[11/05/2009] Parchi

Per¨ : cannoniere contro gli indios, per proteggere i petrolieri

La scorsa settimana, impiegando una cannoniera della marina militare peruviana, la security della compagnia petrolifera Perenco ha forzato violentemente il blocco indigeno del fiume Napo. Gli indigeni protestavano contro la violazione dei loro territori ancestrali da parte dell´anglo-francese Perenco. L´organizzazione indigena peruviana AIDESEP, si domanda come sia possibile che una impresa privata possa utilizzare una cannoniera della marina per invadere le terre indigene.

La Perenco ha ottenuto la licenza per lo sfruttamento petrolifero nel lotto 67, un´area remota accessibile solo attraverso il fiume Napo. In questa area abitano ancora due delle ultime trib¨ di indios ancora non entrati in contatto con la civiltÓ occidentale e che rischiano di essere decimati dalle malattie contratte in caso di contatto, come giÓ avvenuto in passato. Meno di due settimane fa il direttore della Perencon, Francois Perrodo, ha incontrato il presidente peruviano Alan Garcia, promettendo un investimento di due miliardi di dollaro nel Lotto 67. Due giorni dopo una legge del governo dichiarava i lavori della compagnia petrolifera "prioritÓ nazionale". Quindi la parola Ŕ passata alle cannoniere.

Torna all'archivio