Skip to main content


Circa 200 giovani calciatori dai 4 ai 13 anni chiudono l’anno sportivo all’insegna dell’ambiente

A San Zeno si celebra “Un calcio allo spreco”

Cherici: «L’incontro tra Zero spreco e l’associazione sportiva Olmoponte è un passo in più verso la condivisione dei valori dell’impiantistica pubblica»
 |  Toscana

Per la prima volta “Olmoponte Arezzo Santa Firmina” asd ha celebrato il termine della sua scuola calcio con una grande festa presso il parco verde di San Zeno, all’insegna del motto “Un calcio allo spreco”.

Zero spreco è infatti l’anima del Polo impiantistico pubblico gestito da Aisa Impianti,  dove complessivamente operano un impianto per la selezione delle frazioni secche (a partire dal multimateriale, come nel caso delle plastiche) da avviare a riciclo, un termovalorizzatore per valorizzare energeticamente le frazioni secche non riciclabili, e un nuovo biodigestore anaerobico per ricavare biometano e compost da 70mila t/a di rifiuti organici, provenienti da raccolta differenziata (Forsu), sfalci e potature.

Nell’area è inoltre in corso l’attuazione di un articolato piano industriale che prevede di realizzare una nuova linea di termovalorizzazione da 75mila t/a; finché non sarà completata, resterà attiva l’attuale linea da 45mila t/a.

“Un calcio allo spreco” è stato lo speciale evento che ha coinvolto circa 200 ragazzi dai 4 ai 13 anni: i giovani calciatori hanno chiuso il loro anno sportivo all’insegna dello stare insieme, dei grandi valori dello sport e soprattutto del rispetto dell’ambiente, della salute e della sostenibilità.

«Questo per noi è l’inizio di una collaborazione con ‘Zero spreco’ – ha detto Salvatore Di Bella, responsabile della scuola calcio élite “Olmoponte Arezzo Santa Firmina” – Siamo da sempre sensibili all’aggregazione sana, alla protezione della diversità, all’integrazione, e anche ai valori dell’ambiente. E cerchiamo sempre di non ‘sprecare’. Come nel calcio: se corri molto sprechi energie, meglio far correre di più la palla».

Il pomeriggio di festa è iniziato con la visita guidata all’impianto e all’osservatorio solare e astronomico, in gruppi  suddivisi per categorie: Esordienti, Pulcini, Piccoli Amici e Primi Calci. A seguire, i ragazzi si sono impegnati in un un’ora di gioco negli spazi appositamente allestiti dell’area verde dell’impianto, mentre i più piccoli hanno potuto assistere allo spettacolo di magia del mago Sisco. Infine alle 18, premiazione di tutti gli iscritti presenti.

«A Olmoponte Arezzo Santa Firmina, a Salvatore Di Bella e a tutta l’organizzazione va il mio ringraziamento. La loro è una realtà entusiasmante: grandi persone che si dedicato ad insegnare i valori dello sport ai giovani – ha detto Giacomo Cherici, presidente di Aisa Impianti – E non è solo calcio, è stare bene insieme, è cercare di costruire quello spirito di aggregazione sociale che anche noi abbiamo costruito negli anni. L’incontro tra Zero Spreco e l’associazione sportiva Olmoponte è un passo in più verso la condivisione dei valori dell’impiantistica pubblica, che è di tutti e può esserlo solo se tutti la conoscono e ne comprendono gli enormi benefici».

Redazione Greenreport

Greenreport conta, oltre che su una propria redazione giornalistica formata sulle tematiche ambientali, anche su collaboratori specializzati nei singoli specifici settori (acqua, aria, rifiuti, energia, trasporti e mobilità parchi e aree protette, ecc….), nonché su una rete capillare di fornitori di notizie, ovvero di vere e proprie «antenne» sul territorio.