[15/03/2007] Parchi

Il Leopardo nebuloso del Borneo è una nuova specie

ROMA. Il Borneo, la grande isola asiatica divisa tra Indonesia, Malesia e Brunei, è una vera e propria miniera della biodiversità: dopo la scoperta di 52 nuove specie di animali e piante nel corso dell’ultimo anno, i ricercatori hanno scoperto che il leopardo nebuloso il più grande predatore del Borneo e che vive anche a Sumatra è una specie diversa da quella (Neofelis nebulosa), che vive nel sud-est asiatico.

La terza isola più grande del mondo si rivela non solo uno dei più importanti siti delle foreste pluviali ma anche un luogo ancora in gran parte da esplorare nelle sue ricchezze e particolarità zoologiche, uno dei pochi luoghi della Terra dove sia possibile trovare una nuova specie di grande felino.
“I risultati delle ricerche genetiche – spiega Stephen O´Brien, capo del laboratorio di diversità genomica dell’ Us National Cancer Institute - indicano chiaramente che il leopardo nebuloso del Borneo si deve considerare una specie distinta dato che i test sul DNA hanno evidenziato circa 40 differenze tra le due specie».

La popolazione di Leopardo nebuloso del Borneo si sarebbe differenziata da quella continentale circa 1 milione e 400 mila anni fa e le differenze con quelli asiatici si possono paragonare a quelle con altre specie di grandi felini come leone, tigre, leopardo, giaguaro e leopardo delle nevi. Le due specie sono diverse per taglia, distribuzione delle macchie e colore della pelliccia, che è più chiara in quella asiatica e più scura per quella del Borneo.

«Sono più di cento anni che guardiamo questo animale senza renderci conto che è unico – dice incredulo e soddisfatto Gianfranco Bologna, direttore scientifico del Wwf Italia - Il fatto che il predatore primario del Borneo è ora considerato una specie a parte ribadisce ulteriormente l’importanza di conservare questa regione che possiede un’elevatissima ricchezza di biodiversità e subisce una pressione umana molto significativa, soprattutto a danno della ricchissima foresta. Si stima che vivano nella foresta del Borneo dai 5000 agli 11.000 individui di leopardo nebuloso, mentre Sumatra ne conterebbe dai 3000 ai 7000. In ogni caso occorre approfondire gli studi per ottenere dati più certi. La principale minaccia che i leopardi devono fronteggiare è data dalla distruzione degli habitat (deforestazione e commercio del legname).

L’ultima grande dimora di questa specie è proprio il “Cuore del Borneo”, 220.000 chilometri quadrati di territorio montuoso e incontaminato, circa cinque volte la Svizzera, coperto da foresta pluviale equatoriale e situato al centro dell’isola, oggetto da anni di un grande impegno del Wwf in progetti concreti di conservazione».

Torna all'archivio