[06/05/2008] Rifiuti

Livorno, pulizia straordinaria della città di carcasse di veicoli, ciclomotori e biciclette abbandonati

LIVORNO. Da domani mercoledì 7 a venerdì 9 maggio compreso, saranno svolte operazioni di “pulizia” del territorio cittadino dalle carcasse di veicoli, ciclomotori e biciclette abbandonati sul suolo pubblico; una massiccia opera di pulizia che vede la collaborazione del Comune di Livorno ed Aamps, con la partecipazione della Polizia Municipale, dello Staff di Progetto “Città pulita e sicura” e dell’ Ufficio Ambiente.

Gli interventi saranno attuati in modo decentrato sul territorio con l’impiego di varie pattuglie dei Nuclei Operativi Territoriali della Polizia Municipale; personale che ha di recente svolto un approfondito percorso di formazione professionale dedicato proprio alle problematiche ambientali che possono interessare il tessuto urbano. Per la rimozione delle carcasse è previsto l’intervento di carri attrezzi di ditte appositamente autorizzate e dei mezzi Aamps.

Naturalmente – spiega il Comune di Livorno in un comunicato - le azioni su questo fronte specifico non si concluderanno con queste giornate, ma continueranno nel tempo, facendo anche parte integrante del Progetto “Città sicura”: l’abbandono sulle strade e sui marciapiedi di veicoli fuori uso, spesso ridotti a vere e proprie carcasse, rappresenta infatti un grave attacco al decoro urbano ed alla possibilità di vivere ordinatamente la propria città, contribuendo ad alimentare la percezione di insicurezza e di disagio; ed è per questo che il problema è costantemente seguito dall’Amministrazione comunale.

A tale proposito – conclude il Comune - i dati relativi al 2007 ci dicono che nel corso dell’anno sono stati rimossi 367 ciclomotori , 22 motocicli, 42 autovetture, 9 autocarri e 4 roulotte. Tutti veicoli che dopo un periodo di custodia di 60 giorni sono stati avviati allo smaltimento come rifiuti speciali, quindi con un costo non indifferente per la collettività. Basti pensare che la rimozione, custodia, e definitiva rottamazione di un solo motorino costa all’amministrazione comunale oltre 110 euro.

Torna all'archivio