[29/05/2006] Urbanistica

La biodiversità è vita!

BRUXELLES. Il tema centrale della sesta edizione della settimana verde 2006, l´annuale rassegna sull´ambiente organizzata dalla Commissione europea, sarà la biodiversità - ricchezza di specie, ecosistemi e geni che sono alla base della vita - e le misure necessarie per la sua salvaguardia.

Dal 30 maggio al 2 giugno, al palazzo Charlemagne a Bruxelles, con lo slogan "La biodiversità è vita!", si terranno più di 20 tra conferenze ed eventi he riuniranno politici ed esperti europei e dal resto del mondo per discutere delle conseguenze della progressiva perdita di biodiversità sull´economia, sulle questioni sociali e ambientali e dei possibili modi per invertire questa tendenza.

Per Stavros Dimas, commissario per l´ambiente, «la conservazione della biodiversità è assolutamente vitale per il nostro benessere e per il nostro sviluppo economico, ma ancora troppo spesso politiche di sviluppo inadeguate danneggiano o distruggono gli ecosistemi dai quali noi tutti dipendiamo. In Europa, tra il 30 e il 50% dei più importanti gruppi di specie animali - mammiferi, uccelli, pesci, farfalle, ecc. - sono in pericolo di estinzione.
Lunedì ho presentato un piano d´azione che, se verrà attuato interamente e rapidamente, permetterà all´Ue di rispettare il suo impegno per fermare la scomparsa di biodiversità entro il 2010».

La settimana verde anticipa di qualche giorno la giornata mondiale dell´ambiente dell´Onu che si terrà il 5 giugno. Si apre il 30 maggio con una conferenza alla quale prenderanno parte il commissario per l´ambiente Stavros Dimas, il direttore generale dell´Organizzazione mondiale del commercio (Omc) Pascal Lamy, l´ex-presidente della Repubblica Ceca Vaclav Havel e Achim Steiner, direttore esecutivo designato del Programma delle Nazioni Unite per l´Ambiente (UNEP).

Altre personalità importanti parteciperanno ai lavori: il ministro dell´ambiente brasiliano Marina Silva, il ministro dell’ambiente della Regione di Bruxelles, Evelyne Huytebroeck, Ahmed Djoghlaf, segretario esecutivo della Convenzione delle Nazioni Unite sulla Diversità Biologica, Jacqueline McGlade, direttore esecutivo dell´Agenzia europea per l´ambiente e Jim Leape, direttore generale del WWF. Sempre il 30 maggio, la banca europea degli investimenti (Bei), la banca europea per la ricostruzione e lo sviluppo (Bers), la Black Sea trade and development Bank (Bstdb), la Council of Europe development bank, la Nordic Finance corporation e la Nordic investment bank firmeranno la dichiarazione sui "Principi europei per l´ambiente" che applicheranno ai progetti da loro finanziati.

Il 1° giugno saranno assegnati i premi per l´ambiente ai vincitori di tre concorsi: «Il primo – spiega una nota dell’Ue - riguarda le imprese che si sono distinte per il proprio contributo allo sviluppo sostenibile in quattro aree specifiche - prodotti, processi, amministrazione e cooperazione internazionale. Il secondo concorso premierà le autorità locali che hanno promosso il trasporto urbano sostenibile - le città candidate sono Budapest, Copenhagen e Koprivnica in Croazia. Infine saranno anche premiati i migliori disegni e i migliori video sul tema della biodiversità fatti dai bambini delle scuole europee».

Torna all'archivio