Capricorno

Ti hanno sentito parlare nel sonno l’altra notte, Capricorno. Vaneggiavi di qualcosa che riguardava Excel e conti societari, accanto al cuscino avevi il cellulare ancora acceso, il televisore in fondo alla stanza mandava i suoi fasci luminosi e invadenti. No, non è un film distopico, caro mio, è la tua vita! Devi rallentare, prima di impazzire, devi riprendere vecchie abitudini di moda nel secolo scorso come leggere libri prima di addormentarti e non usare dispositivi elettronici. Prenditi un mese sabatico ed esci dalla droga dell’iperconnessione prima che sia troppo tardi.

Illustrazione Martina Binosi