Geopolitica

Bielorussia, il sanguinoso tramonto dell’”ultimo” dittatore d’Europa

Scontri in piazza in tutte le grandi città del Paese. L’Onu Chiede di garantire i diritti civili

Qualche anno fa l’ambasciata in Italia della Bielorussia polemizzò duramente con greenreport.it  perché avevamo definito il regime di Minsk l’ultima dittatura europea e descritto una crisi politica, economica e morale che stava già colpendo il Paese ex sovietico e le elezioni farsa e truccate che hanno sempre confermato per 6 volte di fila Aleksandr Lukashenko....

Il Libano dopo il disastro: un Paese senza futuro se non esce dalle divisioni settarie e dalla maledizione del petrolio

Onu: stiamo assistendo a un'enorme catastrofe. Indagine affidabile e indipendente

Mentre in Libano il governo si dimette di fronte alla rivolta popolare e l’Onu chiede un’inchiesta affidabile e trasparente sulle cause della gigantesca esplosione che ha distrutto il porto di Beirut e gettato il Paese ancora più nel caos di quanto già era, il presidente di FederPetroli Italia, Michele Marsiglia, riporta l’intera vicenda sul piano...

La Cooperazione italiana e il Wfp forniscono assistenza alimentare a 6.250 persone di El Salvador colpite dalla tempesta Amanda

Sostegno alle famiglie che soffrono di insicurezza alimentare per il clima e il Covid-19

L'Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo (Aics) e il World food programme  (Wfp) stanno fornendo assistenza alimentare a 6.250 persone colpite dalle devastazioni della tempesta tropicale Amanda e dal Covid-19. WPf e Aics spiegano che «Dal 29 luglio, 6.250 persone ricevono trasferimenti in contanti che aiutano a garantire il fabbisogno alimentare per tre mesi....

Le donne indigene alla mobilitazione mondiale contro la distruzione dell’Amazzonia

Nell’ultimo anno sono stati 33 i difensori ambientalisti uccisi nella sola regione amazzonica, e con il Covid-19 la situazione sta peggiorando ancora

La violencia no se fue de quarantena, hanno gridato a gran voce le donne indigene durante l’evento di apertura dell’Assemblea mondiale per l'Amazzonia, quando forte si è alzata la denuncia contro i governi che durante la pandemia si sono preoccupati di garantire la riattivazione economica a costo dell’integrità e della vita dei difensori/e e degli...

Esplosione a Beirut provocata dal nitrato d’ammonio, che cos’è? Lo spiega il Cnr

Viene utilizzato come fertilizzante in agricoltura, ma è anche uno dei componenti principali di esplosivi usati in ambito civile e industriale

La gigantesca esplosione che ha devastato la capitale del Libano, Beirut, ha provocato enormi danni alla città in un’area di ben 4 chilometri quadrati: il bilancio delle vittime è salito a 157 morti, cui si aggiungono 5mila feriti e 300mila sfollati. Com’è potuto succedere? Il presidente libanese Michel Aoun ha dichiarato che l’esplosione è stata...

In Guyana vincono i “comunisti”. Ora comincia la sfida del petrolio

Dopo il riconteggio dei voti la vittoria assegnata al People's Progressive Party/Civic, presidente il 40enne Irfaan Ali

Nella Repubblica Cooperativa della Guyana, 214.970 Km2 e circa 780.000 abitanti che vivono in un territorio in gran parte ricoperto di foresta amazzonica e di fronte a un mare con immensi giacimenti petroliferi ancora da sfruttare, confinante con  Venezuela – che ne rivendica buona parte del territorio terreste re e gran parte dei giacimenti di...

Hiroshima al tempo del Covid-19

Il sindaco di Hiroshima: «Firmare, ratificare e aderire al Trattato che proibisce le armi nucleari». Ma il premier Abe non risponde

Quest’anno la solenne cerimonia di commemorazione dell’olocausto nucleare di Hiroshima che il 6 agosto del 1945, pose praticamente fine alla Seconda Guerra Mondiale insieme alla seconda bomba atin mica sganciata su Nagasaki, è stata meno partecipata del solito a causa delle restrizio ni per la pandemia di Covid-19. Il 75 ° anniversario del lancio bomba...

Il disastro e la strage di Beirut colpiscono un Paese in una devastante crisi economica e politica

Smentite le teorie complottistiche su un attentato di Hezbollah o su un attacco israeliano

La doppia e gigantesca esplosione che ieri sere alle 18,00 ha devastato l’area portuale di Beirut ha fatto almeno 73 vittime e 3.700 feriti, ma i morto sarebbero già più di 100 e i feriti più di 4.000 e tutti pensano che il bilancio alla fine sarà molto più alto e i danni incalcolabili, anche...

Sahel e Lago Ciad: le mine fanno strage tra rifugiati, bambini, donne e pastori

Il Consiglio di sicurezza dell’Onu preoccupato per l’insicurezza e il disastro umanitario in Africa Occidentale

L’United Nations high commissioner for refugees (Unhcr) chiede «sforzi maggiori per attenuare i rischi a cui mine e ordigni esplosivi improvvisati espongono rifugiati e sfollati interni presenti nelle regioni africane del Sahel e del bacino del Lago Ciad, entrambe segnate da conflitti. Dall’inizio del 2020, si è registrato un crescente numero di incidenti fatali che...

Unicef, la povertà da Covid-19 potrebbe portare a oltre 10.000 bambini morti in più al mese

Sono 54 milioni nel mondo quelli a rischio fame: «Questo porterebbe la malnutrizione a livelli mai visti in questo millennio»

Mentre (anche) in Italia c’è ancora chi fa negazionismo su Covid-19, la pandemia nel mondo continua ad accelerare portando indietro le lancette del progresso: secondo i dati Unicef nel 2019 erano 47 milioni i bambini che soffrivano di malnutrizione acuta a livello globale, mentre adesso potrebbero diventare 54 milioni nel corso dell'anno a causa dell'impatto...

Un pezzo dell’”indistruttibile” muro di Trump abbattuto dalla tempesta tropicale Hanna?

Qualcuno mette in dubbio l’autenticità del video. Ma sui social abbondano le prese in giro per Trump

Un video postato su Twitter dal giornalista Yadith Valdez  - che pubblichiamo – è diventato virale: mostra una sezione del muro di confine che separa gli Stati Uniti dal Messico che crolla sotto le forti folate di vento dalla tempesta tropicale Hanna.  Dopo essere approdata nel sud del Texas, lungo la costa del Golfo, come un uragano di...

L’emergenza climatica è un gravissimo pericolo per la pace

I Paesi vulnerabili rischiano di rimanere intrappolati in un circolo vizioso di disastri climatici e conflitti

Intervenendo di fronte al Consiglio di sicurezza durante una videoconferenza su clima e sicurezza, Miroslav Jenča, segretario generale aggiunto dell’Onu per l'Europa, Asia Centrale e Americhe, ha detto che «L'emergenza climatica generata dal riscaldamento globale, sta esacerbando i rischi esistenti per la pace e la sicurezza internazionali, mentre ne crea anche di nuovi. L'emergenza climatica...

La lezione di Covid-19 per la crisi climatica: il mercato non basta, servono risposte collettive

Crouch: «La crisi Covid può indurre a cambiamenti profondi in economia che, in condizioni normali, il mercato non può offrire»

La pandemia e la conseguente crisi economica da Covid-19 hanno riportato alla luce del sole l’importanza della mano pubblica nel sostenere la società. Basti un solo dato, al proposito: durante il lockdown dipendevano dai aiuti e sussidi governativi il 55% dei lavoratori francesi, il 40% degli italiani e il 30% della forza lavoro tedesca ed inglese. Dopo...

Onu: reddito di base temporaneo per fornire linfa vitale ai più poveri del mondo colpiti dal Covid-19

«Tempi senza precedenti richiedono misure sociali ed economiche senza precedenti»

Secondo il rapporto "Temporary Basic Income: Protecting Poor and Vulnerable People in Developing Countries" dell’United Nations development programme (Undp), «L'introduzione immediata di un reddito di base temporaneo per le persone più povere del mondo potrebbe rallentare l'attuale impennata del Covid-19 e consentire a quasi tre miliardi di persone di restare a casa». Fornire quello che l'Undp...

Inondazioni, sciami di locuste e fame: in Somalia 150.000 bambini in fuga dalla crisi climatica

A denunciare la drammatica situazione dell’ex colonia italiana è Save the children: altre 1.000 famiglie che hanno lasciato le proprie case dovrebbero arrivare in campi già sovraffollati per gli sfollati interni

Mentre Milano affoga per una bomba d’acqua, in Somalia ci sono 150.000 bambini in fuga con le loro famiglie a causa delle inondazioni che stanno devastando la parte meridionale del Paese. A denunciare la drammatica situazione dell’ex colonia italiana è Save the children: «Per le inondazioni, gli sciami di locuste e la perdita di mezzi...

27 Paesi sull’orlo di crisi alimentari a causa del Covid-19

Fao e Wfp: esposti alla potenziale e peggiore crisi alimentare da decenni

Il nuovo rapporto "FAO-WFP early warning analysis of acute food insecurity hotspots" ha individuato «27 paesi in prima linea per le crisi alimentari che incombono in seguito al Covid-19, in quanto gli effetti della pandemia aggravano i fattori preesistenti della fame». Fao e World food programme (Wfp) avvertono che «Nessuna regione del mondo ne è...

Amazzonia tra estrattivismo e Covid-19, cosa vogliono gli indigeni per loro stessi? Chiediamoglielo

Intervista a Julio Cesar Lopez Jamioy, coordinatore dell'Organizzazione dei popoli indigeni dell'Amazzonia colombiana, alla vigilia della prima assemblea mondiale sull’Amazzonia dei popoli della foresta

Alla vigilia della prima assemblea mondiale sull’Amazzonia dei popoli della foresta, che si terrà il 18 e il 19 luglio, abbiamo intervistato Julio Cesar Lopez Jamioy, coordinatore dell'Opiac, l’Organizzazione dei popoli indigeni dell'Amazzonia colombiana. Fondata 25 anni fa, l’associazione rappresenta e difende i diritti delle 64 popolazioni indigene che vivono nella porzione colombiana della grande...

Covid-19 ed economia, appello Onu ai Paesi del G20: intensificare il sostegno ai Paesi fragili per evitare “crisi a cascata”

Economic and Social Council: la ripresa post-Covid-19 rappresenta una rara opportunità per plasmare una nuova normalità

Secondo Mark Lowcock, a  capo dell’Office for the Coordination of Humanitarian Affairs dell’Onu (Ocha),  «La pandemia di Covid-19 e la conseguente recessione determineranno il primo aumento della povertà globale in tre decenni, spingendo 265 milioni di persone fino al punto di morire di fame entro la fine dell'anno», Per questo ha invitato il G20, le...

Rischio di marea nera nello Yemen: la petroliera abbandonata al largo di un Paese abbandonato

La Safer potrebbe rilasciare 4 volte più petrolio del disastro della Exxon Valdez in 'Alaska nel 1989

Intervenendo al Consiglio di sicurezza dell’Onu, il capo dell’Office for the Coordination of Humanitarian Affairs dell’ONU (Ocha),  Mark Lowcock,  ha detto di sperare che «una missione di esperti Onu possa essere dispiegata rapidamente per valutare la minaccia posta da una petroliera abbandonata al largo dello Yemen». Si tratta della Safer  che da 5 anni è...

La popolazione mondiale arriverà a 9,7 miliardi nel 2064, poi comincerà a calare velocemente

Lancet: nel 2100 gli italiani saranno 30,5 milioni, la metà del 2014. Senza politiche migratorie attive declino economico e sociale inarrestabile

Secondo lo studio "Fertility, mortality, migration, and population scenarios for 195 countries and territories from 2017 to 2100: a forecasting analysis for the Global Burden of Disease Study", pubblicato su The  Lancet da un team di ricercatori dell’Institute for Health Metrics and Evaluation (IHME) dell’università di Washington- Seattle, la popolazione umana mondiale dovrebbe cominciare a...

Covid-19, clima e disuguaglianze: le sfide da affrontare per non tornare alla situazione pre pandemia

Guterres: «Trasformare la marea in un mondo turbolento» essenziale rispettare gli obiettivi di sviluppo sostenibile

Intervenendo al Ministerial Segment of the High-level Political Forum (HLPF) sullo sviluppo sostenibile organizzato  dall’Economic and social council (Ecosoc), il segretario generale dell’Onu António Guterres  ha detto che «Delle soluzioni concrete, audaci e realizzabili sono necessarie per affrontare le numerose sfide alle quali è di fronte il mondo, compresa la pandemia di Covid-19». Guterres ha ricordato...

Migranti in Libia, Oxfam: «L’Italia mostri un sussulto di umanità»

Dall’Italia 118 milioni per 4 missioni Ue che non prevedono il soccorso in mare. Appello urgente per la cancellazione degli stanziamenti alle autorità libiche per il 2020

A giugno sono stati più di 1.500 i migranti intercettati dalla Guardia costiera libica e  riportati in un Paese nel quale oltre 620.000  persone sono vittime di detenzioni arbitrarie, rapimenti, stupri torture e lavori forzati. Per questo, alla vigilia del voto in Parlamento sulle operazioni militari all’estero per aumentare i finanziamenti al governo libico alleato della Turchia e...

Ripresa post-Covid: abbiamo un grosso problema di elusione ed evasione fiscale

Perry, FMI: così i costi della crisi saranno a carico dei più poveri e vulnerabili. Ci vuole un approccio progressivo, meno inquinante e più sostenibile

A dirlo non è una qualche cellula comunista, ma il Fondo monetario internazionale: «Sulla scia della crisi senza precedenti del Covid-19, i sistemi fiscali dovrebbero essere riformati e l'elusione  e l'evasione fiscali ridotte, al fine di garantire una ripresa economica in cui ognuno paghi la propria parte». Il tutto mentre in Italia Salvini, Berlusconi e...

Unhcr e Wfp: in Africa i rifugiati sono in pericolo per fame e malnutrizione

Mancanza di finanziamenti e crisi Covid-19 aggravano la mancanza di cibo

L'United Nations high commissioner for refugees (Unhcr) e il World food programme (Wfp) hanno lanciato un allarme congiunto perché «La grave mancanza di finanziamenti, i conflitti e i disastri, nonché le sfide poste alle catene di approvvigionamento, l’aumento dei prezzi dei generi alimentari e la perdita di reddito causati dal Covid-19, minacciano di lasciare milioni...

Guterres: in Libia livello di ingerenze straniere senza precedenti

Situazione cupa, con forze straniere e mercenari sul terreno. L’epidemia di Covid-19 sarebbe più grave di quanto sembra

Il segretario generale dell’Onu, António Guterres, ha denunciato davanti al Consiglio di sicurezza un aumento delle ingerenze straniere in Libia è ha detto che «E’ tempo di mettere fine al conflitto in quel Paese». Peccato che tra chi lo ascoltava ci fossero molti rappresentanti di quei Paesi – a partire da 4 membri permanenti: Francia,...

Covid-19: il ritardo dei governi populisti. Bolsonaro e non solo

Studio dell’università Bocconi: come hanno risposto i governi di 94 Paesi

Secondo una nuova ricerca per il COVID Crisis Lab di Kerim Kavakli, assistant professor del Dipartimento di scienze politiche e sociali dell’università Bocconi, che analizza 94 Paesi del mondo, «L'ideologia è una delle maggiori determinanti della reazione di un governo al Covid-19». Kavakli evidenzia che «I governi fortemente populisti hanno attuato meno misure sanitarie all'inizio della pandemia (febbraio...

Una roadmap per studiare il legame tra clima e guerre

Una nuova valutazione fornisce un percorso per gestire i rischi di conflitti armati dovuti ai cambiamenti climatici

«I cambiamenti climatici - dall'aumento delle temperature e dalle piogge più intense, alla siccità -  stanno aumentando i rischi per le economie, la sicurezza umana e i conflitti a livello globale». A ribadirlo sono gli scienziati  della Rosenstiel School of Marine and Atmospher Science dell'Università di Miami (UM) che stanno valutando meglio il legame clima-conflitti «per...

Nel mondo sono aumentate le spese militari. Italia 12esima nella classifica Sipri

Greenpeace: «Meno armi, più protezione sanitaria»

Secondo il recente SIPRI Military Expenditure Database dello Stockholm international peace research institute, nel 2019  «Le spese militari globali totali sono salite a 1917 miliardi di dollari», con un aumento del 3,6% sul  2018, la più grande crescita annuale delle spese militari dal 2010. I 5 Paesi che hanno speso di più in armi nel...

Migranti, in Grecia stanno morendo i valori dell’Europa

Oxfam e GRC: detenzioni arbitrarie e “respingimenti”. Abusi e molestie su donne indifese. A Moria 15mila disperati esposti al Covid19 in un campo per 2.800 persone

Il nuovo rapporto "Diminished, Derogated, Denie. How the right to asylum in Greece is undermined by the lack of EU responsibility sharing", pubblicato da Oxfam e Greek Council for Refugees (GRC) è la terribile fotografia degli effetti del nuovo sistema di asilo messo in atto in Grecia dal governo di destra e al quale potrebbe...

Unicef: dopo 10 anni di guerra, in Siria muore un bambino ogni 10 ore a causa della violenza

Oxfam: 9,3 milioni di siriani sono senza cibo e 2 milioni potrebbero aggiungersi per il collasso dell’economia, aggravato dall’emergenza coronavirus

Alla vigilia della quarta Conferenza annuale sulla crisi siriana in programma domani a Bruxelles, che sotto la presidenza congiunta di Unione europea e Onu, punta a raccogliere fondi e raggiungere un accordo sui necessari cambiamenti politici, in sostegno dei siriani all’interno del paese e nella regione, il presidente dell’Unicef Italia, Francesco Samengo, ha ricordato che «La guerra...

  1. Pagine:
  2. 1
  3. 2
  4. 3
  5. 4
  6. 5
  7. 6
  8. 7
  9. ...
  10. 73