Cancro

Ti scrivo da una luccicante scrivania posta al centro di una trafficata metropoli italiana, Cancro. Ho voluto spezzare in due queste festività, per non pagare lo scotto di 20 giorni sul divano. Con tutti i pomeriggi che abbiamo passato in panciolle, quest’altra pausa non l’avrei retta. Sto aspettando il nuovo anno su un piano alto, voglio vederla da qui l’alba del nuovo decennio. Giù dalla poltrona, amico. Ti sto inviando la posizione, mascherina ben allacciata, vieni qui a darmi una mano. Tenderemo una bella imboscata a questo 2021, lo sequestreremo e gli chiederemo delle garanzie per il nostro futuro. Dopo 10 mesi trascorsi sul divano, adesso è il momento di agire!

Illustrazione Martina Binosi