Scienze e ricerca

Risolto il mistero degli incredibili elmi alieni dei Membracidi: a costruirli sono i geni delle ali

Ma questi minuscoli insetti nascondono altri segreti evolutivi nel loro aspetto straordinario

I Membracidi sono piccolissimi insetti dall’aspetto alieno e meravigliosamente mostruoso, vivono in tutto il mondo, soprattutto in boschi e giardini e sfoggiano alcuni degli “elmi” tra i più strani e impressionanti nel mondo degli insetti. Sul nostro pianeta vivono più di 3.000 specie di queste Treehopper, come le chiamano gli anglosassoni, conosciute per il loro...

Realizzati batteri Ogm che mangiano aria e divorano CO2

Potrebbero servire a produrre carburanti e cibo grazie a una dieta “verde” priva di zuccheri

Lo studio “Conversion of Escherichia coli to Generate All Biomass Carbon from CO2” pubblicato su Cell da un team internazionale di ricercatori guidato dall’israeliano Shmuel Gleizer del Department of Plant and Environmental Sciences del Weizmann Institute of Science rivela che sono stati ottenuti dei batteri Escherichia coli in grado di nutrirsi di CO2 e di produrre carbonio...

NO2, No grazie! Citizen science italiana per la qualità dell’aria

Dopo i pessimi dati Eea sull’Italia, Cittadini per l’Aria chiama i cittadini a contribuire al rilevamento del biossido di azoto

L’ultimo rapporto dell’european environment agency (Eea) è stato impietoso con l’Europa, dove si fa ancora troppo poco per la qualità dell’aria e devastante per l’Italia che si conferma ultima della classe. L’associazione Cittadini per l’Aria ricorda che «Nella gran parte delle aree urbane italiane e in tutta la Pianura Padana e si evidenzia inoltre una...

Paura nella notte per il terremoto in Mugello, ma nessun ferito

A partire ad ieri sera si sono susseguite circa 90 scosse nell’area: una zona «caratterizzata da alta pericolosità sismica», come mostrano anche i terremoti degli ultimi anni

Dalla serata di ieri a oggi è stata registrata una novantina di eventi sismici nell’area del Mugello dove, alle 04:37 di stanotte, è stata registrata una scossa di terremoto di magnitudo Richter 4.5: la Rete sismica nazionale dell’Ingv ha individuato l’epicentro tra i Comuni di Scarperia e San Piero (FI) e Barberino del Mugello (FI), ma...

Le microplastiche in mare sono un milione di volte in più abbondanti di quanto si pensasse?

Mini-microplastiche scoperte nello stomaco delle salpe, organismi marini filtratori alla base della catena alimentare marina

Mentre la politica italiana litiga e rinvia la prudentissima plastic tax, il recente studio “Patterns of suspended and salp‐ingested microplastic debris in the North Pacific investigated with epifluorescence microscopy”, pubblicato da Jennifer Brandon, Alexandra Freibott  e Linsey Sala della Scripps Institution of Oceanography dell’università della California- San Diego su numero speciale di Limnology and Oceanography...

Rapporto Censis: gli italiani sotto stress post traumatico, senza futuro, che vivono con furore e sognano l’uomo forte

Una società italiana spappolata, impaurita, piena di contraddizioni e senza classe dirigente

Secondo il 53esimo Rapporto Censis sulla situazione sociale del Paese, «il furore di vivere degli italiani ha vinto su tutto. Sfuggiti a fatica al mulinello della crisi, adesso l’incertezza è lo stato d’animo con cui il 69% degli italiani guarda al futuro, mentre il 17% è pessimista e solo il 14% si dice ottimista». E’...

Geotermia: l’analisi del ciclo di vita degli impianti come antidoto alle paure percepite

Il progetto europeo Geoenvi protagonista al Forum QualEnergia di Legambiente, con gli interventi di Loredana Torsello e Maria Laura Parisi nella sessione curata da CoSviG

Nonostante le tecnologie geotermiche siano nate (in Toscana) oltre due secoli fa, la geotermia rappresenta ancora oggi una fonte rinnovabile poco conosciuta. E ciò che non si conosce finisce spesso per fare paura. Non a caso recentemente la produzione di energia geotermica sconta in alcune regioni europee una percezione negativa da parte delle popolazioni locali...

Il rischio sismico in Italia. Che fare?

La sicurezza sismica è uno dei pilastri della resilienza urbana nei confronti dei terremoti. È possibile realizzare un piano d’investimenti su questo? Una recente analisi sostiene di sì

L’Italia è un Paese ad elevato rischio sismico, e infatti, la nostra storia è tristemente scandita da eventi catastrofici; quasi tutte le città italiane, quantomeno sul territorio appenninico hanno la propria storia segnata da uno o più terremoti. L’Ingv (l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia) produce periodicamente un catalogo dei terremoti italiano e, nel più...

L’Università di Pisa pianterà 600 alberi per compensare le emissioni di CO2 prodotte per realizzare il Convegno sul clima

Il programma dell’appuntamento del 6 dicembre al Centro Congressi "Le Benedettine"

Per compensare le emissioni di CO2 prodotte per realizzare una giornata di studi sul cambiamento climatico che si svolgerà venerdì 6 dicembre dalle 9 alle 18 al Centro Congressi "Le Benedettine" (Piazza S. Paolo a Ripa D'Arno, 16), l’università di Pisa pianterà 600 alberi - lecci e altre specie autoctone - al Centro di ricerche agro-ambientali...

Il riscaldamento globale rimpiccolisce gli uccelli migratori e gli allunga le ali

Un colossale studio sulla piccola avifauna migratrice nordamericana rivela come il riscaldamento globale agisce sulle dimensioni corporee degli animali

Negli ultimi 40 anni, gli uccelli migratori nordamericani sono diventati più piccoli e le loro ali sono diventate un po' più lunghe ed entrambi questi cambiamenti sembrano rispondere al riscaldamento globale. Si tratta dei primi risultati del studio “Shared morphological consequences of global warming in North American migratory birds”, pubblicato su Ecology letters da un...

Operazione Mare Caldo, Greenpeace misura gli impatti dei cambiamenti climatici sugli oceani

Una stazione pilota per la misurazione delle temperature del mare vicino alla costa dell’Isola d’Elba

Da Napoli, dove è in pieno svolgimento la 21esima Conferenza delle Parti della Convenzione di Barcellona, che riunisce i governi dei Paesi che si affacciano sul Mediterraneo, Greenpeace ha lanciato ”Operazione Mare Caldo” per monitorare gli impatti dei cambiamenti climatici sul nostro mare. E’ stata anche l’occasione per presentare il rapporto “Mare Caldo” che ricorda...

I Parchi nazionali Usa invasi dalle specie aliene

L’opinione pubblica può svolgere un ruolo chiave nell'aiutare i parchi a rilevare o eradicare le specie invasive

Più della metà dei parchi nazionali statunitensi sta affrontando una minacci immediata: la presenza e la diffusione in atto di specie aliene animali invasive.  Per combattere questa invasione di specie aliene e salvare veri e propri tesori della biodiversità, il National Park Service Usa ha chiesto aiuto a un team di esperti statunitensi e australiani...

Wmo: il 2019 conclude un decennio di caldo eccezionale e di condizioni meteorologiche a forte impatto globale (VIDEO)

Il 2019 sarà al secondo o al terzo posto degli anni più caldi mai registrati

Secondo il WMO provisional statement on the State of the Global Climate presentato alla COP25 Unfccc in corso a Madrid, «Il 2019 ha segnato la fine di un decennio di caldo eccezionale, di ritirata dei ghiacciai e di innalzamento record del livello del mare a livello mondiale, a causa dei gas serra prodotti dalle attività...

Capodoglio morto con 100 Kg di plastica nello stomaco, cocktail chimico tossico nei cuccioli di focene e nelle orche

La pericolosa vita dei cetacei nel mare del Regno Unito

Il maschio subadulto di capodoglio (Physeter macrocephalus) trovato morto arenato sull’isola di Harris, nelle Ebridi, in Scozia, aveva nello stomaco una "palla da rifiuti" da 100 kg formata da reti da pesca, corde, cinghie da imballaggio, sacchetti e bicchieri di plastica e altri oggetti che formavano una massa compatta. Gli esperti di cetacei che hanno...

Chi ha una bassa alfabetizzazione sanitaria funzionale ha una minore percezione del rischio ambientale

I risultati di un’indagine sugli studenti universitaria italiani

Secondo lo studio “Environment and health: Risk perception and its determinants among Italian university students”, pubblicato su Science of the Total Environment dal gruppo di lavoro “salute e ambiente” della Società Italiana di Igiene e coordinato dalla professoressa Annalaura Carducci, responsabile dell’Osservatorio della comunicazione sanitaria del Dipartimento di biologia dell’università di Pisa, «Gli studenti universitari...

Una foca monaca trovata uccisa in Grecia. E’ uno dei mammiferi marini più rari del mondo

L’ONG greca MOM al lavoro anche per salvare due cuccioli orfani nati da poco

Un giovane maschio di fioca monaca mediterranea (Monachus monachus) apparentemente sano è stato trovato privo di vita Un giovane e apparentemente è stato trovato nel Golfo Pegaseo, nell’area di Milina. Nella Grecia nord-orientale. La notizia della morte del giovane esemplare di foca monaca – uno dei mammiferi marini più rari del mondo – è stata...

A Rio Elba la conclusione del progetto ASAP a caccia delle specie aliene invasive

Hanno partecipato i ragazzi delle scuole elementari e medie di Rio, Capoliveri e Porto Azzurro

Il 28 novembre si è svolta ai Lavatoi di Rio Elba e alla contigua Casa del Parco, la giornata di chiusura del progetto Alien Species Awareness Program (ASAP). Life ASAP è un progetto co-finanziato dall'Unione Europea che ha come obiettivo ridurre il tasso di introduzione delle IAS sul territorio italiano e mitigarne gli impatti. In...

Cambiamenti climatici: stiamo oltrepassando alcuni punti di non ritorno chiave?

A rischio più di quanto si credesse i sistemi climatici e naturali del pianeta

Nature ha pubblicato l’articolo “Climate tipping points — too risky to bet against” nel quale un team di scienziati in sistemi terrestri affermano che elementi climatici chiave potrebbero degradarsi molto più rapidamente di quanto si pensasse in precedenza e che «ci sono prove crescenti che cambiamenti climatici irreversibili potrebbero essere innescati entro pochi decenni». Questo potrebbe...

Chempel, l’esperimento scientifico che usa la plastica per tracciare l’inquinamento marino

Cnr: i pellets assorbono gli inquinanti molto più velocemente dei mitili

Il Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr) con gli Istituti di scienze marine (Ismar, sede secondaria di Lerici) e di chimica dei composti organo-metallici (Iccom, sede secondaria di Pisa), insieme a Ingv, Dipartimento di chimica dell’università di Pisa, Istituto zooprofilattico sperimentale del Piemonte, Liguria e Valle d'Aosta, cooperativa dei miticoltori di La Spezia e Piscicoltura di...

E’ stata la caccia a portare rapidamente all’estinzione le alche impenni?

Grandi uccelli marini inabili al volo che vivevano in enormi colonie lungo le coste del nord Atlantico

Lo studio “Demographic reconstruction from ancient DNA supports rapid extinction of the great auk”, pubblicato su eLife da un team di ricercatori internazionale rivela nuove informazioni sull’estinzione dell’alca impenne (Pinguinus impennis) un uccello marino incapace di volare che è scomparso dalle coste del Nord Atlantico durante il XIX secolo. A provocare la rapida estinzione della...

Registrata per la prima volta la frequenza cardiaca di una balenottera azzurra, il più grande animale del mondo (VIDEO)

In immersione il cuore di questi giganti batte in media 4 – 8 volte al minuto e scende fino a 2

Lo studio “Extreme bradycardia and tachycardia in the world’s largest animal”, pubblicato su Proceedings of the National Academy of Sciences (PNAS) da un team di ricercatori della Stanford University, Cascadia Research Collective, università della California - Santa Cruz, Scripps Institution of Oceanography dell’università della California - San Diego, con un po’ di fortuna e molta...

Spedizione scientifica russa: drammatico spostamento dell’ecosistema nei mari dell’Artico

Trovate un gran numero di specie che prima erano inesistenti nelle remote e gelide acque artiche della Russia

I ricercatori che hanno partecipato alla recente spedizione transartica a bordo della nave da ricerca russa Professor Levanidov  hanno scoperto l'ippoglosso nero (Reinhardtius hippoglossoides) a oltre 200 metri di profondità nel Mare di Laptev e la grancevola artica (Chionoecetes opilio) nell’area nord-orientale del Mare della Siberia Orientale e del Mare di Chukchi. Hanno anche trovato il...

Progetto LIFE Asap sulle specie aliene, giornata conclusiva del percorso didattico all’Elba

Appuntamento alla Casa del Parco di Rio nell'Elba

Il progetto LIFE ASAP è co-finanziato dall'Unione europea e  ha  di  il tasso di introduzione delle specie aliene invasive (IAS) sul territorio italiano e mitigarne gli impatti, particolarmente forti nelle isole, dove l’introduzione di specie esotiche è la maggior causa di estinzione, rarefazione e difficoltà per le specie autoctone. In particolare, Life ASAP mira ad aumentare la consapevolezza e la...

Un terzo delle specie della flora tropicale africana sono minacciate di estinzione

Le aree più a rischio: Etiopia, Tanzania centrale, sud della Repubblica democratica del Congo e Africa Occidentale

Il 31,7% delle specie di piante vascolari dell’Africa tropicale potrebbero essere minacciate di estinzione. E’ quel che rivela lo studio “A third of the tropical African flora is potentially threatened with extinction”, pubblicato recentemente su Science Advances da un team di ricerca internazionale, che, grazie a un nuovo approccio basato sugli elementi chiave del processo...

Al largo delle Cinque Terre Il primo Osservatorio marino profondo per il Mar Ligure Orientale

Scoperta a 570 metri di fondo la presenza di coralli bianchi vivi

Il Parco Nazionale e Area marina protetta delle Cinque Terre ha annunciato la realizzazione di «Un laboratorio sottomarino nel Mar Ligure Orientale, a 600 metri di profondità e 6,5 miglia nautiche (12 km circa) al largo delle Cinque Terre, per studiare gli effetti dei cambiamenti climatici, mitigare i rischi naturali e proteggere gli ecosistemi marini...

Il ritorno della starna italica dall’estinzione. Rediscover beauty in rarity: una nuova alleanza a tutela della biodiversità agricola

Al via il progetto europeo LIFE Perdix, per il recupero e la reintroduzione della starna italica in natura nel Delta del Po

La Starna italica (Perdix perdix italica), una volta era presente in quasi tutto il territorio italiano fino a una quota di 1.800 metri di altitudine, ma negli ultimi 50 anni ha subito un grave declino e attualmente è considerata una specie formalmente estinta in natura con il taxon autoctono - inserito nell’Allegato I della Direttiva 2009/147/CE “Uccelli”,...

Le foreste del futuro e il tiro alla fune del cambiamento climatico

Le foreste che non sono in grado di adattarsi al clima rischiano qualcosa di simile a un infarto

In un mondo dove l’anidride carbonica aumenta le piante dovrebbero stare meglio, infatti, l’aumento di CO2 consente alle piante di fotosintetizzare di più e utilizzare meno acqua. Ma l'altro lato della medaglia è che le temperature più calde spingono le piante a utilizzare più acqua e a ridurre la fotosintesi. Quindi, in questo tiro alla fune...

Com’è andata l’XI edizione di M’ammalia, la settimana dedicata alla scoperta dei mammiferi

Il festival “M’ammalia 2019” ha coinvolto 27 eventi in 10 regioni italiane

Si è conclusa l’undicesima edizione di “M’ammalia 2019 – Apollo 11” l’insieme di eventi coordinati dall’Associazione teriologica italiana in collaborazione con l’Associazione nazionale dei musei scientifici (Anms), istituzioni scientifiche e culturali (musei naturalistici, orti botanici, biblioteche) ed aree naturali protette, al fine di far conoscere i mammiferi, le loro problematiche e gli ecosistemi di cui...

Climate Strike: i giovani vogliono fare pressione sulla politica e ridare centralità alla scienza

Uno studio della Scuola Normale di Pisa: «Questa la strada da seguire secondo gli under 21»

E’ stata Firenze la città italiana coinvolta in una indagine internazionale sui Climate Strike che si è svolta contemporaneamente in altri 13 capoluoghi europei e i cui risultati sono stati presentati da Donatella Della Porta, Preside della Scuola Normale di Pisa, e dagli altri ricercatori coinvolti. Normale News sottolinea che «Gli scioperi per il clima vedono in generale...

«Molte delle nostre percezioni sono di fatto allucinazioni predittive»

La conferma da una collaborazione tra le università di Pisa, Firenze e Sydney: «La previsione di quello che dovrebbe essere lo stimolo in arrivo può dominare la percezione e perfino annullare completamente la nuova informazione sensoriale»

Siamo abituati a pensare che il nostro modo di interfacciarsi col mondo sia oggettivo e imparziale, in grado di restituire una fotografia esatta della realtà “esterna”, quando in realtà i complessi meccanismi cerebrali che regolano le percezioni umane mediano e interpretano gli input in arrivo agli organi di senso in modo tutt’altro che asettico. Uno...

  1. Pagine:
  2. 1
  3. 2
  4. 3
  5. 4
  6. 5
  7. 6
  8. 7
  9. ...
  10. 122