[23/02/2007] Parchi

Avvelenati 10 grifoni nel parco del Sirente Velino

L’AQUILA. Il Corpo forestale dello stato di di Magliano dei Marsi e il Coordinamento provinciale Cfs de L’Aquila ha trovato otto grifoni morti e due in pessime condizioni nel territorio dei comuni di Magliano dei Marsi, Massa d’Albe ed Avezzano. Per i responsabili della Forestale, i volatili potrebbero aver mangiato carcasse di animali avvelenate da un allevatore. La preoccupazione è forte perché l’avvelenamento potrebbe estendersi ad orsi, lupi e aquile reali che nel parco regionale Sirente Velino e nella Riserva naturale orientata del Monte Velino.

Fortunatamente la popolazione di grifoni, reintrodotti dal Cfs nel Monte Velino agli inizi degli anni ´90 , è cresciuta fino ad oltre 100 individui, mentre le aquile sono ormai ridotte a soltanto 3 esemplari. L’Istituto zooprofilattico di Avezzano sta svolgendo analisi per accertare le cause della morte di degli avvoltoi, ed il Centro recupero fauna selvatica del Corpo forestale di Pescara sta tentando di salvare gli altri due.

Il Grifone (Gyps fulvus) che ha un’apertura alare di 2,8 m è uno dei più grandi uccelli europei, si tratta di un avvoltoio, che si ciba esclusivamente di carcasse e che ha la testa calva per “scavare” meglio le viscere degli animali. Questi uccelli svolgono un ruolo ecologico essenziale: quello di "spazzini", eliminando le carcasse di animali morti ed evitando così il possibile diffondersi di malattie. In Europa il grifone era vicino all’estinzione ed in Italia praticamente scomparso, ma le reintroduzioni hanno ricreato alcuni nuclei vitali di questi splendidi volatili nella penisola ed in Sardegna e Sicilia.

Torna all'archivio