[28/03/2007] Rifiuti

Ecco "Come ti riduco la carta" a Firenze

FIRENZE. Risparmiare carta si può, anzi si deve e il buon esempio deve arrivare proprio dagli enti pubblici. Purtroppo fino ad oggi non è stato cosi. Ora il Comune di Firenze va in controtendenza grazie ad un progetto sperimentale già iniziato in Provincia e da questa mattina attuato anche in due uffici pilota dell’amministrazione comunale. A sperimentare il progetto "Come ti riduco la carta" saranno gli uffici della presidenza del consiglio e delle nuove infrastrutture. Nel dettaglio, l´iniziativa ha come obiettivo di ottimizzare i consumi di carta, cercando di risparmiare il più possibile attraverso un uso corretto delle stampanti, un maggior impiego della stampa fronte-retro, delle e-mail e l´utilizzo di carta riciclata. Tutte queste tecniche dovranno essere applicate per un primo mese di sperimentazione a conclusione del quale verranno monitorati i dati delle stampanti e stabilito quarta carta è stata risparmiata. Dopo il primo mese e a seguito dei risultati raggiunti, il progetto verrà ripetuto per un anno e allargato agli altri uffici del Comune e della Provincia.

«Siamo il secondo Comune in Italia che ha deciso di attuare questo progetto - ha spiegato il presidente del consiglio comunale Eros Cruccolini -. Il primo Comune è stato Sesto San Giovanni dov´è stato promosso dall´allora assessore Sonia Cantoni, attuale direttore Arpat». Cruccolini sottolinea l’importanza del progetto anche per il rispetto delle leggi «L´obiettivo dell´iniziativa - ha aggiunto il presidente Cruccolini - è il riutilizzo e il risparmio della carta rispetto anche alle leggi che obbligano la pubblica amministrazione a usare materiali che provengono da filiere di recupero».

Torna all'archivio