[24/03/2006] Parchi

Bracconiere sorpreso nel Parco dell´Arcipelago

MARCIANA (Livorno) – Nel tardo pomeriggio ieri una pattuglia del Corpo forestale dello Stato che percorreva la strada provinciale nei pressi di Chiessi, una piccola frazione costiera del comune di Marciana, ha fermato un giovane armato con un fucile da caccia.

Al giovane elbano venivano immediatamente contestate diverse violazioni: attività venatoria fuori in periodo di divieto di caccia, introduzione di armi da fuoco all´interno di un´area protetta (il bracconiere è stato sorpreso in località Punta Nera - nella foto - , dentro il Parco nazionale dell’Arcipelago toscano), e addirittura di essere totalmente sprovvisto di porto d´armi.

Gli agenti del Cfs hanno denunciato a piede libero il bracconiere, ma hanno anche sequestrato il fucile e poi lo hanno affidato al vero proprietario, un parente del bracconiere, che ora dovrà spiegare come mai la sua arma era in mano ad una persona che esercitava la caccia fuori dal calendario venatorio, senza porto d’armi e in un parco nazionale.

Torna all'archivio