[26/03/2007] Urbanistica

La procura: le villette di Ontignano (Fiesole) vanno demolite

FIRENZE. Un anno e mezzo di reclusione al costruttore delle villette abusive realizzate a Ontignano nel Comune di Fiesole e demolizione delle villette stesse. E’ la sentenza emessa oggi dalla Procura di Firenze.

«E´ un riconoscimento concreto .- commenta soddisfatto il presidente della Regione Claudio martini - di una battaglia iniziata contro il condono voluto dal governo Berlusconi e il conseguente concetto di impunità e di furbizia che in Toscana non è passato».

«Continueremo il nostro lavoro - ha proseguito Martini - per la legalità e per la tutela e valorizzazione del territorio toscano. Obiettivi che vogliamo perseguire attraverso i nostri recenti atti di governo: Pit e Codice del paesaggio. Obiettivi che vogliamo portare avanti anche con la collaborazione di tutti coloro che hanno a cuore la qualità del territorio toscano»

Commenti positivi anche da parte dell´assessore regionale Riccardo Conti: «La Toscana è questa. La regione del rigore e la regione di punta nella lotta all´abusivismo. La sentenza di oggi è un riconoscimento ulteriore al serio impegno messo in campo per la tutela attiva e la salvaguardia del patrimonio. E´ il frutto di un lavoro comune di Regione, Province e Comuni, forze economiche e sociali, associazioni ambientaliste che, insieme, garantiscono un alto livello della cultura della sensibilità e dell´uso attento delle risorse».

Torna all'archivio