo anni di negoziati, è finalmente arrivato il testo del nuovo Accordo di Parigi sui cambiamenti climatici, che sarà a breve sottoposto all'approvazione della plenaria della Conferenza delle Parti sui cambiamenti climatici di Parigi. L'obiettivo di lungo termine è l'impegno alla stabilizzazione dell'incremento...

cop21 legambiente

Cop21, Legambiente: «L’accordo di Parigi va in modo irreversibile verso un futuro libero da fossili»

Ma impegni insufficienti a contenere la crescita della temperatura entro 1.5 - 2 C°. Cruciale rivederli entro il 2020

«Il testo dell’accordo in votazione in queste ore a Parigi pone le fondamenta per affrontare sul serio la crisi climatica che affligge il pianeta. Si va in modo irreversibile verso un futuro libero da fossili», dichiara il presidente di Legambiente Vittorio Cogliati Dezza sull’accordo che dovrebbe da qui a poco uscire dalla COP21. Nell'accordo i...

Cop 21 Parigi Wwf

Wwf: «Cop21, dalla bozza di accordo di Parigi segnali positivi»

«Allineare azione politica a scienza nella lotta al cambiamento climatico»

In attesa della decisione finale della Cop21 Unfccc, Mariagrazia Midulla, responsabile clima ed energia, del WwF Italia, che è  a Parigi per la COP21, ha  commentato il testo diffuso dopo la riunione del Comitato di Parigi dal presidente della COP, il ministro deli esteri francese Laurent Fabius. Secondo la Midulla, «Il testo  contiene elementi che creano...

cop21 parigi

Bollettino da Parigi, 11° giorno – Slitta l’Accordo sul clima, trattative a porte chiuse

Il presidente Fabius annuncia il testo definitivo per domani. Le trattative continueranno nella notte

Ore decisive a Le Bourget: mentre completiamo l’analisi della nuova bozza del testo dell’Accordo di Parigi si stanno svolgendo negoziazioni a porte chiuse (solo 3 delegati per ogni Stato) in cui dovranno emergere gli ultimi punti di confronto sui pochi elementi ancora aperti: ambizione, finanza, differenziazione, loss and damage. Il nuovo testo è previsto per domani...

cop 21 negoziati

Bollettino da Parigi, 10° giorno – I punti più caldi nella bozza d’accordo sul clima

Giornata intensa ieri a Parigi. Dopo una mattinata vissuta nell’attesa del nuovo testo, il pomeriggio si è animato di capannelli di delegati e observer intenti ad analizzare il nuovo testo prodotto dalle consultazioni parallele svoltesi nella notte e nella mattinata. Nel tardo pomeriggio si è aperta la seconda plenaria del “Paris Committee” da cui sono...

manifestazione parigi 9 dicembre cop21 clima 2

Cop21, a che punto siamo? La nuova bozza di accordo sul clima spiegata da Parigi

«Il mondo chiede qualcosa di meglio». La protesta di sindacati, ambientalisti, giovani e indigeni

È stata pubblicata l’ultima versione del progetto di accordo di Parigi, e il testo è insoddisfacente. La “Giusta transizione” è solo nel preambolo e i diritti umani lo sono addirittura fra parentesi, quindi c’è il serio rischio che possano essere cancellati dal testo definitivo. Il nuovo progetto lascia tutte le questioni chiave irrisolte: gli obiettivi...

lavoro clima cop21

Cop21, nei negoziati dov’è finita «la giusta transizione per i lavoratori» verso i green job?

Clima e lavoro si difendono insieme: i sindacati chiedono un riferimento esplicito nella parte giuridicamente vincolante dell’accordo

Ora che i ministri sono arrivati alla Cop21 sembra ormai che tutti siano convinti che questa Conferenza sul clima si concluderà con un accordo. La questione è quale tipo di accordo. Qualcuno ha efficacemente  sintetizzato i possibili risultati con due opzioni  alternative: l’accordo senza rimpianti o l’accordo a 3°, o accordo minimalista; il primo potrebbe...

marshall canete

Bollettino da Parigi, 9° giorno: alla Cop21 si affaccia una nuova alleanza, obiettivo 1.5 °C

Settantanove paesi (africani, caraibici e del Pacifico) si schierano insieme a Ue e Usa

Nel tardo pomeriggio di ieri è stata svelata una notizia che potrebbe incidere in maniera significativa sull’esito delle negoziazioni: il patto segreto tra il gruppo dei 79 paesi africani, caraibici e del Pacifico (ACP alliance) e le due grandi potenze,Unione Europea e Stati Uniti. Un patto, svela il The Guardian, caldeggiato in primis dal ministro degli Esteri delle...

Galletti Cop21

Galletti alla COP21: «Il successo dipende da noi. Subito un accordo efficace e solidale»

Il rapporto Germanwatch 2015: passare dalle parole ai fatti

Nel suo intervento alla Conferenza delle parti Unfccc a Parigi, il ministro dell’ambiente italiano, Gian Luca Galletti, ha detto ai delegati che «Dipende solo da noi il successo di questa COP e la definizione di un accordo che sia di tutti e che sia capace di assicurare a tutti i paesi un futuro migliore. Un futuro...

Figueres COP21

Bollettino da Parigi. Alla COP21 la settimana della speranza… e dei miracoli?

Christiana Figueres, Segretario Esecutivo UNFCCC: «La storia ha scelto voi, qui, ora»

Questa mattina si apre alla COP 21 la settimana della speranza. L’obiettivo è chiaro, così come lo sono le esigenze: dobbiamo raggiungere un accordo universale sul clima.
 Ed è necessario tenerlo a mente durante i lavori. Su questa sfida universale ed esistenziale rappresentata dal riscaldamento globale è giunto il tempo delle decisioni. Avete l’incarico di trovare...

cop21 parigi torre eiffel

Giro di boa per la Cop21: a che punto è la Conferenza Onu sul clima, vista da Parigi

In parallelo al summit ufficiale si è svolto a a Montreuil quello alternativo dei cittadini

DA PARIGI. Sabato il gruppo di lavoro sulla piattaforma di Durban (Adp) ha chiuso i lavori con l’approvazione di un testo che viene consegnato alla politica per i prossimi giorni di negoziati. Il testo licenziato e consegnato al presidente della Cop21, il ministro degli Esteri francese Laurent Fabius, contiene ancora le sostanziali questioni su cui non...

cop 21 negoziati

Bollettino da Parigi, la Cop21 riparte: ora l’accordo globale per il clima è nelle mani dei politici

Si apre questa mattina il segmento “high-level” della Cop21 di Parigi, dove nei prossimi cinque giorni i ministri saranno chiamati a prendere, finalmente, le decisioni politiche scegliendo fra le proposte disponibili nel testo negoziale, redatto e ultimato lo scorso sabato dagli esperti dopo mesi di conferenze e discussioni. Un testo con ancora diverse opzioni alternative, che potrebbe tramutarsi in un...

Galletti giovani Cop21

Bollettino da Parigi, 5° giorno. Negoziati, dopo la tensione c’è l’accordo: la palla ora ai Ministri

Le discussioni sono risultate particolarmente accese sugli articoli 2 e 2bis, relativi agli obiettivi ed alle linee guida generali del pacchetto di Parigi: si tratta di un passaggio fondamentale, in cui si affrontano temi come equità, diritti umani, differenziazione delle responsabilità e la regolare presentazione di contributi nazionali volontari (INDCs). Il Co-chair, data la difficoltà nel trovare un consenso...

negoziati cop21

Bollettino da Parigi, 4° giorno: litigi durante i negoziati Cop21, i delegati non si fidano

La mattinata di ieri si è aperta con una discussione sui contributi nazionali volontari (Indcs), relativamente ad un dialogo di facilitazione che nel 2018-2019 dovrà fare un primo bilancio dell’andamento degli stessi.  È stato discusso poi un eventuale rapporto che l’Ipcc dovrebbe consegnare nel 2018 o 2019 sull’impatto di lungo periodo dell’innalzamento delle temperature, al...

emission trading ets co2

CO2 e mercato delle emissioni: quale futuro per l’Ets dopo la Cop21?

Quali saranno le conseguenze dell’accordo di Parigi per il mercato delle emissioni? Di questo si è parlato il 2 dicembre alla Cop21 di Parigi nel side event sul tema organizzato da Ceps in collaborazione con Mistra Indigo Research Program. Si è parlato anche dell'Eu Ets (European union emissions trading scheme), ovvero del sistema europeo di...

italian climate network cop21

Bollettino da Parigi, 3° giorno: avanti piano con i negoziati. I temi sul tavolo

L’associazione Italian Climate Network sta seguendo in diretta da Parigi i negoziati della Cop21, la Conferenza Onu sul clima. In particolare, il gruppo di ragazze e ragazzi della “delegazione giovanile italiana alla Cop21” partecipa all’evento con i suoi delegati, offrendo ogni giorno un bollettino riassuntivo per cogliere gli spunti principali emersi dalla Cop. Greenreport rientra nel...

negoziati clima parigi cop21

Bollettino da Parigi, 2° giorno: l’inizio dei negoziati alla Cop21

L’associazione Italian Climate Network sta seguendo in diretta da Parigi i negoziati della Cop21, la Conferenza Onu sul clima. In particolare, il gruppo di ragazze e ragazzi della “delegazione giovanile italiana alla Cop21” partecipa all’evento con i suoi delegati, offrendo ogni giorno un bollettino riassuntivo per cogliere gli spunti principali emersi dalla Cop. Greenreport rientra nel...

cop 21 apertura

Bollettino da Parigi, 1° giorno: i capi di stato alla Cop21

Il report della "delegazione giovanile italiana alla Cop21", in diretta dalla capitale francese

L’associazione Italian Climate Network sta seguendo in diretta da Parigi i negoziati della Cop 21, la Conferenza Onu sul clima. In particolare, il gruppo di ragazze e ragazzi della “delegazione giovanile italiana alla Cop21” partecipa all’evento con i suoi delegati, offrendo ogni giorno un bollettino riassuntivo per cogliere gli spunti principali emersi dalla Cop. Greenreport rientra...

cop 21 clima inquinamento

Cop 21, per tagliare le emissioni bisogna prima abbattere l’ipocrisia

Renzi: «L'Italia vuole stare tra i protagonisti della lotta all'egoismo». Ma le scelte di governo parlano d’altro

«Mai prima d'ora una responsabilità così grande è stata nelle mani di così pochi. Il mondo vi guarda. Il mondo conta su di voi». Christiana Figueres, a capo della Unfccc – l’organismo Onu che organizza la Conferenza sul clima – ha salutato con queste parole l’arrivo dei leader mondiali riunitisi a Parigi per dare avvio...

parigi marcia 1

Cop21 di Parigi, i due nemici del movimento per la giustizia climatica

Violenza e repressione: le due ganasce di una tenaglia che può stritolare il movimento

Ieri il movimento per la giustizia climatica ha organizzato due eventi pacifici a Parigi, sfidando il divieto del governo a manifestare e dando un segnale di presenza e vigilanza ai leader di tutto il mondo che dovrebbero finalmente firmare  un accordo vincolante alla 21esima Conferenza della parti Unfccc appena iniziata.  La modalità scelta dal movimento...

  1. Pagine:
  2. 1
  3. 2