[14/03/2008] Parchi

Paesaggio e parchi, se ne discute nel Pollino

FIRENZE. Il 15 marzo il parco del Pollino ospita ed organizza, insieme all’Osservatorio Europeo del Paesaggio Federparchi ed al comune di Civita, il primo workshop nazionale sul tema "Paesaggio e Parchi, verso una Carta del Paesaggio delle Aree Protette". Le Federparchi aveva già promosso una "Carta del Paesaggio dei Parchi" dopo la sottoscrizione, il 20 ottobre 2000 a Firenze, della Convenzione Europea del Paesaggio. «Il documento che n´è scaturito è stato aggiornato dal gruppo di lavoro "Parchi e Paesaggio" ed è divenuto base di confronto e di discussione con le realtà dei Parchi – spiega la Federazione dei parchi e delle aree protette - Il fine è quello di verificarne la lungimirante attualità e la prospettiva dell´approccio paesaggistico come strumento di rafforzamento della missione dei Parchi nello scenario delle grandi strategie internazionali in materia di aree protette. Con particolare riferimento alla necessità di far rientrare i Parchi e le aree protette nelle categorie di enti riconosciuti da parte dalle istituzioni europee».

Il documento sarà discusso in workshop territoriali che si terranno nel primo semestre 2008 nelle aree protette italiane secondo un calendario condiviso con i soci di Federparchi, per raccogliere adesioni, critiche e integrazioni, per essere poi trasmesso ai ministeri dell´ambiente e dei beni culturali. Il workshop di Civita, un comune albanese del Pollino, sarà aperto dal saluto del sindaco, Vittorio Blois, ed i lavori saranno coordinati dal giornalista Roberto Fittipaldi.

L’assessore alla cultura Maria Stefania e parlerà di "Azioni locali per l´applicazione della Convenzione Europea del Paesaggio" e de "Il progetto pilota Ecomuseo del paesaggio della Valle del Raganello". Interverranno: Luigi Bertone, direttore Federparchi, Domenico Nicoletti, responsabile del gruppo di lavoro "Paesaggio e Parchi", Francesco Paolo Cecati, soprintendente ai beni architettonici e al paesaggio della Calabria. Le conclusioni sono affidate a Domenico Pappaterra, presidente del parco nazionale del Pollino; Michelangelo Tripodi, assessore urbanistica e governo del territorio della regione Calabria; Diego Tommasi, assessore all’ambiente della Calabria.

Torna all'archivio