[30/05/2006] Acqua

L´Ato 3 multa Publiacqua di 2,1 milioni di euro

FIRENZE. L´autorità di ambito n° 3 del Medio Valdarno ha concluso la verifica triennale prevista dalla legislazione dei servizi idrici in materia tariffaria con una sanzione di 2,1 milioni di euro a Publiacqua. La verifica ha interessato l´attività svolta dal gestore del servizio idrico integrato nel triennio 2002-2004, in particolare sulle informazioni economiche, tecniche e gestionali trasmesse.

L’Ato Medio Valdarno, competente su 53 comuni delle province di Arezzo, Firenze, Prato e Pistoia con oltre 1.200.000 abitanti, fa sapere che nel 2002-2003 Publiacqua ha reso «impossibile la verifica del rispetto degli standard organizzativi» mentre per il 2004 è stato verificato «il mancato raggiungimento di alcuni standard fra cui quelli relativi ai tempi di riparazione per guasti, ai tempi di risposta ai reclami».

Per applicare le sanzioni in base alle inadempienze registrate fa fede la convenzione di affidamento del servizio a Publiacqua ma «tenendo presenti le difficoltà incontrate dal gestore nella fase di avvio delle attività». I soldi della sanzione saranno utilizzati per aumentare l´entità degli investimenti che Publiacqua deve realizzare e che porterà ad un miglioramento del servizio derivante da maggiori investimenti (+7 milioni per i primi tre anni) non finanziati con la tariffa.

Ridurre il valore della tariffa, dichiarano dall’ATO n°3, avrebbe portato solo a 2 euro di risparmio l’anno per una famiglia di tre persone.

Torna all'archivio