[02/03/2006] Parchi

Spunta anche a Cavoli la Viola Arvensis Murray

CAVOLI (Livorno). Nel bel libro “Natura mediterranea, flora elbana di Lacona” si citano alcune specie di fiori che non risulterebbero segnalate in precedenza all’isola d’Elba, tra queste la “Viola arvensis Murray” che Roberto Adiamoli e Daniela Rigon, i due curatori del volume, includono infatti tra le “nuove segnalazioni” e comunque rara nel territorio di Lacona, “tanto da essere state individuate solo in un punto dell’entroterra”.

Questa specie di Viola (chiamata comunemente viola dei campi) era infatti considerata assente all’Elba. In seguito Ornella Casnati di Legambiente la fotografò anche nella zona di Monte Perone.

Ora che la primavera si annuncia timidamente, giunge una nuova segnalazione proprio dalla parte più calda dell’Elba e nuovamente vicino al mare: a Cavoli, sopra la frequentatissima spiaggia nel Comune di Campo nell’Elba, altri fotografi di Legambiente hanno scovato ed immortalato una piccola popolazione di queste minuscole e candide viole che portano al centro una brillante macchia gialla e che sembrano colonizzare lentamente l’Elba.

E’ evidente che ormai non si tratta più di segnalazioni fortuite o sporadiche e che questa bella viola si può ormai aggiungere a pieno titolo tra le oltre 1430 specie di piante segnalate all’Elba e che ne fanno il luogo con la più alta biodiversità vegetale dell’intera Toscana.

nella foto scattata a Cavoli il 26 febbraio la Viola elbana

Torna all'archivio