Archivi

La ripartenza post-Covid è la più grande opportunità per uno sviluppo sostenibile

Il lockdown ha ridotto alcuni inquinanti spegnendo la nostra economia, ma se la riaccenderemo tal quale tutto tornerà come prima: non è una buona notizia

Giunti a quasi cinque mesi dall’inizio della massiccia diffusione del Covid-19 sul pianeta, molti studi scientifici stanno pian piano ampliando la nostra conoscenza sulle relazioni tra inquinamento e coronavirus. Sono due le tipologie di analisi: quelle di tipo retroattivo sono focalizzate sul ruolo dell’inquinamento in termini mortalità e diffusione del virus, mentre quelle di tipo...

Altro che bonus vacanze patriottiche, l’Italia ha il dovere di disegnare un turismo diverso

Città d’arte congestionate, divertimentifici di massa, assalto ai patrimoni naturali: dobbiamo rassegnarci a che tutto torni come prima pur di riprenderci la rendita del "Bel Paese"?

Un lungo e bell’articolo del New York Times[1] di qualche settimana fa descriveva Venezia al suo risveglio dopo il lockdown: una città migliore, riconquistata dai propri abitanti (“l’ultima occasione di vedere Venezia solo per noi”), impaurita dall’ipotesi di un ritorno al passato, pronta a protestare contro nuove ipotesi di sviluppo turistico legato alle crociere. Nelle...

Decreto “Cura Italia”, le modifiche al deposito temporaneo rifiuti spiegate

La nuova norma non indica una durata nel tempo delle modifiche introdotte, che sembrano quindi destinate ad essere permanenti. In attesa del recepimento della Direttiva U.E. 2018/851

Ci siamo occupati poco tempo fa della disciplina del “"deposito temporaneo" dei rifiuti, che viene definito dall’ art.183, comma 1, lett. bb) del D. lgs. 3 aprile 2006, n. 152 e s.m. "deposito temporaneo": il raggruppamento dei rifiuti e il deposito preliminare alla raccolta ai fini del trasporto di detti rifiuti in un impianto di...

Covid-19, tra gli indigeni dell’Amazzonia brasiliana la mortalità è più alta del 150%

I decessi sono aumentati di 9 volte fra il 1° maggio e il 15 giugno, indicando un trend in forte progressione

Brasile: i tassi di mortalità da Covid-19 fra i popoli indigeni più alti del 150% rispetto al resto della popolazione. Questo dato, insieme ad altre informazioni molto allarmanti, sono contenute in uno studio realizzato dal Coordinamento delle organizzazioni indigene dell'Amazzonia brasiliana (Coiab) e dall’Istituto di ricerca ambientale dell'Amazzonia (Ipam). Lo studio, afferma la Coiab, è...

Quale università nell’Italia post-Covid? Gratis, per tutti: ecco come

Sarebbero sufficienti tra 1 e 2 miliardi di euro, finanziabili operando sulle tasse di successione o con un ritocco in senso progressivo delle aliquote fiscali sul reddito

Questo articolo non si pone come fine primario di entrare nel dibattito sulla ‘riapertura’, se a distanza o in presenza o mista[1]. Vista l’attualità, lo prendo come incipit portando il discorso su un piano più sostanziale e radicale di ragionamento. Noto solamente che i fautori della ripresa mista o in presenza sottovalutano i rischi giuridici,...

Un ricettario di medicine ancestrali dal più profondo dell’Amazzonia

Le antiche conoscenze svelano una relazione con la natura unica, un adattamento alla foresta che con il tempo si sta perdendo. Ma anche la difficoltà, per le comunità più isolate, ad accedere a cliniche e centri medici

In questi mesi le richieste di aiuto da parte delle popolazioni indigene in Amazzonia sono state numerose e molti mezzi di comunicazione in tutto il mondo hanno dato voce a vari appelli e situazioni di emergenze dovute o meglio aggravate dall’attuale pandemia. Qui in Bolivia, tra vari appelli, impegni ed azioni per aiutare le comunità...

Covid-19, nei paesi guidati da donne 6 volte meno decessi (e crisi economica più contenuta)

I leader femminili non hanno sottovalutato i rischi, si sono concentrate su misure preventive e hanno privilegiato il benessere sociale a lungo termine rispetto a considerazioni economiche a breve termine

La crisi del Covid-19 sembra confermare ciò che gli analisti politici sostengono da tempo: la leadership femminile potrebbe essere più attenta alle questioni di uguaglianza sociale, sostenibilità e innovazione, rendendo così le società più resistenti agli shock esterni. Abbiamo eseguito alcune analisi statistiche sui dati disponibili sulla pandemia di coronavirus e una serie di aspetti...

It.a.cà, il Festival del turismo responsabile è entrato nel vivo: tanti gli appuntamenti e gli eventi (virtuali) in programma. Per la Giornata internazionale dell’ambiente, venerdì 5 giugno (dalle 16.00 alle 17.30), si terrà l’incontro on line “Il futuro della biodiversità in un mondo dominato dall’uomo” organizzato dall’Università di Bologna. Gli ospiti inquadreranno il fenomeno dal...

In memoria di Roberto Peccei

Il 1 giugno è mancato Roberto Peccei. A 78 anni scompare un uomo colto, appassionato, disponibile e pieno di iniziative. Roberto era professore emerito di fisica e astrofisica dell'University California Los Angeles (UCLA), dopo una lunga attività scientifica che ha toccato il MIT di Boston, la Stanford University e il Sincrotrone ad Amburgo, ma era anche...

Rinasce Firenze, ma il turismo è un problema ancora irrisolto

Il nuovo programma del sindaco Nardella si prone di rendere la città “capitale di un’economia della conoscenza” ma rimane il nodo di come gestire i flussi turistici, drogati dagli affitti brevi

Come tutte le città anche Firenze è intenta a leccarsi le ferite prodotte dal Covid-19, che non sono solo quelle dei morti. Il turismo, come in tutto il mondo, ha preso una batosta storica che lo ha azzerato. Basti pensare ai titoli di fine 2019, secondo cui il reddito da turismo a Firenze avrebbe dovuto...

Amazzonia, gli indigeni contro il Governo della Bolivia: introduce gli Ogm approfittando della crisi Covid-19

Un’iniziativa in violazione della Costituzione del Paese quanto stabilito dalla stessa costituzione: «Ci organizzeremo per far rispettare i nostri territori, i nostri popoli e il nostro modo di produrre cibo per la vita»

Le organizzazioni indigene dell’Amazzonia Boliviana denunciano il governo che, approfittando dello stato di emergenza legato al Covid-19, ha approvato il 7 maggio scorso una legge che introduce gli OGM nel paese, violando quanto stabilito dalla stessa costituzione. Fra esse anche le rappresentanze dei popoli indigeni del dipartimento del Beni, dove Cospe è impegnato a sostenere ...

Programmi per città sane e solidali, per sopravvivere nella pandemia

Una città a prova di contagio per proteggere sia gli abitanti sia i possibili turisti, in cui nessuno viene abbandonato

La pandemia da Covid-19, dopo i morti che sono ancora in crescita a livello mondiale, sta provocando una recessione economica come non si era vista dai tempi della crisi del ‘29. I mercati finanziari l’hanno anticipata con la caduta del 30% circa tra la fine di febbraio e l’inizio di marzo, e secondo l’Organizzazione internazionale...

Cosa possiamo imparare dai popoli indigeni per la ripresa post-Covid, tra BuenVivir e “pluriverso”

Centrale nella visione cosmologica andina e delle popolazioni amazzoniche, il “BuenVivir” richiama la relazione armonica fra ambiente naturale ed esseri umani

Nei giorni scorsi si è svolto il webinar “Ambiente, comunità indigene e sviluppo sostenibile dopo il Covid-19” organizzato da Cospe e moderato da Ivette Miranda Parra, docente all'Università Cattolica Boliviana di La Paz con l’intervento di cinque esperti sul tema. L’incontro si inserisce all'interno dell’ iniziativa “Antenna dei diritti”, un osservatorio creato durante l’emergenza di...

Cosa possiamo imparare dal “modello Elba” sul futuro prossimo del turismo italiano

Occorre un riposizionamento strategico e coraggioso: nuovi prodotti per nuovi mercati ed un turismo diverso, fatto di natura e salute

In un dibattito sempre più teso e confuso sul futuro prossimo del turismo italiano, merita attenzione il tentativo degli operatori dell’isola d'Elba di avanzare una proposta che è esemplare sia nei suoi punti di forza che in quelli di debolezza. In breve, il modello elbano punta a valorizzare la reputazione di territorio colpito solo marginalmente...

Smog e Covid cocktail letale per i malati

L’aria molto inquinata del Nord probabilmente ha contribuito all’aumento di morti da Covid-19. Ma serve altra ricerca per studiare questa correlazione

Può l’esposizione a inquinamento atmosferico, sia cronica sia acuta, avere un effetto sulla probabilità di contagio, la comparsa dei sintomi e il decorso della malattia causata dal coronavirus Sars-CoV-2? È questa la domanda che riassume tutti gli interrogativi ancora aperti sui legami tra la qualità dell’aria che respiriamo e gli impatti di Covid-19 sulla salute....

I legami tra inquinamento atmosferico e coronavirus, spiegati da Legambiente

Smog e coronavirus. Due nemici invisibili della nostra salute che sono stati protagonisti di discussioni, a volte un po’ oziose, altre di altissimo livello scientifico, su legami supposti o provati, effetti e cause. E così si è passati dalle foto satellitari delle grandi aree urbane cinesi libere da inquinanti, a quelle della pianura padana, a...

Deforestazione e Covid-19, quali scenari per i popoli dell’Amazzonia? Un webinar per scoprirlo

La grave situazione che sta emergendo in Amazzonia a causa della pandemia, richiede attenzione e riflessioni profonde. I popoli indigeni sono letteralmente a rischio di estinzione, ma questo genocidio in atto parte da lontano ed è solo la punta dell’iceberg rispetto a una serie di violenze, discriminazioni, abusi perpetrati sul territorio amazzonico e sulla pelle...

Le ragazze salveranno il mondo? Lo stanno già facendo

Le donne sono in prima linea in tutti i settori della transizione ecologica. Perché spesso non ce ne accorgiamo? «È in parte un problema culturale italiano», spiega Annalisa Corrado

Oggi le due maggiori leader mondiali dell’ambientalismo sono una giovane donna ispanica eletta al congresso Usa e una caparbia ragazzina svedese che deve ancora finire la scuola: nulla di più lontano l’una dall’altra sulla carta, ma come scrive Annalisa Corrado – autrice per People de Le ragazze salveranno il mondo – Alexandria Ocasio Cortez e...

È la qualità del capitale umano il fattore decisivo per lo sviluppo sostenibile

L’Italia è terz’ultima tra i paesi Ocse per livelli di spesa in formazione in rapporto al Pil: abbiamo un sistema formativo arretrato nei contenuti e nelle modalità di acquisizione delle competenze

Rispetto ai principali paesi Ocse, l’Italia manifesta un evidente ritardo in termini di crescita economica ed occupazionale, nello sviluppo tecnologico e nella qualità dei sistemi formativi, soprattutto nelle regioni del Sud. Queste sono anche le regioni in cui la dimensione ambientale si è più deteriorata e il cambiamento climatico avrà i suoi impatti maggiori. La...

La crisi Covid-19 vista dalla Palestina

Come ogni mattina Ahmad Sadduqa raccoglie il latte prodotto dalle sue mucche, lo carica su un furgone assieme a quello di altri quattro allevatori vicini e parte dal villaggio di Assileh, vicino a Jenin, nel nord della Cisgiordania, per Nablus. Non potendoci andare tutti i giorni come prima dell’emergenza Covid-19, Ahmad sta trasportando 50 tonnellate...

Fase 2 e oltre: come le città potranno convivere col coronavirus

L’urbanistica moderna nasce dai regolamenti di igiene, e adesso potrebbe essere di fronte a una nuova svolta

La fase 2 è iniziata. L’imperativo è: distanza sociale minima di 1 metro, con effetti (almeno) a breve termine sulla vita urbana che si fanno subito sentire. D’altra parte il modo in cui sono costruite le città dipende anche dalla necessità di difendersi dalle malattie: non a caso l’urbanistica moderna nasce dai regolamenti di igiene....

Super-Sapiens, o della reazione umana davanti ad uno sbarco alieno

Si mantiene nella top dieci delle novità più interessanti di Fantascienza, Super-Sapiens, il nuovo romanzo di Isidoro Malvarosa. Ad un mese circa dalla sua pubblicazione su Amazon, il libro tiene botta e continua a ricevere recensioni stra-positive. Autore di uno degli oroscopi più simpatici della rete, Barbabietola, pubblicato proprio su Greenreport, Isidoro ha pensato bene...

Covid-19, l’Europa unita passa dagli investimenti pubblici strategici per il Green deal

Ripartiamo anche in Italia, senza paura, dall’integrazione possibile di innovazione, ambiente e sviluppo

La situazione macroeconomica europea è molto negativa e richiede importanti sostegni di politica fiscale, monetaria, investimenti in capitale umano e beni pubblici primari come sanità ed ambiente, a fini di sviluppo e riduzione del rischio di fronte a crisi sistemiche. Il Pil cresce del 1.2%, in Germania e Italia dello 0.5 e 0.2%, la disoccupazione...

Brasile, la solitudine delle comunità quilombolas nella lotta a Covid-19

Sono discendenti di africani schiavizzati, che vivono nelle terre dove i loro avi hanno duramente lavorato e dato la vita, ma ancora oggi continuano ad essere discriminati. «Stiamo lottando non solo per la nostra sopravvivenza e quella dei nostri territori, ma anche perché tutti coloro che consumano i prodotti possano alimentarsi di cibo con meno pesticidi»

Per arrivare a Cachoeira, nel cuore delle comunità quilombolas della Bacia e Vale do Iguape, ci vogliono diverse ore di viaggio su una strada asfaltata da Salvador de Bahia.  Da questa cittadina di qualche migliaio di abitanti  distesa sul rio Paragaçu, per raggiungere i singoli insediamenti quilombolas, la storia diventa un’altra. Strade sterrate, inagibili con...

I mezzi di prova dei sottoprodotti di cui al D.M. 264/2016 non sono vincolanti

Il presente studio ha la finalità di analizzare in maniera puntuale le seguenti rilevanti questioni interpretative relative alla disciplina del sottoprodotti: se le modalità ed i mezzi di  prova, indicati dal D.M. 264/2016, relativi alla dimostrazione della sussistenza dei requisiti del sottoprodotto, di cui all’articolo 184-bis del Dlgs 152 del 2006 e s.m. , siano...

La resistenza al coronavirus vista dalla Zadrima, dove i piccoli agricoltori ricamano i campi

In Albania l’agricoltura contribuisce al 20% del Pil e le attività dei contadini si sono intensificate durante la pandemia: la produzione locale è fondamentale per rifornire le zone urbane con prodotti freschi

In Albania, come nel resto del mondo, un settore che non si ferma neppure durante l’emergenza da coronavirus, e che anzi è chiamato a lavorare di più, è quello dell’agricoltura. Questa pandemia, paradossalmente, ha dato la ribalta a piccoli produttori e alle aziende agricole familiari, mettendo in luce il valore del loro lavoro di qualità...

Nei prossimi mesi il mondo del turismo si spaccherà in due: una “fase” da governare

Per i turismi incompatibili con la gestione epidemica ci sarà una decrescita da gestire, mentre altri potranno sbocciare riscoprendo fruizioni del territorio antiche ma profondamente rinnovate dall’utilizzo delle tecnologie

L’industria turistica sta vivendo probabilmente la fase più drammatica della sua storia. La questione della riapertura delle spiagge può ben essere assunta a paradigma non solo della complessità dei problemi, ma anche delle configurazioni del turismo nella “nuova normalità” che ci attende. Negli ultimi giorni diverse Regioni hanno permesso agli operatori di compiere lavori di...

Attraverso lo specchio Covid-19 e quel che Alice (l’Europa) vi trovò

Sommando i gap su innovazione, sanità e scuola, per l’Italia l’esigenza minima è definire un piano di maggiori investimenti da almeno 50 miliardi di euro annui, al fine di rafforzare il sistema socio economico e sanitario

Stiamo attraversando un viaggio tra due realtà, il prima e il dopo, il normale e ‘l’anormale’. Andando oltre lo specchio, verso cui forse non siamo andati per caso, le contraddizioni, le distorsioni socio-economiche e le diseguaglianze socio-tecnologiche si sono ingigantite, e rischiano di aggravarsi. Oltre lo specchio, stiamo pensando però anche all’impossibile, nel fase del...

La pandemia da coronavirus sta colpendo il cuore dell’Amazzonia, soprattutto in Brasile

La minaccia più grave per i popoli indigeni viene dalle attività di estrazione di legname, oro e petrolio, che ora veicolano nell’area Covid-19

L’epidemia di coronavirus avanza in tutta l'Amazzonia con tassi di crescita esponenziali: il dato rilevato il 12 aprile dalla Red Eclesiastica Panamazonica parla di 2443 contagi e 115 decessi ufficiali. Solo una settimana prima erano  1550 e 49. L’aumento  è, rispettivamente,  del   55%   e   del  135%. È il Brasile il paese più colpito,  fra i 9...

  1. Pagine:
  2. 1
  3. 2
  4. 3
  5. 4
  6. 5
  7. 6
  8. 7
  9. ...
  10. 25