Geopolitica

Michelle Bachelet: «I piani di annessione della Palestina di Israele sono illegali e disastrosi per il Medio Oriente»

«Le onde d'urto dell'annessione dureranno per decenni»

L'United Nations High Commissioner for Human Rights (Unhchr) ha avvertito Israele di «non procedere lungo il pericoloso percorso dell'annessione di una fascia di territorio palestinese occupato» e ha sollecitato il governo di destra israeliano ad «ascoltare i propri ex alti funzionari insieme alla moltitudine di voci in tutto il mondo». La ex presidente cilena e...

Nilo Azzurro, ripartono i negoziati sulla Grande Diga del Rinascimento Etiope tra Egitto, Sudan ed Etiopia

DiCarlo (Onu): la cooperazione idrica tra gli Stati "chiave" del progetto della GERD sul Nilo Azzurro

La Grande Diga del Rinascimento Etiope (GERD - Grand Ethiopian Renaissance Dam), sbarra il Nilo Azzurro in Etiopia, vicino al confine con il Sudan. In costruzione dal 2011 nella regione di Benishangul-Gumuz, la diga da 4,5 miliardi di dollari, una volta terminata sarà la più grande centrale idroelettrica dell'Africa, ma fin da quando è stata...

Secondo turno delle elezioni comunali francesi: a sorpresa vincono i candidati Verdi alleati con la sinistra

L’ispirato discorso di Bayou: «Un progetto portatore di giorni felici. Niente ferma un'idea per la quale è giunto il momento»

Tra la destra storica, I neocentristri neoliberisti di Emmanul Macron e la sfibrata sinistra storica, al secondo turno delle elezioni comunali i francesi hanno scelto i candidati di Europe Écologie Les Verts (Eeelv), il partito Verde francese che, dopo la nuova svolta progressista di un paio di anni fa ha ottenuto quello che l’European Green...

In Italia la crescita degli immigrati in agricoltura si è più che triplicata nell’ultimo decennio

Contro lo spopolamento delle aree collinari e montane si potrebbe pensare a programmi d’insediamento volti al riscatto di immobili, allo sviluppo di nuovi coltivi o al recupero di quelli abbandonati, alla manutenzione ambientale

L’Italia che uscì dalla Seconda Guerra Mondiale assomigliava, sotto il profilo del lavoro, più all’Italia del tempo dell’Unità che a quella dei nostri giorni. Si consideri un indicatore assai significativo; nel 1861, sei attivi su dieci erano impiegati nell’agricoltura che assorbiva, ancora nel 1951, quattro attivi su dieci; ma oggi la loro quota è meno...

L’infinita tragedia dello Yemen: milioni di bambini rischiano di morire per fame, carenze di aiuti, colera e Covid-19

Lowcock: «La scelta è tra sostenere la risposta umanitaria nello Yemen e aiutare a creare lo spazio per una situazione politica sostenibile, o guardare lo Yemen cadere nel precipizio»

L’Unicef ha lanciato l’ennesimo terribile allarme sulla tragedia dimenticata dello Yemen: «Milioni di bambini nel cuore del peggior disastro umanitario del mondo potrebbero essere portati sull'orlo della fame, a causa di enormi carenze nel finanziamento degli aiuti umanitari in mezzo alla pandemia di coronavirus». Dopo più di 5 anni da quando è iniziata la guerra...

World Refugee Day, Grandi al Consiglio di sicurezza Onu: «Il mondo si aspetta unità dove l’umanità è più ferita e calpestata» (VIDEO)

Depoliticizzare le questioni umanitarie, comprese le questioni relative ai rifugiati e al loro ritorno

Domani è il World Refugee Day e nel mondo ci sono quasi 80 milioni di persone costrette a vivere in esilio forzato, per questo Alfiero Grandi, a capo dell’United Nations high commissioner for refugees (Unhcr), ha esortato il Consiglio di sicurezza dell’Onu a superare le sue differenze e iniziare a risolvere i conflitti in modo...

Mali: il cancro dell’impunità

La popolazione civile in balia delle violenze di jihadisti, milizie comunitarie e forze armate e di sicurezza dello Stato

L’intervento armato francese e poi dei Paesi del G5 Sahel sembra servito davvero a poco e forse ha peggiorato la situazione: nel centro del Mali la popolazione è in balia di gruppi armati tribali e jihadisti  e, come ha detto l’esperto indipendente dell’Onu per la situazione in Mali, il senegalese Alioune Tine, all’United Nations Human...

Profughi e rifugiati: più dell’1% della popolazione mondiale è in fuga

Nel 2019 erano 79,5 milioni di persone: 8 su 10 fuggono fame, cambiamenti climatici e catastrofi naturali

II nuovo rapporto "Global Trends – Forced displacement in 2019 ", pubblicato dall’United Nations High Commissioner for Refugees a due giorni dalla Giornata Mondiale del Rifugiato del 20 giugno, rivela che «Gli esodi forzati oggi riguardano più dell’1 per cento della popolazione mondiale – 1 persona su 97 – mentre continua a diminuire inesorabilmente il...

La Turchia attacca nuovamente l’Iraq e i kurdi. Utilizzate anche armi chimiche?

Aerei, elicotteri, droni e commandos turchi nel Kurdistan irakeno. in corso l’operazione Tiger Claw

La sera del 16 giugno il ministero della difesa della Turchia ha annunciato con un Tweet il lancio dell’operazione Tiger Claw - artiglio di Tigre – nella regione di Haftanin, nel Kurdistan autonomo irakeno, «Al fine di neutralizzare gli elementi del ”Kurdistan Workers Party“ (PKK) e altri elementi terroristici che minacciano la sicurezza del nostro...

50 esperti Onu: opposizione globale ai piani israeliani di annessione della Cisgiordania

Bantustan per i palestinesi, è l’apartheid del XXI secolo. L’annessione contraria al diritto internazionale

Mentre Israele sta preparando, con la benedizione di Donald Trump e il silenzio complice dell’Occidente, a invasioni, demolizioni, arresti per completare l’occupazione definitiva di parte della Cisgiordania, più di 50 esperti e relatori speciali dell’ United Nations Human Rights Council hanno detto in una dichiarazione congiunta che «L'accordo del nuovo governo di coalizione di Israele...

Libia: migliaia di rifugiati e richiedenti asilo sono senza cibo a causa della guerra e del Covid-19

Intervento di emergenza di Unhcr e Wfp-Pam

L’United Nations High Commissioner for Refugees (Unhcr), e il World food rogramme (Wfp-Pam) stanno collaborando in Libia in un progetto che prevede di raggiungere con cibo d’emergenza, quest’anno, fino a 10.000 rifugiati e richiedenti asilo che vivono nell’insicurezza alimentare. Le due agenzia Onu spiegano che «La collaborazione è stata lanciata a seguito del grave impatto socio-economico...

Il punteruolo rosso ha raggiunto anche la remota Isola di Socotra

La lotta al parassita delle palme resa ancor più difficile dalla guerra nello Yemen e dall’occupazione saudita-emiratina

Lo studio "First record of the red palm weevil Rhynchophorus ferrugineus (Olivier) on Socotra Island (Yemen), an exotic pest with high potential for adverse economic impacts", pubblicato su Rendiconti Lincei. Scienze Fisiche e Naturali da Arne Witt del Centre for Agriculture and Bioscience International (CABI), Vladimir Hula della Mendel University, Ahmed Saeed Suleiman dell’Environmental protection agency del governatorato ...

Turchia, il colpo di stato di Erdoğan di cui nessuno parla. L’HDP decimato organizza una marcia per la democrazia

Appello per una mobilitazione per la tutela dei diritti umani e la liberazione dei detenuti politici in Turchia

Mentre l’esercito turco e i mercenari tagliagole jihadisti avanzano alla conquista della Libia dopo aver invaso impunemente la Siria e il Rojava kurdo, in Turchia si sta compiendo definitivamente un colpo di stato islamo-fascista, dopo che il presidente Recep Tayyip Erdoğan ha liquidato l’opposizione e la libera stampa. Il Partiya Demokratik a Gelan (HDP, Partito...

La geoingegneria solare è politicamente rischiosa e potrebbe essere controproducente

Uno studio economico italiano rivela le complessità del governo della geoingegneria solare

Mentre siamo sempre più vicini – e forse, in qualche caso, abbiamo già superato - ai punti di non ritorno dei cambiamenti climatici, mentre l’azione dei governi stagna, riprende la discussione sulla manipolazione antropica del sistema climatico che ci eviterebbe tagli delle emissioni e un cambiamento radicale dell’economia e della società.  Come spiega Sarah DeWeerdt...

Anche Greenpeace Usa scende in campo contro il razzismo negli Stati Uniti

Allen: «Siamo solidali con chi reclama giustizia nelle strade e chiede che si faccia chiarezza sulle responsabilità degli assassinii di George Floyd, Breonna Taylor, Auhmad Aubrey, Tony McDade, Nina Pop e le molte altre persone di colore uccise dai suprematisti bianchi»

Il razzismo istituzionale e storico contro le persone di colore in questo Paese è dolorosamente reale, specialmente per coloro che lo sperimentano ogni giorno. È comunque in momenti come questo che la violenza razzista si mostra a tutto il mondo. È impossibile non essere oltraggiati e non provare un profondo dolore per l’indifferenza per la vita umana dimostrata dalle...

Covid-19, Guterres: «Agire ora o rischiamo una inimmaginabile devastazione a livello globale»

Il denaro è il nervo scoperto della guerra contro il coronavirus e della battaglia per lo sviluppo sostenibile

Intervenendo all’High-Level Event on Financing for Development in the Era of COVID-19 and Beyond, organizzato da Onu, Canada e Jamaica, sul finanziamento per lo sviluppo, il segretario generale dell’Onu, António Guterres ha sottolineato «A meno che i paesi di tutto il mondo non agiscano insieme ora, la pandemia di Covid-19 causerà devastazione e sofferenza inimmaginabili...

Covid-19: in America Latina e Caraibi rischio di grave insicurezza alimentare per 14 milioni di persone

Unicef e Save the Children: nel mondo a rischio povertà altri 90 milioni di bambini. In Europa più 44%

Secondo le proiezioni del World food programme (Wfp/Pam) «Quest'anno l'impatto socio-economico della pandemia di Covid-19 in America Latina e nei Caraibi potrebbe potenzialmente spingere circa 14 milioni di persone vulnerabili in una grave insicurezza alimentare» e questo solo nei Paesi nei quali è presente l’agenzia dell’Onu: Bolivia, Colombia, Cuba, Ecuador, El Salvador, Guatemala, Haiti, Honduras,...

Nel 2019 più di 20.000 civili uccisi in 10 guerre. E sono solo cifre ufficiali

La pandemia di Covid-19 è una nuova minaccia mortale per i civili che vivono nei Paesi in guerra

Il Consiglio di sicurezza dell’Onu ha discusso di protezione dei civili durante un conflitto armato e, intervenendo nel dibattito, il segretario generale delle Nazioni Unite António Guterres ha ricordato che queste persone già indebolite da anni di violenze oggi sono particolarmente vulnerabili alla pandemia di Covid-19: «La protezione dei civili è una responsabilità collettiva, deve...

Gli Usa minacciano nuove sanzioni contro il gasdotto Nord Stream 2, è scontro con la Germania

L’ambasciatore Usa a Berlino: la Germania deve dare più soldi alla Nato e cessare di nutrire la bestia

Nord Stream 2 AG, l’operatore svizzero del nuovo gasdotto che collegherà Russia e Germania attraverso il Mar Baltico, ha condannato le minacce di nuove sanzioni da parte degli Usa contro le imprese che costruiscono e gestiscono le pipeline.  La compagnia ha dichiarato che «Ogni minaccia di sanzione è una discriminazione illegale contro delle imprese europee....

«I porti italiani sono luoghi sicuri e devono poter accogliere le persone soccorse in mare»

16 organizzazioni della società civile scrivono a Conte: la situazione è cambiata, si anticipi al 3 giugno la “riapertura” dei porti

Nel Decreto Ministeriale del 7 aprile, il Ministro per i trasporti e le infrastrutture, di concerto con il Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione internazionale, il Ministero dell’Interno, della Salute, ha stabilito che, per l’intero periodo di durata dell’emergenza sanitaria nazionale, derivante dalla diffusione del virus Covid-19 – quindi fino al 31 luglio 2020 - i porti...

Ripresa post-Covid-19: perché aiutare i Paesi poveri aiuta anche noi

Oxfam: se non si contrastano disuguaglianze e fragilità, c’è il rischio che il virus rimbalzi di nuovo da Sud a Nord

Il nuovo rapporto "Tutto l’aiuto necessario" di Oxfam, che fotografa le catastrofiche conseguenze sanitarie, umanitarie ed economiche della pandemia di Covid-19, «inevitabili senza un’immediata serie di azioni efficaci» evidenzia che «In un mondo disuguale è cruciale un immediato ed efficace pacchetto di stimolo economico da parte dei Paesi ricchi, che metta in condizione le economie e i...

Sud Sudan: centina di persone uccise negli scontri intercomunitari tra Murle e Lou Nuer

Dopo le alluvioni del 2019 si riscatena la violenza per il controllo delle risorse. A farne le spese soprattutto donne e bambini

Le autorità governative del Sud Sudan hanno confermato che almeno 280 civili, tra i quali un operatore sanitario di Medici senza Frontiere (Msf) e due di ONG locali, sono stati uccisi in scontri intercomunitari nello Stato di Jonglei, Le violenze sono iniziate il 16 maggio quando uomini armati dell’etnia Murle hanno attaccato la città di Pieri e...

Rimosso dall’incarico il missionario fondamentalista che doveva amministrare gli indios incontattati

Survival International: duro colpo per Bolsonaro e una grande vittoria per gli indios

A febbraio, tra le proteste delle associazioni indigene, ambientaliste e di Survival International, Lopes Dias, missionario evangelico ed ex membro di New Tribes Mission/Ethnos360, un’organizzazione fondamentalista evangelica, era stato nominato dal governo del presidente neofascista del Brasile Jair Bolsonaro  Coordenador Geral de Índios Isolados e de Recente Contato (CGIIRC), cioè della branca della Fundação Nacional do...

Quando è troppo è troppo: nel 2019 nel mondo spesi 72,9 miliardi di dollari in armi nucleari

138.699 dollari al minuto sottratti alla sanità e alle spese sociali. Record Usa. Il mistero di Israele

Il rapporto "Enough is Enough: Global Nuclear Weapons Spending 2019" da poco pubblicato dall’International campaign to abolish nuclear weapons (Ican), premio Nobel per la pace,  parla di uno scandalo internazionale che dovrebbe preoccupare tutti e che invece passa praticamente sotto silenzio:  72,9 miliardi di dollari che 9 Paesi hanno speso solo nel 2019 per le...

Oms: in Africa curva ascendente per il Covid-19, la lotta contro il coronavirus potrebbe essere lunga

«I Paesi africani sono già prearati a comprendere questo nuovo mondo, così nuovo per tutti gli altri»

L’Africa, con meno di 2.500 morti. sembra essere, finora, relativamente risparmiata palla pandemia di Covid-19. Ma l’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) avverte che il continente deve prepararsi invece ad affrontare un’epidemia prolungata. Già il 14 maggio, la portavoce dell’Oms Margaret Harris, aveva detto in una conferenza stampa che «L’epidemia è definitivamente in aumento nella regione...

In Libia situazione sempre più terribile: alla guerra si aggiunge il Covid-19

La dichiarazione congiunta di Ocha, Unicef, Iom, Unhcr, Wfp, Oms, Unfpa

Il conflitto e la pandemia COVID-19 rappresentano una significativa minaccia alla vita in Libia. La salute e la sicurezza dell'intera popolazione del Paese sono a rischio. Quasi 400.000 libici sono stati sfollati dall'inizio del conflitto nove anni fa - circa la metà di essi nell'ultimo anno, dall'inizio dell'attacco alla capitale, Tripoli. Nonostante le ripetute richieste di...

Gli Stati fragili: primo Yemen, dopo Somalia. Le più stabili Finlandia e Norvegia. Crollo del Cile

L’Italia 143esima, un po’ meglio a ridosso dei migliori. Il covid-19 sta mettendo a nudo le vulnerabilità di base a livello globale

Secondo il 2020 Fragile States Index (FSI), presentato da Fund for Peace e The New Humanitarian,  «Mentre i paesi di tutto il mondo tentano di affrontare le sfide sociali, economiche, politiche e (ovviamente) di salute pubblica della pandemia globale Covid-19, le società hanno una sola chiara certezza: emergeremo collettivamente verso una nuova, diversa realtà. Il modo...

Deforestazione e Covid-19, quali scenari per i popoli dell’Amazzonia? Un webinar per scoprirlo

Cospe lancia oggi il primo appuntamento della serie “Talk and show: dialoghi della fine di un mondo”, fruibile gratuitamente

La grave situazione che sta emergendo in Amazzonia a causa della pandemia, richiede attenzione e riflessioni profonde. I popoli indigeni sono letteralmente a rischio di estinzione, ma questo genocidio in atto parte da lontano ed è solo la punta dell’iceberg rispetto a una serie di violenze, discriminazioni, abusi perpetrati sul territorio amazzonico e sulla pelle...

Il ruolo essenziale dei leader religiosi per promuovere la solidarietà ai tempi del Covid-19

Guterres: in amento guerre, etno-nazionalismo, stigmatizzazione e discorsi d’odio che prendono di mira le comunità vulnerabili

Di fronte alla crisi sanitaria e umana fatta esplodere in tutto il mondo dal Covid-19, mentre gli estremisti e i fanatici religiosi di qualsiasi confessione si rifugiano nell’identitarismo nazionalista e xenofobo,  intollerabile per le religioni del Libro universali e monoteiste come il Cristianesimo, l’Islam e l’Ebraismo, il segretario generale dell’Onu, António Guterres, ha sottolineato il...

Le violenze in Nigeria costringono altri 23.000 rifugiati a fuggire in Niger

Scontri settari e tra pastori e agricoltori. Donne e bambini fuggono da violenza estrema e rapimenti

Secondo l’United Nations high commissioner for refugees (Unhcr), «Le continue violenze in corso in alcune aree della Nigeria nord-occidentale ad aprile hanno costretto circa 23.000 persone a mettersi in salvo in Niger, portando a più di 60.000 unità il totale di rifugiati che da questa regione hanno cercato sicurezza nel vicino Paese, da quando è...

  1. Pagine:
  2. 1
  3. 2
  4. 3
  5. 4
  6. 5
  7. 6
  8. 7
  9. ...
  10. 73