[25/07/2006] Comunicati

Francescato: «Il Dpef è una novità, ma bisogna rispettare Kyoto»

Il Documento di programmazione economica e finanziaria del governo Prodi non soddisfa del tutto la capogruppo dei Verdi in commissione ambiente, Grazia Francescano (nella foto).

«Per la prima volta – ha dichiarato la capogruppo -abbiamo un Dpef che punta ad integrare politiche ambientali, sociali ed economiche, affiancando ai tradizionali indicatori macroeconomici ulteriori indicatori sociali ed ambientali, nonché sistemi di contabilità verde in grado di misurare la qualità dello sviluppo. Ma le buone intenzioni non bastano. Occorre coerenza tra principi e strategie concrete, a partire dal capitolo Kyoto».

Poi Francescato sferra una stilettata all’ala industrialista dell’Unione.

«In un paese come l’Italia – prosegue - che ha aumentato del 12% le emissioni di gas serra durante gli anni del governo Berlusconi non si può più sostenere che il rispetto degli obblighi del Protocollo implicherebbe oneri troppo
pesanti sia per le imprese che per la finanza pubblica. E’ l’ora di ribaltare quest’ottica. Sarà infatti la mancata osservanza degli obiettivi di riduzione di gas serra a determinare nel breve e medio periodo gravissimi costi».

Torna all'archivio