[13/12/2006] Urbanistica

Portoferraio: abusi con vista sulla chiesa romanica

PORTOFERRAIO (Livorno). Durante una operazione interforze di Carabinieri, Polizia, Guardia di finanza e Corpo Forestale dello Stato per il controllo dei cantieri edili all’isola d’Elba ed alla verifica di eventuale impiego di manodopera clandestina e presenza di fenomeni di "caporalato" è stato individuato un grave abuso edilizio in localita Santo Stefano delle Trane, nel territorio del comune di Portoferraio in prossimità della omonima chiesa romanica-pisana del XII secolo. Si tratta di due immobili che sono stati sottoposti a sequestro preventivo su disposizione del Magistrato dottoressa Carmen Santoro.

Secondo i Carabinieri della compagnia di Portoferraio, coadiuvati da un tecnico del comune, i lavori sarebbero stati eseguiti senza alcuna licenza di ampliamento e ristrutturazione e realizzati da un´azienda turistico ricettiva il cui titolare è stato denunciato alla Procura della Repubblica per violazione delle norme urbanistiche e del vincolo paesaggistico al quale è sottoposta l’intera area.

Torna all'archivio