[08/09/2008] Rifiuti

Provincia di Firenze, ecco il piano delle bonifiche

FIRENZE. L’amministrazione provinciale ha censito le aree da bonificare o per le quali occorre valutare la necessità di procedere alla bonifica nel suo territorio di competenza. Il “piano operativo di censimento”, assume il carattere di uno strumento utile per programmare gli interventi pubblici e privati: tenderà ad annullarsi il rischio che la necessità delle operazioni di bonifica blocchi cantieri aperti o che i lavori vengano eseguiti su terreni inquinati, ma non classificati come tali.

«In una fase di trasformazione del territorio – ha dichiarato l’assessore provinciale all’ambiente Luigi Nigi (Nella foto) - particolarmente evidente per molte aree che hanno ospitato per decenni destinazioni produttive, la provincia di Firenze, per prima in Toscana, si dota oggi di uno strumento ulteriore, valido ed efficace per la gestione ed controllo del territorio». Il piano è stato redatto all’interno della direzione “Ambiente e gestione rifiuti” della provincia, che completa così la pianificazione nel campo delle bonifiche, in base alle prescrizioni regionali. Vengono individuati nuovi siti considerati “potenzialmente contaminati”, alcuni dei quali ancora con attività industriali in atto e per ogni sito sono state raccolte informazioni storiche e analitiche in modo da fornire i criteri per ripristinare l’integrità ambientale.

«Un lungo lavoro, con il quale abbiamo ricercato, interpretato e messo in relazione informazioni pregresse e diversificate, aggiornato le situazioni ed effettuato le perimetrazioni urbanistiche (riportate in formato Gis ndr) – informa Francesca Forni, responsabile della Gestione Rifiuti e autrice del Piano, insieme a Maria Mercuri, Gianluca Pansini e Alessio Parauda – con il risultato di un elenco aggiornato, condiviso e partecipato con i comuni in grado di consentire per tempo di programmare la caratterizzazione e la bonifica dei territori».

Il piano operativo di censimento verrà presentato ai comuni, alle imprese e agli operatori in una conferenza pubblica convocata per venerdì 19 settembre 2008 alle ore 10 presso la sala Nicola Pistelli, in Palazzo Medici Riccardi alla presenza dell’assessore all’ambiente Luigi Nigi e di tecnici della provincia, Arpat e comune di Firenze.

Torna all'archivio