[20/06/2006] Parchi

Elba, Giglio e Capalbio le tappe toscane di Goletta verde

CAPALBIO (Grosseto). Goletta Verde parte dalla Corsica il 23 giugno e si fa in tre: alle due tradizionali imbarcazioni, Pietro Micca, che naviga il Tirreno, e Catholica, che percorre l’ Adriatico, si aggiunge la Chicaboba Magnum, «che viaggerà nelle acque internazionali di Francia, Spagna, Tunisia, Algeria e Malta – spiega il responsabile mare di Legambiente, Sebastiano Venneri - con l´intento di dare vita ad una federazione dei parchi del Mediterraneo, all´insegna della pace e della cooperazione».

Oltre all´informazione scientifica sui dati raccolti dai laboratori mobili al seguito delle imbarcazioni che informano in tempo reale cittadini ed autorità locali sulla qualità delle acque di balneazione, Goletta Verde vuole approfondire la complessità del delicato ecosistema marino e realizzare in ogni suo approdo una rete di dialogo e confronto tra quanti vivono il mare.

«Ma la Goletta Verde – dice Venneri - è anche una grande campagna di denuncia nei confronti degli abusi perpetrati ai danni del mare e delle coste: dalla cementificazione selvaggia delle coste agli scarichi abusivi, dalla pesca illegale ai traffici illeciti ma anche la cattiva gestione delle Aree Marine protette”.

Le tappe toscane sono: Portoferraio, all’Elba, dal 2 al 4 agosto; l’isola del Giglio il 14 e 15 ed Capalbio il 16, in queste due ultime località saranno con segnate anche le 5 vele per la qualità turistico/ambientale. Goletta Verde è realizzata con il contributo di Vodafone Italia, Gruppo Italgest, e Corepla, con il patrocinio del ministero dell´ambiente ed in collaborazione con Unep/Map e Federparchi.

Torna all'archivio