[28/04/2008] Comunicati

La Russia firma l’accordo per le trappole senza crudeltà

LIVORNO. Il presidente russo Vladimir Putin ha firmato oggi la legge federale che ratifica l’Agreement on International Humane Trapping (Aihts), cioè l´accordo internazionale tra Ue, Canada e Russia sulle trappole senza crudeltà. La legge era già stata approvata il 9 aprile dalla Duma e il 16 dal Consiglio della Federazione.

L’accordo approvato a Bruxelles nel lontano 1998 prevede la certificazione delle trappole destinate alla cattura di animali selvatici e prevede anche misure destinate a prevenire i conflitti commerciali nel settore del marcato delle pellicce, in modo che nessuno dei firmatari possa imporre restrizioni alla vendita di articoli di pelletteria provenienti dai Paesi firmatari. Questo non vale per esempio per le pelli di foca canadesi che secondo l’Ue vengono cacciate (non trappolate) con metodi crudeli.

La Russia si è trovata nella necessità di ratificare l’Agreement on International Humane Trapping se voleva mantenere la sua posizione dominante sul mercato europeo delle pellicce che rappresenta ancora la maggiore fonte di entrate per alcune popolazioni del Grande Nord, della Siberia e dell’Estremo oriente russo.

Resta il fatto che dopo la cattura incruenta gli animali devono essere uccisi (e spesso in maniera terribile per non rovinare la pelle, come sottolineano gli animalisti) per soddisfare il bisogno di pellicce che è di nuovo in aumento in Europa e in Russia.

Torna all'archivio