[11/05/2009] Energia

Detrazione 55%: disponibile il modello da inviare

LIVORNO. Finalmente è disponibile il modello per la comunicazione relativa alla detrazione del 55% per il lavori di riqualificazione energetica: con più di due mesi di ritardo rispetto alle disposizioni governative (decreto anticrisi 185/2008 poi convertito nella legge 2/2009) l’Agenzia delle Entrate ha emanato e pubblicato il modello di comunicazione con le relative istruzioni (disponibile sul sito dell’Agenzia delle entrate).

Per fruire delle detrazioni del 55% delle spese per gli investimenti di riqualificazione energetica di edifici esistenti, sull’involucro degli edifici esistenti, di installazione di pannelli solari e di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale è dunque ora disponibile il modello da compilare e inviare sia per comunicare le spese sostenute nei periodi d’imposta precedenti a quello in cui i lavori sono terminati - con riferimento ai soli lavori che proseguono oltre il periodo d’imposta -, sia per comunicare le spese sostenute nel 2009 e negli anni successivi. Con la differenza che il primo dovrà essere inviato solo per via telematica entro il 31 marzo 2010 indicando le spese sostenute nel 2009 qualora i lavori non siano già terminati entro il 31 dicembre 2009.

Per gli interventi i cui lavori proseguono in più periodi d’imposta, invece, dovrà essere presentato un modello per ciascun periodo d’imposta.
Quindi se i lavori sono iniziati e conclusi nel medesimo periodo d’imposta in cui sono state sostenute le spese il modello non dovrà essere presentato.

Visto che il provvedimento dell’Agenzia delle Entrate è elaborato in ottemperanza al decreto anticrisi del 2008 che prevede anche l’obbligo dell’Enea di comunicare i dati in suo possesso l’Agenzia individua i termini, le modalità e il contenuto di tale comunicazione.

Dunque, entro l’ultimo giorno del mese successivo al ricevimento della comunicazione di fine lavori, l’Enea trasmette per via telematica all’Agenzia delle Entrate i dati identificativi del soggetto dichiarante e quelli identificativi dell’immobile oggetto degli interventi e gli interventi eseguiti sull’immobile con relativa data di inizio e di fine lavori.

Comunicherà, inoltre, il risparmio annuo di energia in fonti primarie previsto per gli interventi; il costo degli interventi di riqualificazione energetica al netto delle spese professionali; l’ammontare delle spese per le quali si ha diritto a fruire della detrazione d’imposta; il costo delle spese professionali, ove previsto e i dati identificativi del tecnico abilitato che ha rilasciato l’attestato di certificazione o di qualificazione energetica, ove previsto.

E nel caso in cui siano stati effettuati diversi interventi sullo stesso immobile, questi dovranno essere specificati in relazione a ciascuna delle tipologie di intervento individuate nella comunicazione.

Per i lavori terminati tra il primo gennaio 2009 e il 6 maggio (data di pubblicazione del provvedimento) tutti i dati sono trasmessi dall’Enea all’Agenzia delle Entrate entro il 30 settembre 2009.

Torna all'archivio