Inquinamenti

Porto di Ravenna, le associazioni: si dichiari l’emergenza ambientale per Berkan B e cimitero delle navi

6 relitti incombono sulla laguna Pialassa dei Piomboni: una sorta di gigantesca discarica a cielo aperto a due passi dalle località balneari

Con un comunicato congiunto, Amici della Pineta San Vitale e Pialasse, Animal Liberation, A.N.P.A.N.A. – Associazione Nazionale Protezione Animali, Natura e Ambiente, APS Amici dei Parchi di Monteveglio e dell’Emilia, AsOER – Associazione Ornitologi dell’Emilia-Romagna, Associazione Naturista Ravennate, C.L.A.M.A. Ravenna Onlus, Comitato Difesa Pialassa del Piombone e Baiona, ENPA – Ente Nazionale Protezione Animali, Federazione...

Clean Cities: un viaggio in 14 città per una mobilità più sicura, più elettrica, più condivisa

Dall’8 marzo al 10 aprile la campagna di Legambiente che sostituisce il Treno Verde, per accelerare le politiche locali verso la transizione ecologica

«La ripartenza inizia dalle città – dice Legambiente -  I nostri capoluoghi hanno di fronte grandi sfide, rese ancora più impegnative dalla crisi sanitaria: l’adozione di nuovi modelli di mobilità, la transizione energetica e la lotta al cambiamento climatico». Per questo, nasce Clean Cities, nuova campagna di Legambiente che dall’8 marzo al 10 aprile accenderà i riflettori sul ruolo che...

Cambiamento climatico e giornali: la colpa è sempre degli altri Paesi

I giornali di 4 Paesi concordano sul fatto che la colpa del cambiamento climatico è degli esseri umani, ma non di quali esseri umani

Una delle questioni più controverse nei negoziati internazionali sul clima è chi dovrebbe assumersi la maggiore responsabilità per la mitigazione delle emissioni: se i Paesi del Nord del mondo sono responsabili della maggior parte delle emissioni storiche e hanno elevate emissioni pro capite ma stanno iniziando a decarbonizzare le loro economie, nel Sud del mondo...

Le emissioni geologiche di metano sono molto più alte di quanto si pensava: 50 milioni di tonnellate all’anno

Uno studio sull’area di Lusi al quale ha partecipato l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia

Lo studio “Relevant methane emission to the atmosphere from a geological gas manifestation”, pubblicato su Scientific Reports da un team di ricercatori dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), dal Center for Earth Evolution and Dynamics (CEED dell’università di Oslo, dello SRON Netherlands Institute for Space Research e di Pusat Pengendalian Lumpur Sidoarjo (PPLS) Indonesia,...

Per arginare l’emergenza climatica bisogna aumentare di 10 volte il taglio delle emissioni

Le emissioni globali di CO2 diminuite drasticamente nel 2020, ma nel 2021 è previsto un ribalzo

Il nuovo studio “Fossil CO2 emissions in the post-COVID era”, pubblicato su Nature Climate Change da un team internazionale di ricercatori che partecipano al Global Carbon Project conferma il preoccupante quadro delineato il 26 febbraio da un rapporto Unfccc: se è vero che 64 Paesi hanno ridotto le loro emissioni di CO2 nel periodo 2016-2019,...

I-Seed: robot biodegradabili e intelligenti ispirati ai semi per il monitorare suolo e aria

Un progetto a guida italiana che punta a ottenere due tipi di robot soft, miniaturizzati, auto-distribuibili e biodegradabili

Il Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr) è convinto che «I nuovo progetto europeo "I-Seed" combinerà robotica bioispirata, materiali soffici e innovativi, e intelligenza artificiale per sviluppare robot innovativi ispirati ai semi delle piante e in grado di agire come sensori per il monitoraggio dei parametri di salute del suolo, quali la presenza di inquinanti, e dell’aria,...

Fukushima Daiichi: ancora contaminata l’85% dell’area speciale di decontaminazione

Greenpeace: la roadmap per lo smantellamento della centrale nucleare è irrealizzabile, serve un nuovo piano

A quasi 10 anni dal disastro nucleare di Fukushima Daiichi, Greenpeace ha pubblicato due rapporti che evidenziano «La complessa eredità del terremoto e dello tsunami dell'11 marzo 2011». Grenpeace ricorda che ill suo primo team di esperti in radiazioni era arrivato nella prefettura di Fukushima già il 26 marzo 2011 e che negli ultimi 10...

Il razzismo ambientale nella Cancer Alley della Louisiana

Moltissimi casi di cancro tra gli afroamericani della St. James Parish, dove le emissioni di CO2 potrebbero superare quelle di 113 Paesi

Gli esperti dei diritti umani dell’Onu hanno espresso serie preoccupazioni per l'ulteriore industrializzazione della cosiddetta Cancer Alley, un’area della Louisiana meridionale e hanno denunciano che «Lo sviluppo di complessi petrolchimici è una forma di razzismo ambientale». Si tratta di una storia di sfruttamento e discriminazione che ha le sue radici nel passato schiavista degli Usa:...

La sociopolitica dei dissalatori

Con la diminuzione dei costi e la crescita della domanda di acqua, la desalinizzazione sta diventando sempre più popolare, ma alcuni fattori socio-politici ne ostacolano ancora l'adozione

Con popolazioni in crescita che esercitano pressioni su forniture idriche limitate, la scarsità d'acqua è diventata una crescente  sfida globale. Secondo lo studio “The sociopolitical factors impacting the adoption and proliferation of desalination: A critical review”, pubblicato su Desalination, «La risposta a questa sfida è la tecnologia di desalinizzazione, con il costo dell'acqua desalinizzata che...

Le case automobilistiche europee non vogliono abbandonare i motori a combustione interna

Offensiva della lobby automobilistica contro le previsioni della Commissione Ue per gli Euro 7

Le nuove regole Euro 7 proposte dalla Commissione europea per le emissioni di auto, furgoni, camion e autobus puntano ad assicurarsi che un veicolo sia a emissioni zero durante tutto il suo ciclo vitale, in modo da raggiungere l’obiettivo imposto dall’European Green Deal, ma non piacciono all’industria automobilistica perché, come scrive Euractiv «Causerebbero un’eliminazione “in...

Rossella Muroni: è il tempo delle scelte. Perché esco da LeU

Il cuore della sfida: lo sviluppo sostenibile. «Sono le scelte a esser dettate dal tempo»

Per affrontare le sfide che abbiamo davanti servono visione e una capacità nuova che segni la discontinuità anche dell’ecologismo in politica, e che sia in grado di fornire quella progettualità che nell’Italia di oggi non si vede. Voglio allora contribuire a costruire una comunità di uomini e donne che si metta al servizio di questi...

Le imprese europee sulla strada di un riscaldamento di 2,7° C (e l’Italia 3° C)

Oltre 1° C in più di quello necessario per prevenire gli impatti più catastrofici del cambiamento climatico

Secondo il nuovo rapporto “Running hot: accelerating Europe's path to Paria”, pubblicato da CDP Europe, una ONG finanziata dall’Unione Europea, e da Oliver Wyman, società di consulenza strategica globale,  «Si sta formando un mismatch di 4 trilioni di euro tra i prestiti bancari che mirano ad essere "allineati a Parigi" e il mercato per questi...

In Sicilia taglio ai pedaggi sulle autostrade per chi usa biocarburanti. Legambiente: «Un’enorme bufala»

«Incomprensibile misura, fondata su una falsità. La Regione faccia subito marcia indietro»

Legambiente Sicilia attacca la direttiva del governo regionale della Sicilia, recepita dal consiglio d’amministrazione del Consorzio autostrade siciliane (Cas), di non far pagare il pedaggio ai veicoli alimentati a biocarburante. Secondo gli ambientalisti, quella che «E’ stata presentata come una grande misura per non inquinare e tutelare l’ambiente, in realtà è una grande bufala, se...

Riscaldamento domestico a legna e pellet: rottamare ed educare per ridurre del 70% in 10 anni le emissioni di PM10

Libro Bianco di Aiel: bisogna sostituire 350 mila generatori l’anno per 10 anni

Le emissioni invernali di polveri sottili (PM10) da trasporto su strada, agricoltura e riscaldamento sono un problema ancora irrisolto e sul nostro Paese e su alcune Regioni pende una condanna della Corte di Giustizia europea per la violazione della Direttiva 2008/50 posta a tutela della salute e dell’ambiente. L’Associazione italiana energie agroforestali (Aiel) e consapevole...

Il boomerang nucleare del Sahara: polvere radioattiva nei cieli e sul suolo della Francia

Una contaminazione radioattiva perenne nel Sahara di cui la Francia è responsabile per i test nucleari degli anni ‘60

Mentre i venti carichi di polvere del Sahara continuano a sorvolare l'Europa,  le analisi dell’Association pour le Contrôle de la Radioactivité dans l’Ouest (ACRO) hanno dimostrato che la sabbia che ha ricoperto auto, suolo, neve e reso arancione il cielo della Francia contiene residui dell’inquinamento radioattivo dei test n ucleari effettuati dalla Francia negli anni...

Covid-19 e qualità dell’aria: calano le emissioni da trasporti, stabili o in aumento quelle da riscaldamento

PrepAir, pubblica gli studi sulla composizione del particolato atmosferico nel bacino padano

Il 25 febbraio 2021 si è tenuto un seminario online sulla presentazione del terzo rapporto dello studio sugli effetti delle misure Covid-19 sulla qualità dell’aria nel bacino padano che si concentra sull’analisi della composizione chimica del PM10. Il Sistema nazionale per la protezione dell’ambiente (Snpa) sottolinea che «E’ noto che il materiale particolato aerodisperso è un insieme...

Unfakenews: nucleare, scorie e deposito nazionale secondo Legambiente

«Il deposito non sarà un impianto pericoloso. Lo sono invece gli attuali siti di stoccaggio presenti in tutta Italia»

A quasi 10 anni dal disastro nucleare di Fukushima, Unfakenews, la campagna di Legambiente e del suo mensile Nuova Ecologia  per scongiurare le bufale ambientali, in particolare sul fronte mediatico, si occupa del deposito di rifiuti radioattivi che dovrà essere realizzato in Italia, per smaltire le nostre scorie, e per il quale si aperto il percorso...

Parco del Beigua: la Regione Liguria dà un permesso di ricerca di titanio. Contro Parco e ambientalisti

Appello del presidente del Parco e petizione delle associazioni al presidente della Regione Toti

La Regione Liguria ha concesso alla Compagnia Europea per il Titanio (CET) un permesso di ricerca triennale che dovrebbe portare all’apertura di una miniera nel comprensorio del Beigua, il presidente del Parco del Beigua, Daniele Buschiazzo, si è detto subito contrario alle prospezioni e ha spiegato perché l’Ente che dirige si opporrà_ «Il decreto dirigenziale...

Rapporto Unfccc, Greenpeace e Wwf: gli Stati stanno mancando gli obiettivi dell’Accordo di Parigi

Cambiare subito rotta per evitare la catastrofe climatica. Anche l’Europa e l’Italia devono fare di più

Commentando l’“Initial NDC Synthesis Report” pubblicato oggi dall’United Nations framework convention on climate change (Unfccc),  la direttrice esecutiva di Greenpeace International, Jennifer Morgan, ha detto che «I governi stanno mancando gli obiettivi fissati dall'Accordo di Parigi, ci stiamo dirigendo verso una catastrofe climatica. I Paesi devono lavorare insieme per anteporre la tutela di persone e Pianeta...

Le acque di balneazione europee sono sempre pulite: un successo della politica e della gestione ambientale

Eea: il miglioramento della qualità dell'acqua di balneazione può servire da modello per una legislazione e una gestione ambientale di successo

Dal XIX secolo in poi, in Europa e in molte altre parti del mondo la qualità delle acque costiere, dei fiumi e dei laghi era generalmente peggiorata, soprattutto a causa della crescita delle città e delle industrie che scaricano acque reflue non trattate nei mari e nei fiumi. Durante il XX  secolo, l'aumento dell'uso di pesticidi e fertilizzanti nei terreni...

Rapporto Unfccc sugli impegni climatici dei Paesi: non ci siamo proprio. Allarme rosso per il pianeta

Così si ridurranno le emissioni dell’1% l’Ipccc dice che bisogna tagliarle del 45%

L’United Nations framework convention on climate change (Unfccc) ha pubblicato oggi il suo  “Initial NDC Synthesis Report”  che dimostra che «Le nazioni nel 2021 devono raddoppiare gli sforzi e presentare national climate action plans più forti e più ambiziosi, se vogliono raggiungere  l’obiettivo dell’Accordo di Parigi di limitare l'aumento della temperatura globale di 2° C, idealmente...

Brasile: Bolsonaro ha approfittato della pandemia di Covid-19 per demolire le leggi ambientali

La deregulation procede senza sosta, ma la società civile brasiliana, gli scienziati e i media potrebbero aver mitigato il danno

Il Brasile sta rottamando e modificando (in peggio) la sue normative ambientali e questa deregulation è proceduta più velocemente approfittando della pandemia di Covid-19. A dirlo è lo studio “The COVID-19 pandemic as an opportunity to weaken environmental protection in Brazil”,  pubblicato recentemente su Biological Conservation,  nel quale un team di ricercatori brasiliani e britannici...

La politica agricola e l’acqua: l’Ue deve garantire subito soluzioni più sostenibili

Eea: «Le acque superficiali e sotterranee d'Europa non sono in buono stato di salute e che anche lo stato dei mari regionali europei è allarmante»

Secondo il rapporto “Water and agriculture; towards sustainable solutions” appena pubblicato dall’European environment agency (Eea), «Ridurre le pressioni dell'agricoltura è fondamentale per migliorare lo stato dei fiumi, dei laghi, delle acque e dei mari, di transizione e costiere, nonché dei corpi idrici sotterranei».  E dimostra che «E’ necessaria una più ampia diffusione delle pratiche di...

La finanza globale continua a sostenere i combustibili fossili. Re:Common e Greenpeace: Generali e Intesa seguano l’esempio di Unicredit

E nel Regno Unito 3 ONG chiedono a governo e Banca d’Inghilterra di non finanziare più le industrie fossili

Secondo la ricerca “Financial Backers of Global Coal”, pubblicata oggi da Urgewald, Re:Common e altre 27 ONG internazionali, «A cinque anni dall’Accordo di Parigi sul clima, il supporto della finanza globale al settore del carbone non è affatto diminuito e, ad oggi, ammonta a più di mille miliardi di dollari». La ricerca, aggiornata a gennaio...

La costa toscana (e non solo) si sveglia nella nebbia, ecco perché

Polveri sahariane, ceneri dell’Etna e adesso «nebbie da "avvezione" o scorrimento» hanno interessato i cieli della regione

Da Livorno all’Arcipelago toscano, stamani la costa Toscana si è svegliata immersa in un’inusuale quanto affascinante coltre di nebbia, un fenomeno che si estende però ben al di là dei confini regionali. Come spiega il meteorologo Giulio Betti del Lamma – il Consorzio nato da Regione Toscana e  Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr) – nebbie...

Il divieto volontario di cacciare con munizioni al piombo non funziona

La maggior parte dei fagiani venduti nel Regno Unito contiene ancora pallini di piombo

Nonostante 9 associazioni di cacciatori britannici abbiano approvato nel febbraio 2020 una moratoria volontaria sull’utilizzo di munizioni contenenti piombo, quasi tutti i fagiani venduti nel Fregno Unito contengono pallini di piombo tossico. Dei 180 fagiani esaminati da un tea m di scienziati e ambientalisti inglesi e scozzesi uccelli, 179 sono stati uccisi con pallini di...

UN Environment Assembly: urgente appello all’azione per risolvere le tre emergenze planetarie (VIDEO)

«Rischi ricorrenti di future pandemie se manterremo i nostri attuali modelli insostenibili nelle nostre interazioni con la natura»

La Fifth United Nations Environment Assembly (UNEA-5), che ha riunito virtualmente i ministri dell'ambiente e altri leader di 153 Paesi di tutto il mondo, si è conclusa avvertendo che «Se non cambiamo il modo in cui salvaguardiamo la natura, il mondo rischia nuove pandemie». L'UN Environment Assembly  si riunisce ogni due anni per stabilire le...

Marea nera di catrame sulle spiagge di Israele: «Il più grave disastro ecologico degli ultimi anni» (FOTOGALLERY)

Gravi danni all'ambiente marino e costiero israeliano: morti numerosi uccelli, pesci e tartarughe marine

Il danno ambientale causato dal gigantesco spiaggiamento di catrame che dal 17 febbraio interessa circa 170 km della costa israeliana sembra essere ingentissimo.  La Israel Nature and Parks Authority lo ha definito «Il più grave disastro ecologico degli ultimi anni, e vedremo altre sue conseguenze». L’authority ambientale israeliana sta valutando i danni e le loro...

Un terzo delle specie di pesci di acqua dolce del mondo rischia l’estinzione

Pesci dimenticati ma vitali per la sopravvivenza di centinaia di milioni di persone e degli habitat

I pesci d'acqua dolce sono incredibilmente biodiversi  e sono fondamentali per la salute, la sicurezza alimentare e il sostentamento di centinaia di milioni di persone, ma, secondo il  rapporto “World’s Forgotten Fishes”, «Sono sempre più minacciati e uno su tre è già minacciato di estinzione. World's Forgotten Fishes, frutto della collaborazione tra 16 organizzazioni e...

Milleproroghe e trivelle, Greenpeace, Legambiente e Wwf: la miniproroga non risolve il problema di fondo

«Serve stop definitivo per garantire la decarbonizzazione». Una scelta sulla quale misurare concretamente l’ambientalismo del governo Draghi

Secondo Greenpeace, Legambiente e Wwf, le uniche associazioni ambientaliste convocate dal premier Mario Draghi durante le consultazioni per la formazione del nuovo governo,  «Con la miniproroga di 7 mesi (da febbraio a fine settembre 2021) della scadenza per l’approvazione definitiva del PiTESAI (Piano per la Transizione Energetica Sostenibile delle Aree Idonee), all’esame dell’Aula alla Camera,...

  1. Pagine:
  2. 1
  3. 2
  4. 3
  5. 4
  6. 5
  7. 6
  8. 7
  9. ...
  10. 178