[22/06/2006] Acqua

L┤Asa invia oltre 50 mila richieste di certificazione

LIVORNO. Arriveranno nei prossimi giorni oltre 50 mila (per la precisione 51.108) richieste di certificazione a cittadini che dovranno dichiarare se le loro sono o no utenze da residenti. Un┤operazione congiunta Ato-Asa, che servirÓ all┤azienda che gestisce il ciclo delle acque nel bacino źToscana costa╗ a completare il processo di aggiornamento della propria banca dati ed a calibrare cosý l┤inserimento della quota fissa nelle bollette.

I residenti pagano, infatti, una quota fissa annua di 21,3 euro, mentre i non residenti hanno una quota maggiorata di 31,9 euro per il 2006. Chi riceverÓ la richiesta di certificazione dovrÓ compilarla e rispedirla, in una busta preaffrancata che giungerÓ insieme alla richiesta, entro il 20 luglio. Chi invece non risponderÓ alla richiesta di Asa, si vedrÓ automaticamente applicare la quota fissa da non residenti a partire dal 2002, oppure dal momento della stipula del contratto, se questa Ŕ successiva.

Gli uffici Asa, dove oggi i particolari dell┤operazione sono stati illustrati in una conferenza stampa alla quale hanno partecipato l┤amministratore delegato Ennio Trebino, la responsabile del servizio commerciale Fabrizia Federighi ed il consigliere di sorveglianza Valerio Cartei, sono comunque riusciti, attraverso un lavoro di verifica e di incrocio con le banche dati dei Comuni serviti, a limitare a 51 mila le richieste da inviare, su un totale di 104 mila utenze il cui status era da aggiornare.

La maggiorazione delle quote per i non residenti Ŕ la seguente: 30 euro per il 2002, 30,4 euro per il 2003, 30,9 euro per il 2004, 31,4 euro per il 2005 e 31,9 per il 2006. Nel caso che la maggiorazione dovesse essere applicata per pi¨ di un anno, sarÓ divisa in due bollette successive.

Torna all'archivio