[24/07/2006] Urbanistica

Domani la regione al lavoro sul Piano di indirizzo territoriale

MONTAIONE (Firenze). Inizia il percorso della Regione Toscana per arrivare al nuovo Pit (Piano di indirizzo territoriale). La tutela del paesaggio sarà l’ingrediente per uno sviluppo sostenibile e per la competitività dei territori fondata sull’eccellenza e l’innovazione, obiettivi del nuovo piano di indirizzo territoriale.

Il percorso di approfondimento, previsto in cinque tappe, partirà con il convegno “Urbanistica e colline” programmato per domani a Montaione (nella foto) presso il palazzo Mannaioni con inizio alle ore 10.

All’appuntamento organizzato dalla Regione Toscana in collaborazione con l’Inu (Istituto nazionale di urbanistica), interverranno tra gli altri: Ermete Realacci (presidente della commissione ambiente, territorio e lavori pubblici della Camera dei deputati), Fabio Ceccherini (presidente Provincia di Siena), Riccardo Conti (assessore urbanistica Regione Toscana), Silvia Viviani (presidente Inu Toscana).

Coordinerà i lavori della mattinata Vittorio Bugli, (presidente della terza commissione Attività produttive) ed introdurrà Mariella Zoppi (dipartimento Urbanistica e pianificazione del territorio, facoltà di Architettura dell’Università di Firenze).

Gli appuntamenti successivi si svolgeranno nell’autunno con il seguente calendario: 15 settembre a Capalbio (La buona urbanistica); 6 ottobre a Piombino (L’efficacia come qualità del piano pubblico); il 30 novembre ed il 1 dicembre a Firenze, durante la Festa della Geografia, con due approfondimenti rispettivamente: “Riformismo urbanistico: pratiche non modelli” e “Reddito non rendita”.

Torna all'archivio