Agricoltura

Il tasso di deforestazione dall’Amazzonia è il più alto in 12 anni. Gli ambientalisti: il piano di Bolsonaro funziona

Nel 2020 la deforestazione è stata del 70% in più rispetto alla media registrata nel decennio precedente

L’Instituto Nacional de Pesquisas Espaciais del B rasile (INPE) ha reso noti i tanto attesi dati preliminari sulla deforestazione in Amazzonia e, secondo il sistema Prode, il tasso ufficiale per il 2020 è di 11.088 km2, il più alto dal 2008, con un incremento è del 9,5% rispetto al 2019. Tenendo conto della media dei...

Alleva la speranza amplia il campo d’azione per sostenere l’economia dell’Italia centrale colpita dai terremoti del 2016 e 2017

Più sostegno per contribuire alla ripresa post sisma e post Covid di turismo e ospitalità locali

Eleonora Saggioro gestisce il rifugio Vincenzo Sebastiani nel comune di Rocca di Mezzo (Aq); Domenico Angelini lavora nella sua azienda agricola Dolci Giuseppina a Monteleone di Spoleto (Pg); Brigida Stanziola coordina le attività educative del Centro di educazione ambientale Il Sentiero di Poggiodomo (Pg). sono i quattro nuovi beneficiari della grande campagna di crowfunding lanciata da Legambiente ed Enel nel 2018, che prosegue ora con una novità:...

L’Alta Murgia diventa un Parco per api e farfalle

Al via il progetto di tutela degli impollinatori del Parco: miglioramento ambientale e Carta della Vocazione Apistica

Il progetto “Alta Murgia: un Parco per api e farfalle” e realizzato nell’ambito delle “Azioni per la protezione degli impollinatori e diffusione dell’entomofauna” del ministero dell’ambiente, punta «Tutelare gli insetti impollinatori e avviare un percorso di conoscenza sul loro prezioso ruolo, indispensabile per il mantenimento della biodiversità, la produzione diversificata di colture agricole e la funzione di...

L’ineguale impatto sociale ed economico del cambiamento climatico si vede dallo spazio

Peggio in Asia e Africa, meglio in Sud America e Australia. Crisi alimentari e più rifugiati climatici

Oltre il 40% degli ecosistemi terrestri è arido, una percentuale che dovrebbe aumentare in modo significativo nel corso del XXI secolo. Alcune di queste aree, come quelle in Africa e in Australia, possono essere savane o deserti, dove le scarse precipitazioni sono state a lungo la norma. All'interno di questi biomi, la vegetazione e la...

Le formiche tagliafoglie si costruiscono un’armatura biominerale per difendersi da predatori e infezioni

Un incredibile parallelo con l’evoluzione della civiltà agricola umana

Lo studio “Biomineral armor in leaf-cutter ants”, pubblicato su Nature Communications  da un team di ricercatori dell'università del Wisconsin-Madison, della Smithsonian Institution, del Lawrence Berkeley National Laboratory e dell'università Ningbo ha scoperto uno strato denso di calcite biogenica ad alto contenuto di magnesio negli esoscheletri delle formiche operaie  formica tagliafoglie Acromyrmex echinatior e che questa armatura...

Lo Sri Lanka scava trincee per impedire agli elefanti di entrare nelle discariche (VIDEO)

Gli elefanti cercano cibo tra cumuli di rifiuti e ingeriscono anche plastica. Aumentano i conflitti pachidermi - uomini

Gli elefanti invadono regolarmente nella discarica di Ampara, realizzata vicino a un santuario della fauna selvatica nello Sri Lanka orientale e, Insieme agli avanzi di cibo, mangiano anche plastica che, secondo gli amministratori della città li sta uccidendo  lentamente. Nello Sri Lanka  vivono allo stato selvatico circa 7.500 elefanti asiatici e gli ambientalisti, scioccati dalle...

La montagna e il territorio della Toscana al tempo del Recovery Fund

Saccardi: «Tempi maturi perché la montagna diventi fattore di crescita economica e sociale»

L’evento “Presenti al futuro. Le nuove sfide per la montagna”, l’hacathon online che si conclude oggi, organizzato all'interno della rassegna Dire e Fare da Anci Toscana e Regione Toscana, nell'ambito dell'accordo di collaborazione per rafforzare le politiche regionali per la montagna toscana, è stato l’occasione per un intervento dell'assessore regionale re al governo del territorio,...

Certificazione dei prodotti agricoli: come l’ecologia sblocca i mercati globali per gli agricoltori

Unep, Rainforest Alliance e Olam International al lavoro insieme per migliorare le condizioni dei piccoli agricoltori e della biodiversità

Negli ultimi 30 anni, sempre più coltivatori di tè, caffè e cacao hanno abbracciato pratiche rispettose del clima e sostenibili adottando "standard di certificazione" che aiutano a mantenere la qualità del suolo, aumentare la produttività e ridurre i costi. Inoltre, gli standard assicurano inoltre agli acquirenti di materie prime agricole che i prodotti nelle loro catene di approvvigionamento sono...

La land inequality sta alimentando le altre disuguaglianze

L'1% delle imprese agricole più grandi gestisce più del 70% dei terreni agricoli del mondo

Il rapporto “Uneven Ground: land inequality at the heart of unequal societies”, pubblicato dall’International Land Coalition (ILC) e in stretta collaborazione con Oxfam, rivela che la land inequality  - la disuguaglianza fondiaria - è peggiore di quanto si pensasse ed è in aumento nella maggior parte dei Paesi. Inoltre, nuovi calcoli e analisi dimostrano che «La land...

La rotazione delle colture per migliorare la sicurezza alimentare in un clima che cambia

Uno studio a guida italiana dimostra la sostenibilità ambientale e climatica della rotazione delle colture

I sistemi colturali sono sempre più semplificati, con un numero sempre minore di specie coltivate coltivate a rotazione di anno in anno. Ma lo studio “Crop rotations sustain cereal yields under a changing climate”, pubblicato su Environmental Research Letters da un team di ricercatori italiani, svedesi e polacchi ha confermato che «Rotazioni diversificate forniscono rese di...

Rapporto SOFA 2020: ecco come vincere le sfide idriche nel settore agricolo

Una nuova prospettiva per affrontare la scarsità di risorse idriche nel mondo

Il rapporto “The State of Food and Agriculture 2020. Overcoming water challenges in agriculture” (SOFA), presentato oggi dalla Fao ricorda che «Oltre tre miliardi di persone vivono in zone agricole colpite da livelli alti o estremamente alti di carenza idrica e scarsità di risorse idriche; di questi, quasi la metà deve fare i conti con...

Nel Corno d’Africa torna la paura per le locuste del deserto

Sono state spinte a nord dal ciclone Gati, il più forte che abbia mai colpito la Somalia. Invasione anche nella Penisola Arabica

Secondo il nuovo “Desert Locust situation update” della Fao, l’invasione delle locuste del deserto che ha colpito la regione del Corno d'Africa e le aree limitrofe all'inizio di quest'anno, minacciando l'approvvigionamento di cibo per milioni di persone, potrebbe intensificarsi di nuovo perché i  forti venti del ciclone Gati hanno trasportato sciami di insetti maturi dalla...

Idee green per l’economia circolare: i 13 i progetti vincitori di “Metti in circolo il cambiamento”

Riqualificazione di spazi pubblici, riuso di materiali di scarto, depurazione delle acque e tante altre proposte ideate da giovani “aspiranti imprenditori circolari”

Giovani energie creative per il futuro del Pianeta. Sono 13 le idee green che hanno superato la selezione del bando lanciato dal progetto “Metti in circolo il cambiamento” e sono state premiate oggi nel corso di una festa virtuale che ha visto la partecipazione dei giovani aspiranti imprenditori circolari, dei partner di progetto e degli amministratori dei...

I nuovi mega-incendi stanno minacciando più di 4.400 specie in tutto il mondo

Le tre cause principali: cambiamento climatico globale, utilizzo del suolo e invasioni biotiche

Lo studio “Fire and biodiversity in the Anthropocene”, pubblicato su Science da un team internazionale di 27 ricercatori guidati da . Luke Kelly della School of ecosystem and forest sciences dell’università di Melbourne, rivela che «I cambiamenti nell'attività degli incendi stanno mettendo a rischio più di 4.400 specie in tutto il mondo». Kelly spiega che...

L’ornitorinco dovrebbe essere dichiarato specie minacciata di estinzione

Studio dell’UNSW: dal 1990 ha perso il 22% del suo habitat, 200.000 Km2

Secondo il rapporto finale “A national assessment of the conservation status of the platypus”, realizzato dall’University of New South Wales (UNSW) insieme all’Australian Conservation Foundation, Wwf-Australia e Humane Society International Australia  l’ornitorinco (Ornithorhynchus anatinus) dovrebbe essere elencato come specie minacciata di estinzione nella legislazione ambientale dell'Australia e del New South Wales. E’ una delle raccomandazioni...

Cinque buonissimi motivi per realizzare una bioeconomia globale (VIDEO)

Aumento dell'uso di risorse biodegradabili per ridurre i rifiuti e diversificazione della produzione alimentare per proteggere e promuovere la biodiversità

Il Global Bioeconomy Summit 2020, tenutosi dal 16 al 20 novembre,  e la pubblicazione “Towards Sustainable Bioeconomy. Lessons Learnt from Case Studies” sono partiti da due dati di fatto: troppo cibo viene sprecato e i mari sono inquinati e le discariche piene fino a scoppiare e la Fao ricorda che «Dopo anni di utilizzo delle...

Come la cristianizzazione medievale ha cambiato per sempre l’ambiente della Polonia

I cambiamenti ideologici e storici nella società umana e nelle economie possono cambiare radicalmente l’ambiente

Lo studio“How Joannites’ economy eradicated primeval forest and created anthroecosystems in medieval Central Europe”, pubblicato su Scientific Reports da un team di ricercatori polacchi e romeni, rivela che  «I cambiamenti nella gestione del territorio introdotti all'inizio del periodo feudale nel XIV secolo hanno influenzato in modo significativo le foreste e le torbiere della Ziemi Lubuskiej. Uno dei principali...

Aiutiamoli a casa loro: come è stata rubata la terra agli africani per consegnarla alle multinazionali

La sporca eredità di un progetto di “sviluppo” della Banca Mondiale per garantire che le piantagioni africane finissero nelle mani dei miliardari europei

Perché i governi postcoloniali africani non hanno smantellato il modello sfruttatore ed estrattivo delle piantagioni coloniali e reso le terre ai loro popoli e incoraggiato una rinascita dei sistemi alimentari e agricoli locali diversificati dell’’Africa? Come spiega l’articolo del WRM Bulletin che pubblichiamo, un pezzo importante per risolvere il puzzle di questo mistero si trova...

La mappa mondiale delle api

Ci sono più specie nell’emisfero settentrinale che in quello meridionale e sono più diffuse nelle zone aride e temperate

Le api – domestiche e selvatiche - svolgono il ruolo essenziale nell'impollinazione negli habitat naturali e della colture importanti per l'uomo. Tuttavia, ci sono scarsi dati sulla distribuzione delle specie di api, che vivono in tutti i continenti tranne l'Antartide e che vanno dalle minuscole api senza pungiglione a quelle grosse quanto un pollice umano, e...

Cannabis: il CBD non è stupefacente. Sentenza della Corte di giustizia europea

Coldiretti: «Bene Corte Ue, in Italia 4mila ettari». Forum Droghe: «il Ministro Speranza ne prenda atto, annulli il decreto sul CBD ed apra un dialogo con la Società Civile»

Secondo una sentenza emessa ieri dalla Corte di Giustizia dell’Unione europea: «Uno Stato membro non può vietare la commercializzazione del cannabidiolo (CBD) legalmente prodotto in un altro Stato membro, qualora sia estratto dalla pianta di Cannabis sativa nella sua interezza e non soltanto dalle sue fibre e dai suoi semi». Nel caso esaminato, il CBD...

Quale Recovery fund per l’Italia? Le 7 proposte dei Fridays for future contro la crisi climatica

«Il Next Generation EU delineerà i prossimi 70 anni, non può essere scritto solo da chi ora ha 70 anni. Fateci decidere sul nostro futuro!»

Finora i pacchetti di stimolo italiani sono stati pessimi dal punto di vista climatico: secondo gli ultimi studi sono stati i peggiori in Europa, e tra i peggiori del G20. Il Next Generation EU (in Italia chiamato Recovery Fund) delineerà i prossimi 70 anni: non può essere scritto solo da chi ora ha 70 anni....

AgriCOlture, la ricetta sperimentale contro dissesto idrogeologico e cambiamenti climatici

Il progetto Life vede 15 aziende agricole italiane impegnate a verificare come sia possibile contenere i costi di produzione e stoccare l’anidride carbonica nel terreno, garantendo una più efficace azione di difesa del suolo

Combattere i cambiamenti climatici attraverso un uso più sostenibile della terra. Che tradotto in pratica significa mitigare il dissesto idrogeologico attraverso buone pratiche quali regimazioni idrauliche, miglioramento della foraggicoltura e della gestione della sostanza organica nel settore zootecnico in modo da rendere i terreni più resilienti. Un’ottima idea visto che l’Italia, secondo gli ultimi dati Ispra,...

Il pericoloso destino delle orchidee alpine in un mondo che cambia

Le orchidee sono in declino per colpa del riscaldamento globale e dei cambiamenti nell'uso del suolo

Le orchidee sono uno dei gruppi di piante più numerosi eppure più minacciati al mondo e circa un’ottantina di specie diverse di orchidee popolano le nostre Alpi. Alcune di queste piante sono estremamente rare e strettamente associate ad ambienti incontaminati, oltre ad aver evoluto nel corso dei millenni complesse simbiosi con funghi mutualistici e insetti...

La dieta Mediterranea è messa in pericolo da cambiamenti climatici

Al via le celebrazioni per i 10 anni del riconoscimento Unesco per Dieta mediterranea patrimonio culturale dell’umanità

Con un confronto tra ministri ed esponenti del mondo accademico, coordinati da Donatella Bianchi, giornalista e presidente del Wwf Italia, le celebrazioni per i 10 anni di riconoscimento della Dieta Mediterranea quale patrimonio culturale da parte dell’Unesco e il ministro dell’Ambiente Sergio Costa ha sottolineato che «La dieta mediterranea patrimonio Unesco è per noi una grande soddisfazione...

Agrivoltaico: un nuovo modello con le aziende agricole al centro. La proposta di Legambiente a governo e parlamento

Le sfide per un’Italia agricola e solare: «Accelerare la diffusione del fotovoltaico, scongiurando la sostituzione di colture con impianti ma integrandoli come fattore di supporto al reddito agricolo»

Dopo un confronto interno con le sue strutture regionali e circoli, Legambiengte a ha presentato oggi al governo e al Parlamento il documento “Agrivoltaico, le sfide per un’Italia agricola e solare” che punta a «individuare un percorso per accelerare la diffusione del fotovoltaico in Italia, con soluzioni che rendano le aziende agricole protagoniste, scongiurando la sostituzione...

Innovazione, geotermia ed economia circolare: a Radicondoli nasce l’olio di comunità

Il sindaco Guarguaglini: «C’è un vento nuovo che soffia sul territorio, di sviluppo e valorizzazione che noi siamo impegnati a portare avanti»

Doveva essere sul mercato già lo scorso anno, ma la mosca dell’olivo s’è messa di traverso limitando la produzione, ma stavolta neanche la pandemia è riuscita a fermare l’arrivo sul mercato di Olio Radicondoli, un olio biologico di comunità che è nato mettendo a sistema le risorse del territorio. Un progetto da 1,2 milioni di...

Meeting di Roma del WFP: occorre una collaborazione senza precedenti nell’affrontare le molteplici crisi globali

Cambiamento climatico, Covid-19, guerre e fame: «Supereremo queste immense sfide solo se uniamo le forze e lavoriamo insieme per un futuro migliore»

Il tema centrale del meeting virtuale di alto livello che si è tenuto a Roma nella sede del World Food Programme (WFP) è stato la constatazione che «La pandemia di Covid-19 sta invertendo i progressi dello sviluppo e mettendo alla prova le basi della pace globale, ma offre anche un'opportunità senza precedenti per collaborare per...

European Green Deal: va bene per l’Ue climate neutral, ma è dannoso per il pianeta?

L'importazione ogni anno di milioni di tonnellate di cereali e carne esternalizza i danni ambientali dei consumi Ue

L’European Greeen Deal approvato alla fine del 2019 impone all'Unione europea di diventare climate neutral entro il 2050, riducendo le emissioni di carbonio con l’incremento delle energie rinnovabili ma anche - ad esempio - grazie a silvicoltura, agricoltura e trasporti rispettosi dell'ambiente. Ma secondo l’articolo“Europe’s Green Deal offshores environmental damage to other nations” pubblicato su...

La fame si batte sotto il mare, coltivando gli oceani

Acquacoltura sostenibile e coltivazione di macroalghe potrebbero sfamare il mondo e ridurre le emissioni di gas serra

La produzione alimentare dovrà tenere il passo con una popolazione mondiale che entro il 2050 dovrebbe arrivare a 9,7 miliardi di persone e secondo gli esperti l'oceano potrebbe fornire gran parte del sostentamento di cui abbiamo bisogno. L'acquacoltura, o piscicoltura, è uno dei settori di produzione alimentare in più rapida crescita al mondo: secondo la...

Agricoltura biologica, Vallardi (Lega): entro 15 giorni concluso l’iter della legge in Commissione al Senato

Legambiente e FederBio: »Ora si approvi al più presto la legge sull’agricoltura biologica rimasta per troppo tempo bloccata in Senato

Intervenendo ieri al secondo Forum nazionale sull’Agroecologia circolare organizzato da Legambiente, il presidente della Commissione agricoltura del Senato, il leghista Gianpaolo Vallardi, ha detto che, visto che si è arrivati ad un’unanimità di pareri favorevoli da parte delle diverse forze politiche, tra circa due settimane verrà concluso l’iter di approvazione della legge bloccata da tempo nella commissione...

  1. Pagine:
  2. 1
  3. 2
  4. 3
  5. 4
  6. 5
  7. 6
  8. 7
  9. ...
  10. 94