[09/03/2007] Consumo

Aspen mette al bando i fazzoletti Kleenex

ROMA. Il boicottaggio organizzato da Greenpeace rischia di costare molto caro alla multinazionale Kimberly Clark: anche gli impianti sciistici di Aspen in Colorado Usa hanno rinunciano ai prodotti della Kimberly Clark, ai fazzolettini Kleenex ed alla carta Scottex, i due marchi più noti del gigante mondiale della carta usa e getta.

Un duro colpo economico, visto che la stazione invernale americana è frequentata ogni anno da oltre un milione e 400 mila sciatori e che più di 700 sono le aziende che hanno boicottato i prodotti Kimberly Clark, chiedendo carta proveniente da fibra riciclata per difendere le foreste del Canada.

«Gli impianti di Aspen – fa sapere Greenpeace - hanno comunicato alla Kimberly-Clark di aver rimosso i suoi prodotti da tutte le loro stazioni sciistiche, alberghi e ristoranti compresi. Greenpeace è riuscita a convincere la compagnia della popolare stazione sciistica americana a non usare alcun prodotto della Kimberly Clark finché non si impegnerà a usare una maggiore percentuale di fibre riciclate e legno proveniente da operazioni di taglio sostenibile».

Nel nostro piccolo anche noi di greenreport abbiamo deciso nell´estate scorsa di sostituire la fornitura del materiale igienico del nostro ufficio, che prima aveva uno dei marchi Kimberly Clark. Oggi quindi acquistiamo materiali derivati da carta riciclata o comunque a marchio Fsc, prodotti oltretutto da un´azienda che ha sede a poche decine di chilometri dalla nostra.

Torna all'archivio