[22/01/2008] Trasporti

MobilitÓ urbana: nessun cartello stradale!

ROMA. Bohmte (Nella foto), cittadina della Bassa Sassonia di 12.500 abitanti, ha deciso d´essere la prima in Germania a sperimentare lo "shared space" (spazio condiviso) sul modello olandese. In concreto, automobilisti e autisti di camion che attraversano la via principale, condivideranno l´intero spazio con i pedoni e i ciclisti. La via diventerÓ una sorta di piazza del villaggio, senza pi¨ marciapiedi nÚ semafori o zone pedonali, nemmeno cartelli con i limiti di velocitÓ e il divieto di sosta. L´unica regola sarÓ la precedenza per chi viene da destra.

Il principio Ŕ che se mancano le indicazioni, il guidatore deve cercare il contatto diretto e ragionevole con gli altri utenti della strada. Questo sistema, inventato dall´olandese Hans Mondermann, Ŕ stato sperimentato in cento Comuni olandesi, consentendo una sensibile riduzione degli incidenti, soprattutto quelli pi¨ gravi. Il progetto Ŕ sostenuto finanziariamente dall´Ue.

Immaginiamo cosa potrÓ succedere in Italia se si dovesse applicare tale scelta. Purtroppo le strade sono diventate campi di battaglia, anche con effetti tragici. Per˛ si potrebbe tentare l´esperimento, specialmente nei piccoli paesi. Incrociando le dita!

*segretario Aduc

Torna all'archivio