Energia

Dai combustibili fossili rilasciate in atmosfera oltre 10 miliardi di tonnellate di carbonio l’anno

Copernicus: «Sarà sempre più importante monitorare con precisione i livelli di CO2 nella nostra atmosfera con i satelliti per comprendere il ciclo del carbonio naturale e le emissioni indotte dall'uomo»

La CO2 è il principale gas serra emesso in atmosfera dalle attività umane, e come noto rappresenta un fattore determinante per il cambiamento climatico in corso. In quest’ottica Copernicus, il programma di punta per l’osservazione della Terra offerto dall’Unione europea, ha annunciato nuovi importanti sviluppi per il monitoraggio globale del flusso di biossido di carbonio...

Legge di bilancio: i monopattini elettrici potranno circolare come bici

Legambiente: «Finalmente una buona notizia per l’ambiente e la micromobilità elettrica in città»

Annunciando l’approvazione al Senato di un suo emendamento, Luciano Nobili di Italia Viva esulta sulla su pagina Facebook. «Battaglia vinta. approvato l’emendamento di Italia Viva che equipara i monopattini alle biciclette. Da tempo, con Legambiente Onlus e tanti altri, mi batto perché l’Italia punti sulla micromobilità elettrica e sostenibile, ora siamo a una svolta». E il...

Batterie per veicoli elettrici, l’Ue approva un sostegno pubblico di 3,2 miliardi di 7 Stati membri e c’è anche l’Italia

Progetto paneuropeo di ricerca e innovazione. Patuanelli: «Un passo importante nella direzione del rafforzamento di una comune strategia industriale europea»

La Commissione europea ha approvato un importante progetto di comune interesse europeo ("IPCEI"), notificato congiuntamente da Italia, Belgio, Finlandia, Francia, Germania, Polonia e Svezia per sostenere la ricerca e l'innovazione nel settore prioritario comune europeo delle batterie e in una nota spiega che «I sette Stati membri erogheranno nei prossimi anni finanziamenti fino a circa...

Raccolta, appalto servizi e nuovi impianti: a che punto è la gestione rifiuti nel bacino Geofor

La raccolta differenziata è salita al 68%, e il nuovo impianto di trattamento dell’organico entrerà in funzione per l’estate

Nell’ultimo triennio la gestione dei rifiuti urbani nel bacino territoriale servito da Geofor – azienda attiva su 24 Comuni dell’area pisana – è stata caratterizzata da un incremento continuo della raccolta differenziata: come emerso stamani nel corso del vertice tra società e Comuni serviti la raccolta differenziata è infatti balzata dal 64.92% del 2017 al...

La Commissione Ue ha individuato le nuove migliori tecniche disponibili per gli inceneritori

In tutta Europa il comparto dell’incenerimento rifiuti conta oltre 500 impianti, che complessivamente trattano circa il 30% dei rifiuti urbani

La Commissione europea ha adottato le conclusioni sulle migliori tecniche disponibili (Best available techniques, Bat) per l’incenerimento dei rifiuti. Le nuove specifiche derivano da una revisione del documento di riferimento sulle Bat, e sono state già pubblicate sulla Gazzetta ufficiale europea: la stesura delle conclusioni in merito è stata guidata dal dal Centro comune di...

NO2, No grazie! Citizen science italiana per la qualità dell’aria

Dopo i pessimi dati Eea sull’Italia, Cittadini per l’Aria chiama i cittadini a contribuire al rilevamento del biossido di azoto

L’ultimo rapporto dell’european environment agency (Eea) è stato impietoso con l’Europa, dove si fa ancora troppo poco per la qualità dell’aria e devastante per l’Italia che si conferma ultima della classe. L’associazione Cittadini per l’Aria ricorda che «Nella gran parte delle aree urbane italiane e in tutta la Pianura Padana e si evidenzia inoltre una...

Contro la crisi climatica in corso i sindacati propongono il controllo democratico dell’energia

A livello globale si stanno muovendo forze politiche con proposte per la ripubblicizzazione dell’energia, e aumentano le forze sindacali che aderiscono al movimento

MADRID. Il sistema neoliberista, privatizzando le risorse naturali e i servizi pubblici – anche in relazione all’energia – ha avuto conseguenze drammatiche su lavoratori e comunità, privilegi di pochi e povertà, anche energetica, della maggioranza della popolazione, difesa dei profitti a scapito dei diritti umani, aumento delle tariffe e dei costi dei servizi. La transizione...

Le prossime guerre del mondo: nel 2020 più a rischio Iraq, Iran e Mali. Nuove ondate di profughi se non si interviene

Il WPS del Wri prevede dove si verificheranno conflitti violenti nel 2020. L'acqua sarà spesso un fattore determinante

Nonostante le dimissioni del premier, in Iraq non cessa la rivolta contro il governo, ma già nel luglio 2018 migliaia di persone erano scese in piazza nel sud del Paese per protestare contro i servizi pubblici scadenti, la mancanza di lavoro, la corruzione alle stelle. Molti dei manifestanti non avevano e non hanno accesso all'acqua...

Geotermia, che fine hanno fatto gli incentivi promessi? Tre deputati scrivono al Mise

Per una rapida definizione del decreto Fer 2 è stata rinnovata la richiesta al ministro Patuanelli «di convocare urgentemente un tavolo istituzionale tra ministero dello Sviluppo economico, regioni interessate, enti territoriali competenti ed associazioni di categoria coinvolte»

Nonostante le rassicurazioni arrivate quest’estate sul re-inserimento degli incentivi a sostegno della produzione di elettricità da una fonte rinnovabile come la geotermia – arrivate dal ministero dello Sviluppo economico (Mise) dopo un’intensa mobilitazione messa in campo dai cittadini e dalle istituzioni dei territori geotermici –, l’obiettivo di fatto non è ancora stato raggiunto mettendo nuovamente...

A Madrid marcia per il clima di giovani e ONG mentre i negoziati della COP25 Unfccc segnano il passo

Domani inizia la Cumbre social por el clima, il vertice alternativo di movimenti e associazioni

A Madrid, si è quasi conclusa la prima settimana della 25esima Conferenza delle parti dell’Unfccc. Come ricorda A sud, «Clima. Dopo l'accorato appello di Guterres, segretario generale dell'ONU, che nel giorno dell'apertura ha riconosciuto che siamo di fronte a una crisi climatica globale e ha chiesto di porre fine alla nostra «guerra contro la natura»,...

Dalla geotermia alla valorizzazione dell’agroalimentare: a Pomarance è nato “Sottovoto”

Si tratta del primo laboratorio di trasformazione e punto vendita di prodotti a filiera corta in provincia di Pisa, gestito dal Consorzio cibo da energie rinnovabili. Bravi (CoSviG): «Un gesto tangibile per la valorizzazione delle imprese locali, in un’ottica di sviluppo a tutto tondo»

Pomarance rappresenta la capitale internazionale della geotermia, dove le tecnologie di settore sono nate per la prima volta al mondo due secoli fa, senza rinunciare a valorizzare altre risorse indigene del territorio come le produzioni agroalimentari di qualità: questi due binari s’intersecano anzi in un percorso di sviluppo sostenibile sempre più radicato, di cui Sottovoto...

Geotermia, ecco i risultati dei monitoraggi condotti da Arpat sulle emissioni nel 2018

«Per tutte le centrali delle due zone geotermiche, Monte Amiata e zona tradizionale, non sono stati registrati superamenti dei valori limite»

È dal 1996 che l’Agenzia regionale per la protezione ambientale della Toscana (Arpat) è incaricata di valutare la sostenibilità e la compatibilità ambientale della coltivazione dei fluidi geotermici, e in quest’ottica è stato appena pubblicato il documento relativo al Monitoraggio delle aree geotermiche toscane - Anno 2018, dal quale emerge che «per tutte le centrali...

Geotermia: l’analisi del ciclo di vita degli impianti come antidoto alle paure percepite

Il progetto europeo Geoenvi protagonista al Forum QualEnergia di Legambiente, con gli interventi di Loredana Torsello e Maria Laura Parisi nella sessione curata da CoSviG

Nonostante le tecnologie geotermiche siano nate (in Toscana) oltre due secoli fa, la geotermia rappresenta ancora oggi una fonte rinnovabile poco conosciuta. E ciò che non si conosce finisce spesso per fare paura. Non a caso recentemente la produzione di energia geotermica sconta in alcune regioni europee una percezione negativa da parte delle popolazioni locali...

Papa Francesco alla COP25 Unfccc: sul clima le parole son lontane dalle azioni concrete

«Non dobbiamo porre sulle prossime generazioni il fardello di farsi carico dei problemi causati da quelle precedenti»

In Occasione della 25esima Conferenza delle parti dell’United Nations Framework convention on climate change (COP25 Unfccc), Papa Francesco ha inviato un messaggio alla presidente della conferenza, la ministro dell’ambiente del Cile Carolina Schmidt e a tutti i partecipanti. Ecco il testo integrale:   Il 12 dicembre 2015 la cop21 ha adottato l’Accordo di Parigi, la...

Potremmo davvero avere solo 11 anni per salvare il mondo

Thomas Hale. Più nella crisi climatica predomineranno urgenti bisogni di sopravvivenza, più la finestra politica per prevenire ulteriori cambiamenti climatici si chiuderà

"Eleven years to save the world" recita un cartello comune nei Fridays for Future climate strikes globali. In oltre 100 Paesi, milioni di persone, molte delle quali troppo giovani per votare, sono scese in strada per chiedere ai governi di aumentare radicalmente gli sforzi per combattere i cambiamenti climatici nel prossimo decennio. Ma abbiamo davvero...

Turismo e viaggi al tempo del cambiamento climatico: trasformarsi per sopravvivere e prosperare (VIDEO)

Un’industria in crescita ma che contribuisce ai cambiamenti climatici dei quali potrebbe essere vittima

Entro il 2030 le emissioni del turismo legate ai trasporti dovrebbero rappresentare circa il 5,3% del totale delle emissioni antropiche, contro il 5% nel 2016. E’ quel che dice il nuovo il rapporto “Transport Related CO2 Emissions of the Tourism Sector” presentato dall’united Nations world tourism organization (Unwto) e dall’International transport forum (Itf)alla COP25 Unfccc in...

Greenpeace Japan: hot spot radioattivi elevati dove partirà la torcia olimpica di Tokyo 2020

Il comitato olimpico sudcoreano teme contaminazioni del cibo giapponese e se lo porterà da casa

Secondo Greenpeace Japan «Sono stati trovati hot spots di radiazione di alto livello presso il complesso sportivo dove inizierà il viaggio della staffetta della torcia olimpica di Tokyo 2020». Gli ambientalisti giapponesi dicono che «I livelli di radioattività intorno allo stadio J-Village nella prefettura di Fukushima arrivavano fino a 71 microsievert all'ora a livello della...

Geotermia, le imprese dell’area tradizionale si associano all’appello lanciato dall’Amiata

«L'incertezza che in questi anni si è creata intorno all'energia geotermica inizia oggi ad avere effetti devastanti anche per le imprese che operano del nostro territorio e per le comunità in cui esse operano. Chiediamo alla politica risposte certe e immediate»

Le imprese nate e cresciute nelle aree della geotermia tradizionale fanno proprie le preoccupazioni e le richieste espresse nel recente documento reso noto da 15 aziende dell'area amiatina e delle Colline metallifere. L'incertezza che in questi anni si è creata intorno all'energia geotermica inizia oggi ad avere effetti devastanti anche per le imprese che operano...

L’Università di Pisa pianterà 600 alberi per compensare le emissioni di CO2 prodotte per realizzare il Convegno sul clima

Il programma dell’appuntamento del 6 dicembre al Centro Congressi "Le Benedettine"

Per compensare le emissioni di CO2 prodotte per realizzare una giornata di studi sul cambiamento climatico che si svolgerà venerdì 6 dicembre dalle 9 alle 18 al Centro Congressi "Le Benedettine" (Piazza S. Paolo a Ripa D'Arno, 16), l’università di Pisa pianterà 600 alberi - lecci e altre specie autoctone - al Centro di ricerche agro-ambientali...

285 grandi imprese che emettono più gas serra di Francia e Spagna messe insieme ridurranno le loro emissioni del 35%

Sono in linea con l’Accordo di Parigi ed elimineranno 265 milioni di tonnellate di CO2, equivalenti alla chiusura di 68 centrali a carbone

Mentre a Madrid prosegue la COP25 Unfccc durante la quale i leader dei Paesi di tutto il mondo dovrebbero impegnarsi a rivedere e migliorare i loro impegni e obiettivi climatici per poter rispettare l’Accordo di Parigi del 2015, 285 grandi imprese, responsabili di oltre 752 milioni di tonnellate di emissioni di CO2 equivalenti all'anno -...

Stato dell’ambiente in Europa nel 2020: cambiare urgentemente rotta per affrontare le sfide poste dai cambiamenti climatici

Per assicurare il benessere alle generazioni future bisogna invertire il processo di degrado ambientale in atto

«L’Europa non riuscirà a centrare gli obiettivi fissati per il 2030 senza un intervento urgente, nell’arco dei prossimi dieci anni, che affronti l’allarmante tasso di perdita di biodiversità, gli effetti sempre maggiori dei cambiamenti climatici e l’eccessivo sfruttamento delle risorse naturali». A dirlo è il rapporto “European environment — state and outlook 2020 (SOER 2020)” presentato...

Il futuro delle rinnovabili italiane in bilico tra consapevolezza e scetticismo

Il 78% delle persone vede vicina un’apocalisse ambientale, ma solo il 46% crede che tra 10 anni più della metà dell'elettricità sarà rinnovabile. Per un ritmo di crescita adeguato occorre installare impianti sul territorio, che si scontrano però con la sindrome Nimby

Non sono (solo) gli ostacoli tecnologici o economici a lastricare di difficoltà la strada della transizione energetica verso un futuro più sostenibile: una trasformazione tanto complessa e urgente richiede la compartecipazione di tutta la società, e secondo quanto emerge dal sondaggio Ipsos Gli italiani e l’energia è necessario lavorare ancora molto su questo fronte. Presentato...

I (tanti) punti di contatto tra l’industria energetica e quella agroalimentare

Il buon funzionamento del sistema agroalimentare è indispensabile alla sopravvivenza della nostra società: questo impone la necessità di un’evoluzione del comparto su binari più sostenibili

La nostra dieta, insieme all’articolata industria agroalimentare che la sostiene, ha un impatto imponente sull’ambiente in termini di risorse naturali consumate e di contributo al riscaldamento globale. Secondo il rapporto speciale prodotto dall’Ipcc su cambiamenti climatici e uso del suolo, circa il 23% delle emissioni di gas serra di origine umana proviene da agricoltura, silvicoltura...

Global Carbon Budget 2019: le emissioni globali di carbonio aumentano ancora, ma rallentando

«Abbiamo bisogno di politiche più forti volte a eliminare gradualmente l'uso di combustibili fossili»

In occasione della Cop25 Unfccc in corso a Madrid, Nature Climate Change, Earth System Science Data ed Environmental Research Letters hanno pubblicato simultaneamente il Global Carbon Budget 2019 dal quale emerge che «Nel 2019 le emissioni globali di carbonio cresceranno più lentamente, con un calo della combustione del carbone compensato dalla forte crescita del gas naturale...

Iraq allo sbando dopo 400 morti in piazza e le dimissioni del premier

L'inviata Onu: la repressione delle manifestazioni pacifiche non può costituire una strategia

Secondo il canale televisivo libanese al-Mayadeen, che cita fonti irachene, ieri pomeriggio 5 razzi hanno colpito l’importante base aerea statunitense di Ain al Asad, nella  provincia occidentale irachena di al-Anbar, non ci sarebbero vittime. Ain al Asad è la seconda base aerea dell'Iraq dopo quella di Balad ed è il quartier generale della Settima divisione dell'Esercito...

Wmo: il 2019 conclude un decennio di caldo eccezionale e di condizioni meteorologiche a forte impatto globale (VIDEO)

Il 2019 sarà al secondo o al terzo posto degli anni più caldi mai registrati

Secondo il WMO provisional statement on the State of the Global Climate presentato alla COP25 Unfccc in corso a Madrid, «Il 2019 ha segnato la fine di un decennio di caldo eccezionale, di ritirata dei ghiacciai e di innalzamento record del livello del mare a livello mondiale, a causa dei gas serra prodotti dalle attività...

Al via l’econatale: torna la maratona natalizia di solidarietà per sostenere le attività del progetto Rugiada

All’ex Enaoli di Rispescia (Gr) al circolo Festambiente di Legambiente

Torna anche quest’anno l’appuntamento natalizio con la solidarietà. Come da tradizione, il circolo Festambiente di Legambiente mette a disposizione di tutti coloro che vorranno portare in tavola tutto il buono della Maremma l’ecopacco di Natale, un dono da mettere sotto l’albero buono, sano e soprattutto sostenibile. Tre le confezioni tra cui scegliere: Maremma, Mediterraneo, Tuttobio....

India: la rivoluzione delle donne e della plastica comincia dalle spazzine di Bhopal e Indore (VIDEO)

Una migliore gestione dei rifiuti di plastica per costruire strade e dare reddito alle donne più povere

In tutto il mondo la plastica monouso costituisce una minaccia crescente per l’ambiente e il benessere umano e inquina corsi d’acqua e oceani, con un grave impatto sulla biodiversità terrestre e sulla salute pubblica. Un problema sempre più evidente in Asia e anche in India dove ogni giorno si producono circa 100 miliardi di tonnellate...

Clima, con un’Italia a emissioni zero 640mila posti di lavoro in più

Zanchini (Legambiente): «Il Green new deal di cui abbiamo sentito parlare in questi mesi dal nuovo Governo Conte ancora non si vede, serve revisione del Piano energia e clima»

I cambiamenti climatici possono rappresentare una condanna per l’Italia, oppure un’incredibile leva di sviluppo economico e occupazionale: l’alternativa dipende in larga misura dalle scelte che il Paese saprà mettere in campo, con l’unica certezza che se non arriveranno alla svelta a prevalere sarà lo scenario catastrofico. Nel 2018 infatti l’aumento della temperatura media globale rispetto...

Nel mondo 1 sfollato ogni 2 secondi a causa della crisi climatica

Oxfam: una “disuguaglianza climatica” che colpisce i Paesi più poveri

Secondo il nuovo rapporto di Oxfam “Forced from Home Climate-fuelled displacement”, «Le catastrofi naturali alimentate dall’impatto del cambiamento climatico sono la prima causa al mondo di migrazioni forzate all’interno di Paesi spesso già poverissimi o dilaniati da conflitti. Negli ultimi 10 anni sono aumentate di 5 volte e hanno costretto oltre 20 milioni di persone ogni anno, 1 persona ogni 2...

  1. Pagine:
  2. 1
  3. 2
  4. 3
  5. 4
  6. 5
  7. 6
  8. 7
  9. ...
  10. 241