[01/03/2007] Parchi

Al via a Firenze i censimenti per l´atlante urbano degli uccelli

FIRENZE. L’amministrazione comunale, attraverso l’assessorato all’ambiente, ha affidato alla Lipu/BirdLife Italia l’incarico per la redazione della nuova edizione dell´Atlante ornitologico urbano, i cui censimenti dureranno fino a tutta la primavera 2008. Firenze è l´unica città italiana che è arrivata alla terza edizione dell´ ´Atlante degli uccelli nidificanti” (la prima edizione con i dati raccolti fra il 1986 e il 1988 è stata pubblicata nel 1990).
Sono tante le specie che nidificano e vivono in città, se ne aggiungono di nuove anche per i cambiamenti climatici e qualcuna si allontana.

«L´avifauna è un indicatore ambientale fondamentale - ha dichiarato l´assessore all´ambiente Claudio Del Lungo - sapere quali e quanti uccelli continuano a nidificare in città è il riflesso della condizione ambientale della città stessa». Alla presentazione del progetto erano presenti Marco Dinetti e Simona Romano della Lipu che hanno spiegato come sarà svolto il lavoro tenendo conto di quanto fatto per le precedenti edizioni. Il territorio studiato è stato diviso in 124 "unità di rilevamento" di 1 chilometro, seguendo gli standard definiti dal Gruppo di Lavoro nazionale "Avifauna urbana"».

La prima ricerca portò all´individuazione di 74 specie, mentre con la seconda pubblicata nel 2002 ne furono scoperte 82 (13 aggiunte e 5 scomparse). I censimenti dell´avifauna nidificante vengono effettuati da esperti ornitologici, ma la Lipu chiede anche la collaborazione ai cittadini che potranno fornire tante informazioni utili dalla semplice osservazione del proprio giardino.

«L´atlante ornitologico - hanno sottolineato i rappresentanti della Lipu- soddisfa numerosi obiettivi. Oltre ad essere una guida naturalistica per un turismo qualificato, l´atlante è uno strumento di educazione ambientale nelle scuole, di valorizzazione ecologica delle aree verdi, di gestione delle specie, di supporto alla pianificazione ambientale».

Torna all'archivio