Clima

Irlanda: la Corte suprema ordina al governo di rivedere la sua politica climatica insufficiente

Gli ambientalisti: una sentenza storica che avrà conseguenze significative sia a livello nazionale che internazionale

Il 31 luglio, la Corte suprema dell’EIre ha ordinato con una sentenza al governo irlandese di rivedere drasticamente i suoi piani di riduzione delle emissioni di gas serra perché sono  «ben al di sotto» di quel che è necessario per far fronte agli impegni presi dall’Irlanda sul clima, che devono essere sostituiti con una strategia molto...

Le inondazioni costiere saranno più frequenti, minacciando la vita costiera e il 20% del Pil globale

Rischio di inondazioni + 52% e per 225 milioni di persone. Il rischio economico per le infrastrutture aumenterà fino a 14,2 trilioni di dollari

Secondo lo studio "Projections of global-scale extreme sea levels and resulting episodic coastal flooding over the 21st Century", pubblicato su Scientific Reports da un team di ricercatori internazionale guidato da Ebru Kirezci dell’università di Melbourne, dimostra che, a causa dei cambiamenti climatici, nei prossimi 80 anni le inondazioni costiere in tutto il mondo aumenteranno di...

Caldo eccezionale in Siberia, Lamma spiega cosa succede

Effetti a cascata su clima e territorio che non sarebbero possibili senza il riscaldamento globale antropico

Secondo il Laboratorio di Monitoraggio e Modellistica Ambientale per lo sviluppo sostenibile (LaMMA), un consorzio pubblico tra la Regione Toscana e il Consiglio nazionale delle ricerche, «Il 2020 passerà alla storia non soltanto per la pandemia globale, ma anche per l’eccezionale anomalia termica che da oltre 6 mesi insiste su una delle zone climaticamente più delicate...

A luglio forte aumento degli incendi nell’Amazzonia brasiliana

Secondo i dati ufficiali, in Amazzonia gli incendi sono stati molti di più che nel luglio 2019

Le immagini satellitari esaminate dall’Instituto Nacional de Pesquisas Espaciais (INPE) brasiliano hanno rivelato o 6.803 grossi incendi, un aumento del 28% rispetto al luglio 2019 che pure era stato un mese terribile. In molti attribuiscono questo nuovo aumento dei roghi delle foreste alle politiche neoliberiste del presidente neofascista del Brasile, Jair Bolsonaro, che ha incoraggiato...

Prende slancio la Covid-19 Food Coalition di Fao e governo italiano

L'iniziativa proposta dall’Italia punta ad affrontare gli impatti a lungo termine della pandemia su cibo e agricoltura

Finora oltre 35 Paesi di tutto il mondo hanno aderito o offerto supporto alla Covid-19 Food Coalition, lanciata dal governo italiano e a guida Fao, che punta ad affrontare gli impatti negativi a medio e lungo termine dell'attuale pandemia sui sistemi alimentari e sull'agricoltura. coalizione. Marina Sereni, viceministro degli esteri italiana, ha commentato: «Desidero esprimere tutta...

Dal ministero dell’ambiente 4,5 milioni di euro per progetti di adattamento climatico nelle aree marine protette

Costa: «Dall’efficienza energetica alla mobilità sostenibile, così si valorizza il patrimonio naturalistico»

Il bando del ministero dell’Ambiente, “Aree marine protette per il clima”, nell’ambito del progetto “Parchi per il clima” che ha già stanziato 100 milioni di euro per progetti improntati alla sostenibilità da realizzarsi nei parchi nazionali, prevede 4,5 milioni di euro per «il finanziamento di interventi finalizzati alla mitigazione e all’adattamento ai cambiamenti climatici nei...

Il cambiamento climatico innescherà un forte aumento delle emissioni di metano dalle zone umide

Senza azioni per ridurre le emissioni antropogeniche di gas serra, nel 2100 le emissioni di CH4 naturali delle zone umide aumenteranno del 50-80%»

Secondo lo studio "An observation-constrained assessment of the climate sensitivity and future trajectories of wetland methane emissions", pubblicato su Science Advances da Ernest Koffi, Peter Bergamaschi, Romain Alkama e Alessandro Cescatti del Joint research centre (Jrc) della Commissione europea, se non verranno intraprese azioni concrete per ridurre le emissioni di gas serra antropogeniche, «Entro la fine...

Siccità e Covid-19: nello Zimbabwe 8,6 milioni di persone a rischio fame

Appello Wfp: subito 250 milioni di dollari per evitare una catastrofe umanitaria

Nello Zimbabwe il cambio di presidente, dall’eterno Robert Mugabe al suo delfino Emmerson Mnangagwa, ha lasciato intatte le dinamiche di un regime che ha ridotto allo stremo un Paese e che ha approfittato dell’epidemia di Covid-19 per stringere ancora di più la morsa repressiva sull’opposizione, che pure aveva accolto la fine dell’era Mugabe come una...

Lo smart working è qui per restare? Irpet, ecco come può migliorare la mobilità toscana

Fino a 300mila veicoli in meno sulle strade regionali, 42 minuti in media risparmiati ogni giorno per le tratte casa-lavoro e un taglio alle emissioni di CO2 pari a 192.500 tonnellate l’anno

Secondo l’indagine Istat sulle forze lavoro, pochissimi lavoravano abitualmente o saltuariamente da casa prima dell’emergenza sanitaria – il 4,9% nel 2018 – mentre il lockdown da Covid-19 ha imposto un’imponente accelerata sul fronte smart working: come osserva l’Irpet il lavoro agile è «certamente tra le più positive conseguenze» che ci ha lasciato questo doloroso periodo,...

Firenze più calda e con più notti tropicali

Nel capoluogo della Toscana, nel 2018 +1,3° C rispetto alla media 1971-2000 e 34 notti tropicali in più

Secondo il Rapporto 2020  "Città sempre più calde" dell’Osservatorio di Legambiente CittàClima, «I valori per il 2018 che si discostano dalla media del periodo 1971-2000 confermano una tendenza al riscaldamento per i capoluoghi di regione, accompagnata da un aumento notevole dell’indice di durata dei periodi di caldo». Non fa eccezione  Firenze, dove la temperatura media...

Le città italiane sempre più calde. E aumentano gli impatti dei fenomeni meteorologici estremi

Osservatorio di Legambiente CittàClima: l’Italia unico grande Paese Ue senza un Piano nazionale

Dal Rapporto 2020 "Città sempre più calde" dell’Osservatorio di Legambiente CittàClima emerge che le città italiane sono sempre più calde. «E’ un dato di fatto ormai evidenziato dai tanti studi scientifici a disposizione che ci mostrano in maniera sempre più allarmante come gli effetti dei cambiamenti climatici siano già evidenti nelle aree urbane del pianeta sempre più...

Guterres alla Cina: non esiste il carbone pulito. Ma Pechino dipende ancora dal carbone

Il segretario generale dell’Onu all’università Tsinghua: «Dobbiamo smettere di sprecare denaro per i sussidi ai combustibili fossili e il finanziamento del carbone»

Intervenendo alla "Global Lecture on Climate Change - Recover Better Together” organizzata dall’università Tsinghua e dal governo cinese, il segretario generale dell’Onu, António Guterres ha detto che la crisi del Covid-19  dimostra che «Più che mai abbiamo bisogno di unità e solidarietà per agire. La crisi climatica che è in corso, dimostra nettamente la posta...

I cambiamenti climatici hanno anticipato le fioriture nei campi italiani

Nel 2020 inverno molto mite e primavera calda. Snpa: «Inizio molto precoce della stagione dei diversi tipi di polline»

I cambiamenti climatici sono ormai una realtà costante, nonché particolarmente intensa, per il nostro Paese: a testimoniarlo non sono solo gli ultimi dati messi in fila dall’Ispra – nel 2019 l’anomalia della temperatura media sulla terraferma è stata di +1.56°C rispetto al periodo 1961-1990 – ma anche quelli su pollini e fioriture rilevati dal Snpa....

I media danno molta più visibilità ai negazionisti climatici che a scienziati e ambientalisti

Negli Usa i comunicati stampa contro l’azione climatica hanno il doppio di probabilità di comparire sui giornali di quelli a favore. Una visione distorta del dibattito e delle forze in campo

Dallo studio "In climate news, statements from large businesses and opponents of climate action receive heightened visibility", pubblicato su  Proceedings of the National Academy of Sciences (PNAS) da Rachel Wetts del Rachel Wetts del dipartimento di sociologia della Brown University, emerge che «quando le organizzazioni prendono posizione contro le azioni per combattere i cambiamenti climatici,...

Dalla Regione Toscana un bando da 5 milioni di euro per piantare alberi in 63 Comuni

Mancuso: «È la prima amministrazione in Italia che ha recepito e emanato un bando così innovativo di contrasto ai cambiamenti climatici»

Se la Provincia di Siena è già carbon neutral dal 2011, l’intera Toscana – coerentemente ai più recenti indirizzi europei – ambisce a diventarlo entro il 2050: un percorso all’interno del quale nasce il bando da 5 milioni di euro rivolto oggi a 63 Comuni che registrano criticità nella qualità dell’aria, grazie al quale le...

Siena, nuovi fondi per l’Alleanza territoriale carbon neutrality

È in Toscana la prima area vasta a emissioni nette zero, ora si tratta di crescere: se tutto il mondo raggiungesse lo stesso obiettivo la crisi climatica sarebbe risolta

L’Europa (e di conseguenza l’Italia) punta a raggiungere la carbon neutrality entro il 2050, ma in Provincia di Siena l’obiettivo emissioni nette zero – vale a dire il pareggio (anzi l’avanzo) del bilancio delle emissioni di gas serra – è una realtà già dal 2011 grazie alla strada tracciata dal progetto Siena carbon free: il...

La desertificazione corre lungo i territori adriatici dell’Emilia Romagna

Anbi: «Questi dati confermano quanto previsto dagli enti di ricerca sul rischio desertificazione per la dorsale adriatica del Paese. Bisogna averne coscienza»

La desertificazione avanza in Italia, e non solo al sud: i territori adriatici dell’Emilia Romagna si stanno progressivamente inaridendo, come documenta l’associazione nazionale dei Consorzi di bonifica attraverso l’ultimo bollettino dell’Osservatorio Anbi sulle risorse idriche. Questo è ciò che emerge analizzando l’andamento pluviometrico sulla regione: dal 1° Ottobre 2019 al 26 Luglio 2020, sui bacini...

Clima, la crisi da Covid-19 ha tagliato le emissioni italiane del 17%. Record per le rinnovabili

Enea: ma con un ritorno dell’attività economica ai livelli pre-crisi plausibile che la traiettoria delle emissioni «torni a non essere in linea con gli obiettivi al 2030». Idem per le energie pulite

Ancora una volta dove non arriva la politica industriale ci pensa – in modo assai più distruttivo – una crisi economica a tagliare le emissioni di gas serra italiane, e stavolta la batosta è stata molto dura: l’Enea nella sua ultima Analisi trimestrale del sistema energetico italiano documenta cali «senza precedenti». Nel II trimestre 2020...

Sahel e Lago Ciad: le mine fanno strage tra rifugiati, bambini, donne e pastori

Il Consiglio di sicurezza dell’Onu preoccupato per l’insicurezza e il disastro umanitario in Africa Occidentale

L’United Nations high commissioner for refugees (Unhcr) chiede «sforzi maggiori per attenuare i rischi a cui mine e ordigni esplosivi improvvisati espongono rifugiati e sfollati interni presenti nelle regioni africane del Sahel e del bacino del Lago Ciad, entrambe segnate da conflitti. Dall’inizio del 2020, si è registrato un crescente numero di incidenti fatali che...

Nei mega incendi dell’AustraIia sono morti 3 miliardi di animali

Wwf Australia: «Questo è uno dei peggiori disastri naturali della storia moderna»

Secondo il report Australia's 2019-2020 Bushfires: The Wildlife Toll, commissionato dal Wwf  Australia, «Quasi tre miliardi di animali fra mammiferi, rettili, uccelli e anfibi sono stati uccisi o colpiti dai devastanti incendi che hanno sconvolto l’Australia fra il 2019 e il 2020».  Si tratta della prima ricerca al mondo su questo tema   e ne emerge una stima quasi...

Un pezzo dell’”indistruttibile” muro di Trump abbattuto dalla tempesta tropicale Hanna?

Qualcuno mette in dubbio l’autenticità del video. Ma sui social abbondano le prese in giro per Trump

Un video postato su Twitter dal giornalista Yadith Valdez  - che pubblichiamo – è diventato virale: mostra una sezione del muro di confine che separa gli Stati Uniti dal Messico che crolla sotto le forti folate di vento dalla tempesta tropicale Hanna.  Dopo essere approdata nel sud del Texas, lungo la costa del Golfo, come un uragano di...

L’emergenza climatica è un gravissimo pericolo per la pace

I Paesi vulnerabili rischiano di rimanere intrappolati in un circolo vizioso di disastri climatici e conflitti

Intervenendo di fronte al Consiglio di sicurezza durante una videoconferenza su clima e sicurezza, Miroslav Jenča, segretario generale aggiunto dell’Onu per l'Europa, Asia Centrale e Americhe, ha detto che «L'emergenza climatica generata dal riscaldamento globale, sta esacerbando i rischi esistenti per la pace e la sicurezza internazionali, mentre ne crea anche di nuovi. L'emergenza climatica...

Siberia: caldo, mega-incendi, ghiaccio che si scioglie, orsi che si estinguono (VIDEO)

Il caldo estremo in Siberia dimostra la necessità di un’urgente azione climatica

Il caldo eccezionale e prolungato in Siberia ha alimentato devastanti incendi nell'Artico.  Contemporaneamente, è stata segnalata una rapida riduzione della copertura del ghiaccio marino lungo la costa artica russa. Da gennaio a giugno, le temperature in Siberia sono state di oltre 5° C sopra la  e in giugno fino a 10° C sopra la media . Il...

I fondi Ue per la ripresa? Usiamoli per mettere in sicurezza l’Italia dagli eventi meteo estremi

Russo (Gruppo Cap e Utilitalia): «Il Recovery fund è un’opportunità formidabile che non possiamo farci scappare»

Adesso che dal Consiglio europeo è arrivato l’ok decisivo – in attesa di sviluppi all’Europarlamento – sui fondi per la ripresa post-Covid, che per l’Italia valgono qualcosa come 209 miliardi di euro, è indispensabile che queste risorse siano messe adeguatamente a frutto: le principali direttrici d’investimento individuate da Bruxelles riguardano digitalizzazione e Green new deal,...

La lezione di Covid-19 per la crisi climatica: il mercato non basta, servono risposte collettive

Crouch: «La crisi Covid può indurre a cambiamenti profondi in economia che, in condizioni normali, il mercato non può offrire»

La pandemia e la conseguente crisi economica da Covid-19 hanno riportato alla luce del sole l’importanza della mano pubblica nel sostenere la società. Basti un solo dato, al proposito: durante il lockdown dipendevano dai aiuti e sussidi governativi il 55% dei lavoratori francesi, il 40% degli italiani e il 30% della forza lavoro tedesca ed inglese. Dopo...

Greenpeace: anche il mare protetto di Portofino minacciato dai cambiamenti climatici

A metà giugno 20° C a 35 metri di profondità. L’Area marina protetta aderisce al progetto mare caldo

Greenpeace, impegnata nella spedizione “Difendiamo il mare”con la barca Bamboo della Fondazione Exodus,  è arrivata nell’Area marina protetta di Portofino, una delle aree più belle e ricche di biodiversità dei nostri mari. «Eppure – dicono gli ambientalisti - anche qui sono evidenti gli impatti dei cambiamenti climatici». In questi giorni i sub di Greenpeace si...

Cigni neri ed eventi senza precedenti: un metodo per prevedere l’imprevedibile

Fisica delle valanghe e dati degli ecosistemi per creare un metodo computazionale per prevedere eventi ecologici estremi e che può avere applicazioni anche in economia e politica

Samuel Bray e Bo Wang, del Department of bioengineering della Stanford University, che hanno pubblicato su Computational Biology  lo studio "Forecasting unprecedented ecological fluctuations", spiegano che «Un evento di cigno nero è un incidente altamente improbabile ma con gravi conseguenze, come la recessione globale del 2008 e la perdita di un terzo della popolazione mondiale...

Perché ad alcune zanzare piace pungerci e ad altre no

Le preferenze delle zanzare cambiano a seconda del clima e dell’urbanizzazione. E non è una buona notizia per il futuro

Delle circa 3.500 specie di zanzare che vivono in tutto il mondo, solo alcune hanno pungono le persone per succhiare il sangue e sono importanti vettori di malattie infettive. Per prevedere e aiutare a controllare la diffusione delle malattie trasmesse dalle zanzare, è importante sapere dove e perché alcune zanzare hanno evoluto il loro gusto per...

Inondazioni, sciami di locuste e fame: in Somalia 150.000 bambini in fuga dalla crisi climatica

A denunciare la drammatica situazione dell’ex colonia italiana è Save the children: altre 1.000 famiglie che hanno lasciato le proprie case dovrebbero arrivare in campi già sovraffollati per gli sfollati interni

Mentre Milano affoga per una bomba d’acqua, in Somalia ci sono 150.000 bambini in fuga con le loro famiglie a causa delle inondazioni che stanno devastando la parte meridionale del Paese. A denunciare la drammatica situazione dell’ex colonia italiana è Save the children: «Per le inondazioni, gli sciami di locuste e la perdita di mezzi...

Dopo Palermo, bomba d’acqua su Milano. In Italia siamo già a +31% rispetto all’anno scorso

«Dall’inizio dell’anno ad oggi lungo la Penisola si sono verificati 71 nubifragi con precipitazioni violente e bombe d’acqua, a conferma dei cambiamenti climatici in atto»

La crisi climatica in corso è tornata a manifestarsi con violenza a Milano, dove all’allerta arancione per temporali diramata ieri dalla Protezione civile è seguita una bomba d’acqua che ha allagato la città e non solo: «Oltre a piogge molto intense – riporta l’Ansa – si sono verificate questa mattina anche forti grandinate nella zona...

  1. Pagine:
  2. 1
  3. 2
  4. 3
  5. 4
  6. 5
  7. 6
  8. 7
  9. ...
  10. 178