[04/06/2008] Parchi

Biodiversità e infrastrutture, un incontro a Pisa per parlare della rete Iene

PISA. Il Centro interdipartimentale ricerche agro-ambientali “Enrico Avanzi”, dell’università di Pisa e Lipu/BirdLife Italia organizzano il 5 giugno a San Piero a Grado una giornata di studio, alla quale parteciperanno numerosi esperti, su “Biodiversità e infrastrutture di trasporto: la rete europea Iene e lo stato dell’arte in Italia”.

«Attualmente gli Stati europei, Italia compresa – spiega una nota della Lipu - sono impegnati nel programma “Countdown 2010” che si prefigge di arrestare la perdita di biodiversità nel nostro continente entro l’anno 2010. Il maggiore problema per la conservazione della biodiversità è la frammentazione degli habitat causata dallo sviluppo urbanistico e infrastrutturale. La costruzione di autostrade, strade e ferrovie distrugge gli ecosistemi, causa inquinamento e disturbo. Inoltre, le strade costituiscono una causa non trascurabile di mortalità per molte specie di mammiferi, uccelli, anfibi e rettili, oltre che un pericolo per la sicurezza degli automobilisti: si calcola che ogni anno sulle strade europee muoiano centinaia di milioni di animali selvatici, mentre in Italia si stimano 15mila animali morti per ciascuna provincia. Dal punto di vista della sicurezza stradale, nel decennio 1995-2005 in Italia si sono registrate circa 150 vittime e qualche centinaio di feriti gravi, oltre a milioni di euro di materiale danneggiato ogni anno».

Per far fronte a questo problema, nel 1996 è nata l’Infra-Eco-Network-Europe (Iene), una rete europea di istituti, autorità ed esperti che studiano la frammentazione degli habitat causata da autostrade, ferrovie e canali navigabili e gli effetti che provocano sulla fauna selvatica. La Lipu spiega che Iene vuole «incentivare misure di prevenzione, mitigazione e compensazione per rendere la rete di trasporto europea più efficiente, sostenibile e sicura per automobilisti, animali selvatici e per lo stesso habitat naturale». Il network è anche l’ambito dal quale è nato il progetto europeo COST 341 “Habitat fragmentation due to transportation infrastructure”, che è la massima espressione a livello tecnico-scientifico sul tema delle interazioni tra fauna selvatica e strade.

La giornata di studio di San Piero a Grado si propone di: fare il punto sullo stato dell’arte in Italia sul tema “infrastrutture di trasporto/biodiversità” ; illustrare alcuni casi-studio significativi realizzati in Italia e in Europa; presentare i risultati del recente meeting Internazionale Iene svolto in Ungheria; rilanciare le attività della sezione italiana Iene. Sarà anche disponibile il volume “Infrastrutture di trasporto e biodiversità: lo stato dell’arte in Italia”.

La partecipazione è gratuita, previa iscrizione a: www.avanzi.unipi.it
Per informazioni: Marco Dinetti, tel. 0521 273043, e-mail marco.dinetti@lipu.it
Giacomo Lorenzini, tel. 050 2210500, e-mail giacomo.lorenzini@agr.unipi.it

Torna all'archivio