[12/07/2006] Rifiuti

Tutte le esenzioni per la Tia a Portoferraio

PORTOFERRAIO (Livorno). Il consiglio comunale di Portoferraio ha approvato le modifiche 2006 per l’applicazione della tariffa di igiene ambientale (Tia).
Se l’utente dimostra il mancato utilizzo dell’immobile è comunque tenuto al pagamento della quota fissa della tariffa, e i cittadini esentati dal pagamento nel 2005 devono presentarsi presso gli Uffici Esa per regolarizzare la loro posizione.

La Tia è ridotta se la distanza tra la casa dell’utente e il punto di raccolta è superiore ad un km. Chi attua in modo continuativo il compostaggio domestico ha diritto ad una riduzione della parte variabile della tariffa. Chi utilizza in modo continuativo un dissipatore (trita rifiuti) all’interno della propria abitazione ha diritto ad una riduzione del 30% della parte variabile della tariffa.

Hanno diritto ad una riduzione del 40% della parte variabile della Tia gli alberghi con licenza od autorizzazione annuale, occupate o condotte, anche in via non continuativa, per un periodo di 240 giorni all’anno e le attività di somministrazione di alimenti e bevande con licenza annuale purché dimostrino la chiusura per almeno 4 mesi all’anno.

Tutte le domande per usufruire delle riduzioni devono essere presentate presso gli uffici dell’Elbana Servizi Ambientali (EsA), gestore della tariffa, in Viale Elba 171, entro il 31 luglio.
Per maggiori informazioni e/o chiarimenti ufficio tariffa Esa 0565/916557-916736

Torna all'archivio