Sagittario

Pensi a Natale e ti sembra passato un anno? Al pranzo con i parenti ti sembra che avevi diciott’anni? È durato tanto questo gennaio, è stato lungo e per certi versi crudele. Succede quando sei nel cuore dell’inverno, nel mezzo della traversata, tu sogni la terra (la primavera) e alle spalle hai lasciato casa (il Natale). Ecco la spiegazione logica di questa sensazione, non c’è altro. Non c’è niente di sbagliato in te. Hai resistito alla tormenta, sei vivo dopo la notte più lunga e fredda dell’anno.

Illustrazione Martina Binosi