[25/06/2010] News toscana

Il comune di Grosseto tutela la salute dei cittadini dall'inquinamento acustico

FIRENZE. Il comune di Grosseto tutela la salute dei cittadini ed il loro diritto al riposo e alla quiete pubblica, attraverso un'ordinanza che detta le regole a cui attenersi per quanto concerne l'attività svolta nei cantieri edili, stradali e simili presenti sul territorio comunale. Imputato è il rumore provocato da queste attività, che ora saranno vietate per tutte le 24 ore il sabato, la domenica e i festivi, mentre nei restanti giorni dalle 20 alle 8.

Questo divieto vale fino al 15 settembre per Marina e Principina mare, mentre per il capoluogo e le altre frazioni il divieto riguarda la domenica e i festivi per tutto il giorno e la notte e i giorni feriale dalle 20 alle 8, fino al 30 agosto. Dalle 13.30 alle 15.30 è inoltre vietata all'interno dei cantieri edili e stradali l'attività rumorosa che possa arrecare disturbo al riposo delle persone e alla quiete pubblica.

Sempre in tema di prevenzione del rumore, è stato presentato oggi il progetto preliminare approvato dalla Giunta comunale per il risanamento acustico del tratto ferroviario che va dalla stazione del capoluogo all'uscita sud della città. 267 recettori sensibili (abitazioni, scuole, ecc.) sono stati al centro di uno studio sull'impatto acustico generato dal passaggio dei treni all'interno della città. Tale ricerca ha prodotto un modello acustico che poi è alla base del progetto di risanamento.

«Una grande opera di risanamento acustico che vede Grosseto tra le prime realtà toscane a poter realizzare un intervento di notevole portata a vantaggio di tanti cittadini» ha commentato l'assessore all'ambiente, Giuseppe Monaci. Rfi, l'ente gestore delle ferrovie, finanzierà con risorse proprie e realizzerà tutti gli interventi, che prevedono l'installazione di barriere fonoassorbenti in grado di ridurre l'impatto acustico. L'intervento rientra nei Protocollo d'Intesa firmato tra Regione e Rfi per la realizzazione di "progetti pilota", tra cui quello di Grosseto, per soluzioni di bonifica in grado di definire un vero e proprio piano di abbattimento dei rumori derivanti dal traffico ferroviario nelle zone a ridosso dei binari.

 

Torna all'archivio