[12/02/2010] News toscana

Elba, la terza edizione del Premio Barbiellini Amidei in nome dell'ambiente

LIVORNO. La terza edizione del Premio giornalistico Gaspare Barbiellini Amidei è dedicata ai servizi sui temi ambientali, ai reportage di denuncia sugli "stravolgimenti" subiti dalla natura e alle inchieste di giovani reporter che hanno voluto raccontare piccoli e grandi cambiamenti del nostro Pianeta. Questo il titolo della rassegna organizzata in memoria e vicedirettore del Corsera che ha sempre considerato l'Elba la sua patria elettiva: '«Quando la natura si rivolta: la forza degli elementi, l'ambiente violato, le scelte per un pianeta migliore»'. Federico Barbiellini Amidei, figlio del saggista  di origine elbane, spiega la scelta della giuria. «La prima edizione era dedicata all'immigrazione, la seconda alle problematiche del mondo del lavoro, e quest'anno ci sembrava giusto dare spazio all'ambiente - racconta Federico Barbiellini Amidei. Non dimentichiamo che il 2009 è stato l'anno del vertice di Copenhagen, del terremoto in Abruzzo e dell'alluvione di Messina. Grandi eventi che comunque non mettono in secondo piano i lavori e l'impegno di tanti giovani cronisti che nelle piccole realtà raccontano le vicissitudini di un territorio troppo spesso maltrattato. Con questo titolo volevano quindi fare riferimento ad argomenti di cui i media si sono occupati con grande attenzione; dall'altra raccogliere lavori che hanno dato spazio ai  valori e alle aspirazioni di giovani cronisti».

Gli organizzatori fanno sapere che la giuria valuterà: il miglior articolo pubblicato su quotidiani, periodici e web; il miglior servizio radio-televisivo trasmesso da emittenti locali e nazionali. Nella giuria figurano nomi prestigiosi del giornalismo e della cultura, tra i quali Claudio Magris (scrittore), Arrigo Benedetti (regista), Ferruccio de Bortoli (Corriere della Sera), Arturo Colombo (professore universitario), Michele Fazioli (Rtsi), Attilio Giordano (La Repubblica), Alfredo Macchi (TG4), Giuseppe Mascambruno (La Nazione), Massimo Nava (Corriere della Sera), Antonio Patuelli (Libro Aperto), Gianni Riotta (Il Sole 24 Ore), Carlo Verdelli (Conde' Nast), Andrea Vianello (RAI Tre), e Fulco Pratesi (giornalista e ambientalista, Wwf) come giurato speciale per l'Edizione 2010. Il Premio Giornalistico dedicato alla memoria e all'impegno di Gaspare Barbiellini Amidei è nato nel 2008 sotto l'alto patronato del presidente della Repubblica, con il patrocinio dell'Ordine nazionale dei giornalisti, dell'Ordine dei giornalisti del Lazio, della Federazione nazionale stampa italiana, dell'Associazione ticinese dei giornalisti e della città di Lugano, con l'obiettivo di incoraggiare un giornalismo libero e di qualità. Innovative le modalità di partecipazione al premio, interamente on line attraverso il sito www.barbielliniamidei.it. La cerimonia di consegna del Premio si svolgerà all'isola d'Elba, tra luglio e agosto 2010, in collaborazione con il Premio letterario Isola d'Elba - Raffaello Brignetti, il Comune di Marciana e l'Apt dell'Arcipelago toscano.

Torna all'archivio