[01/03/2007] Comunicati

Prodi, la fiducia passa attraverso le politiche della sostenibilità e dell’ambiente

ROMA. Prodi ha incassato ieri la fiducia del Senato con 162 voti, di cui quattro dei senatori a vita, che ha praticamente rimesso in sella il governo. Oggi infatti sarà la volta del voto alla Camera, ma il più è ormai fatto. Ciò si spera significhi che si dia presto seguito ai dodici punti sui quali questa maggioranza è ripartita e quindi anche alla politica ambientale.

Una conferma in questo senso è arrivata proprio dal discorso di ieri di Prodi al Senato. Quando ha affermato: «Un altro argomento affrontato è la politica dell´ambiente, su cui abbiamo concentrato i nostri obiettivi e su cui, ormai, c´è una mobilitazione a livello mondiale. L´Italia non può permettersi di non partecipare a questa nuova mobilitazione per evitare il disastro collettivo».

«Abbiamo una ripresa – ha proseguito - della ricerca e dell´innovazione in questo settore e disponiamo di tecnologie nuovissime. Ho indicato la necessità di salire sul carro dell´innovazione, soprattutto riguardo alle energie solari di ultima generazione, che appaiono le più promettenti e che sono in via di sviluppo fortissimo, sia negli Stati Uniti sia nei Paesi europei».

«Abbiamo la necessità assoluta – ha aggiunto - di compiere uno sforzo specifico e mirato riguardo a questi settori, ma abbiamo anche la necessità nonché la responsabilità - e qui le disposizioni già approvate hanno fatto avanzare il nostro livello di coscienza - di avviare un programma di risparmio dell´energia. Le importanti decisioni che abbiamo preso in materia sono fornite dei mezzi necessari: abbiamo, quindi, la possibilità di rivestire veramente, anche in questo campo, un ruolo diverso da quello del passato»

Un discorso che non poteva non non far felice il ministro dell’ambiente Alfonso Pecoraro Scanio, che sul suo sito ha così commentato: «Ho particolarmente apprezzato e condiviso la replica del presidente Prodi, soprattutto quando ha confermato che nella politica ambientale questo governo ha concentrato i suoi obiettivi».

«Sicuramente condivisibile – ha aggiunto Pecoraro Scanio - anche l´esigenza di "salire sul carro dell´innovazione soprattutto nel campo dell´energia solare di ultima generazione ". Mi sembra un bel segnale dell´attenzione che questo governo vuole porre, nonostante la situazione di emergenza politica, ai problemi a noi cari».

Torna all'archivio