[28/07/2006] Rifiuti

Matteoli a Marini: «Sul codice ambientale si rischiano stravolgimenti illegittimi»

ROMA. «No a stravolgimenti illegittimi o irrituali del Codice dell’ambiente al di fuori del percorso previsto dalla legge di delega ambientale». E’ questo il senso di un messaggio inviato dal presidente dei senatori di An ed ex ministro dell’ambiente, Altero Matteoli (nella foto), al presidente del Senato Franco Marini.

La missiva, spiega Matteoli, intende denunciare il rischio che lo schema di decreto legislativo di correzione e integrazione del Codice Ambiente «possa essere ’una scorciatoia’ per modificarlo senza seguire l’iter previsto per legge». L’ex ministro ricorda inoltre «come la legge delega ambientale preveda che il governo possa emanare disposizioni correttive o integrative del Codice, ma sulla base di una relazione motivata presentata alle Camere dal ministro dell’ambiente che individua le disposizioni dei decreti legislativi su cui si intende intervenire e le ragioni dell’intervento normativo proposto».

Matteoli osserva poi come lo schema di decreto legislativo «tenda a superare queste prescrizioni sorpassando la motivata relazione al parlamento e ci sia il tentativo di stravolgere il disposto del Codice sulla base dei pareri parlamentari e della Conferenza Stato-Regioni e non della relazione del Ministro dell’ambiente presentata alle Camere».

Torna all'archivio