Acqua

Siccità e onde di calore: le criticità del clima nell’Italia del 2017 viste dall’Ispra

«Dal mese di marzo in poi l’anomalia della temperatura media rispetto ai valori climatologici normali 1961-1990 è stata compresa nei vari mesi tra +1,5 e +2,5 °C»

Dal 2016 ad oggi, il clima in Italia è stato segnato da due criticità: la costante carenza di precipitazioni e le onde di calore particolarmente intense e prolungate nei mesi estivi. La somma delle due criticità ha causato situazioni di allarme e gravi problemi di gestione delle risorse idriche. Il periodo di siccità ha inizio...

Acqua e clima, in Italia 31 le opere idriche incompiute. Con oltre 500 milioni di euro già spesi

Il governo si prepara ad accogliere un summit internazionale con i grandi fiumi del mondo a confronto, ma i problemi abbondano anche entro i confini nazionali

Si è tenuta ieri a Palazzo Chigi la conferenza stampa di lancio del summit internazionale "Acqua e clima. I grandi fiumi del mondo a confronto" che – dal 23 al 25 ottobre prossimi – riunirà a Roma sotto l’egida dell’Onu e del governo italiano 47 delegazioni di corsi d’acqua e grandi laghi rappresentativi di tutti i...

Ue, le Ong possono impugnare le autorizzazioni a estrarre acqua per la produzione di neve

Un’organizzazione per la tutela dell’ambiente debitamente costituita può impugnare l’autorizzazione a estrarre acqua per la produzione di neve: lo ricorda l’avvocato generale europeo Eleanor Sharpston in riferimento alla domanda di pronuncia pregiudiziale della Corte amministrativa dell’Austria. La questione ha inizio quando la società Aichelberglift Karlstein GmbH ottiene l’autorizzazione a estrarre acqua dal un fiume l’Einsiedelbach...

L’impatto del cambiamento climatico sulle antiche civiltà

Come le eruzioni di vulcani in Islanda e Alaska hanno causato guerre e disordini in Egitto

Un nuovo studio,“Volcanic suppression of Nile summer flooding triggers revolt and constrains interstate conflict in ancient Egypt” pubblicato su  Nature Communications  da un team di ricercatori statunitensi e svizzeri, mette insieme paleoclimatologia - la ricostruzione del clima globale del passato – e l'analisi storica e mostra «un legame tra lo stress ambientale e il suo...

Preparare l’Europa agli eventi atmosferici e climatici estremi sempre più frequenti e costosi

Eea: essenziale il coordinamento per ridurre i rischi del cambiamento climatico

Mentre l’uragano Ophelia imperversa sull’Europa, l’European environment agency (Eea) pubblica il rapporto “Climate change adaptation and disaster risk reduction in Europe — enhancing coherence of the knowledge base, policies and practices” nel quale sottolinea che «Rafforzare il collegamento tra gli esperti dell’adattamento ai cambiamenti climatici e gli esperti di riduzione del rischio di catastrofi è...

Energia per restare: come aiutarli a casa loro, ma davvero (FOTOGALLERY)

Un progetto italiano che ha cominciato a cambiare il futuro di 5 villaggi del Senegal

In occasione della Giornata mondiale dell’alimentazione, che si celebra il 16 ottobre, Green Cross Italia annuncia la conclusione del progetto Energia per restare, avviato in  5  villaggi del Senegal dove vivono 22.500 persone, e racconta la storia di  Aisha: «Ha due figli. Suo marito è emigrato, di lui non si hanno più notizie. Con la...

Il Fattore Acqua a Roma e a Bari

L’estate 2017 ha evidenziato la necessità di interventi urgenti e di un nuovo approccio gestionale e infrastrutturale

Si è  tenuto oggi alla Camera dei Deputati  il convegno “Fattore acqua. Igiene, ambiente, etica, economia” che ha preso spunto dalla recente pubblicazione dell’omonimo ebook curato da Luca Tricarico e nato dalla collaborazione tra il gruppo cartario toscano Sofidel e la Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, nel quale si legge che «L’acqua è molte cose: chiama in causa...

Isde Italia: i valori limite del Veneto per i PFAS, non sono protettivi per la salute umana

Non è ancora stato chiarito il livello minimo considerato “innocuo” in termini sanitari

Il 3 ottobre la Giunta regionale del Veneto ha deliberato quelli che h definito  «I  nuovi limiti (i più restrittivi d’Europa) per la presenza di sostanze perfluoro-alchiliche (PFAS) nelle acque potabili, stanziando contemporaneamente un milione 200 mila euro, destinandoli agli Enti acquedottistici per il potenziamento dei filtri nei rispettivi impianti». Ma secondo l’Associazione medici per...

Salvare l’agricoltura italiana dai cambiamenti climatici con nuove strategie di irrigazione

Il Copernicus climate change service sperimentato in Romagna

E’ il Consorzio di Bonifica della Romagna il primo ente a servirsi del programma Copernicus per effettuare proiezioni delle future riserve idriche per le colture nel comprensorio di Castiglione. Infatti, i consorzi di irrigazione possono ora tenere conto degli effetti dei cambiamenti climatici grazie al Copernicus climate change service (C3S)  gestito dal Centro europeo per...

Festival dell’Acqua, Mercalli: «Allarme rosso per l’acqua di domani» (VIDEO)

Il clima del futuro: nel Mediterraneo la temperatura potrebbe aumentare di 5 gradi entro la fine del secolo”

E’ iniziato a Bari e si protrarrà fino all’11 ottobre, il Festival dell’Acqua 2017, ideato e promosso da Utilitalia (la Federazione delle aziende che si occupano di acqua ambiente e energia), in collaborazione con Acquedotto pugliese (Aqp),  un summit su stato delle risorse idriche del Pianeta, disponibilità e accessibilità, siccità e alluvioni, nuove tecnologie e...

Wwc: servono 226 miliardi di euro all’anno per porre fine alla fame nel mondo entro il 2030 (VIDEO)

L'impatto negativo dei cambiamenti climatici. La fame nel mondo è cresciuta per la prima volta negli ultimi decenni

Il World Water Council (Wwc) è convinto che «L'acqua giocherà sempre più un ruolo chiave le nel futuro dello sviluppo e della geopolitica» e per rispondere a queste sfide, in collaborazione con la presidenza della Conferenza delle parti Unfccc e gli altri numerosi partner internazionali, ha organizzato la seconda conferenza internazionale sull'acqua e il clima...

Global Opportunity Report: i 5 rischi globali e la tecnologia al servizio del pianeta

Come trasformare i rischi economici, sociali e ambientali del pianeta in opportunità

Secondo il Global Opportunity Report 2017, lo studio condotto a livello globale da DNV GL – Business Assurance, United Nations Global Compact e da Sustainia, «Trasformare rischi globali in opportunità concrete, non solo di risoluzione dei problemi del pianeta, ma anche di business: tutto ciò è possibile, ma solo attraverso l’applicazione di tecnologie innovative e la...

La Settimana Africana Regionale a Fano. Africa e cambiamenti climatici: una sfida globale

La XX edizione fino al 7 Ottobre, organizza L’Africa Chiama con Cospe

La Settimana Africana Regionale di Fano è un evento nato nel 1997, promosso dalla Onlus L’Africa Chiama che ogni anno riesce a coinvolgere importanti relatori africani, nazionali ed internazionali, oltre a gruppi musicali, associazioni e tantissimi artisti. Non mancano mostre rivolte a bambini e giovani dell’intera collettività. Inoltre, nel corso degli anni, questo vivace evento...

Wwf: bene la Strategia nazionale per lo sviluppo sostenibile

Le cinque aree di intervento: Persone, Pianeta, Prosperità, Pace, Partnership

Il 2 ottobre il Consiglio dei Ministri, su proposta del ministro dell’ambiente Gian Luca Galletti, ha approvato la Strategia nazionale per lo sviluppo sostenibile. Il governo sottolinea che «Il documento, frutto di un lungo processo di consultazione e di lavoro condiviso con le amministrazioni centrali, le Regioni, la società civile, il mondo della ricerca e...

I 7 punti della dichiarazione di Milano: “Regole dell’acqua, regole per la vita” (VIDEO)

A tre donne il Premio Internazionale Women Peacebuilders for Water

Si è conclusa il 28 settembre, con l’approvazione della dichiarazione di Milano, la due giorni “Rules of water, rules for life (Regole dell’acqua, regole per la vita), che fa parte del progetto Milano Global e che ha riunito 60 esperti da 14 Paesi del mondo o per la prima edizione di un Forum internazionale promosso...

Impronta idrica: nel mondo è di 7.452 miliardi di m3, più del doppio del fiume Mississippi

Italia lontana dagli obiettivi di sviluppo sostenibile

La Fondazione Barilla Center for Food & Nutrition (Bcfn) sottolinea che «I beni che richiedono più acqua per la loro produzione sono proprio quelli agricoli. Ma quando si parla di acqua destinata alla produzione è necessario ricordare anche l’acqua “virtuale” o invisibile, ovvero quella non contenuta direttamente nel prodotto» e spiega che «Ogni giorno un individuo...

Una centrale idroelettrica in Brasile minaccia la sopravvivenza delle comunità

Nel territorio della Reserva Extrativista Marinha da Baía do Iguape abitano circa 5.000 famiglie

In Brasile, più precisamente nella regione del Recôncavo, nello stato di Bahia, l'impianto idroelettrico di Pedra do Cavalo funziona senza autorizzazione ambientale dal 2009. L'impianto è gestito dal gruppo Votorantim e si trova nel territorio della Reserva Extrativista Marinha da Baía do Iguape (Resex), un’area protetta sotto la responsabilità dell'Istituto Chico Mendes per la Conservazione...

Pfas, un’emergenza nazionale sottovalutata. Legambiente: «Acqua bene primario, chi inquina paghi»

Bene l’impegno ad abbassare i limiti. Bonifiche e nuovi allacci per eliminare Pfas

Legambiente ha accolto con favore la posizione assunta dal Presidente della Regione Veneto Luca Zaia che ha preso l’impegno di abbassare i limiti sulle sostanze perfluoroalchimiche nelle acque, accogliendo la richiesta di oltre 15.000 cittadini che hanno firmato la petizione promossa da Legambiente e dal Coordinamento acque libere da Pfas che - ricorda l’associazione ambientalista...

Emergenza Pfas in Veneto, Greenpeace: «Chi inquina paga, e la Miteni?»

Gli ambientalisti hanno indagato sull’assetto societario. Miteni: non produciamo più da anni Pfas

Greenpeace si è chiesta chi paga per l’inquinamento da Pfas in Veneto e per rispondere ha indagato sull’assetto societario di Miteni, «l’azienda chimica di Trissino ritenuta dalle autorità locali la fonte principale dell’inquinamento da PFAS (sostanze perfluoroalchiliche) in una vasta area del Veneto». Ne è venuto fuori il rapporto “Emergenza Pfas in Veneto, chi inquina paga?”, che fa parte del più...

Gli unici due laghi glaciali dell’Appennino non ci sono più, a causa della siccità

Già dopo il terremoto del 2016 c’è stato «un depauperamento della risorsa idrica»

I laghi glaciali, gli unici dell’Appennino centrale, si sono completamente asciugati. Dopo il terremoto del 2016, i Laghi di Pilato hanno subito un depauperamento della risorsa idrica. Sono laghi di origine glaciale che si trovano a circa 1900 metri sul livello del mare e sono gli unici laghi glaciali dell’Italia peninsulare. Attualmente i Laghi sono...

Cosa sono le “bombe d’acqua”, spiegato dal Cnr

Il fenomeno e quello della crisi idrica, apparentemente opposti, sono in realtà strettamente legati

«Quelle che si definiscono 'bombe d'acqua' non sono altro che temporali molto intensi, concentrati in poche ore e altamente localizzati», spiega Bernardo Gozzini, ricercatore dell'Istituto di biometeorologia del Cnr. «Quando si verificano eventi di questo tipo l'acqua che cade è pari alla quantità di pioggia di qualche mese che, invece di distribuirsi in un arco...

Bomba d’acqua su Livorno, 250 mm di pioggia in 2 ore: «Massimo livello di criticità» (FOTOGALLERY)

In Toscana il 100% dei Comuni a rischio idrogeologico, un dato che l’avanzata dei cambiamenti climatici rende sempre più critico

«Abbiamo chiesto lo stato di calamità, Livorno è stata devastata dal maltempo come mai prima d'ora». Il primo cittadino, Filippo Nogarin, annuncia la richiesta quando in città ancora non si è conclusa la conta dei morti: tre i dispersi e sei i morti accertati, rinvenuti in via Nazario Sauro e in via della Fontanella (a Montenero basso), con i...

La Tanzania vuole salvare il lago Tanganika dagli impatti del cambiamento climatico

Chiesto un finanziamento alla Banca mondiale per sbarrare il fiume Lukuga

Il Lago Tanganika, sulle cui rive si affacciano Tanzania, Burundi, Repubblica democratica del Congo (Rdc) e Zambia. È il più profondo del mondo ma sta subendo le conseguenze dei cambiamenti climatici e dell’inquinamento da parte delle comunità costiere. Per questo il governo della Tanzania ha avviato da tempo dei colloqui con la Banca Mondiale perché...

Etiopia: l’emergenza fame peggiorerà se non si affrontano le cause alla radice

Nell’Ogaden non piove da 3 anni. 8,5 milioni di persone hanno bisogno di assistenza alimentare

Al termine di una visita di quattro giorni in Etiopia, che ha interessato anche la regione somala etiope dell’Ogaden colpita dalla siccità, i responsabili delle organizzazioni Onu per l’alimentazione hanno avanzato una richiesta comune di «maggiori investimenti in attività a lungo termine che rafforzino la resilienza delle popolazioni alla siccità e alle conseguenze dei forti...

Il Tibet è diventato più umido e più caldo

Piove di più dall’inizio della primavera: più acqua per le regioni a valle

Secondo uno studio pubblicato sul Journal of Geophysical Research e rilanciato dall’agenzia ufficiale cinese Xinhua,  «Nel corso degli ultimi quaranta anni, l’altipiano del Qinghai-Tibet è diventato più umido e più caldo all’inizio sella primavera». La principale autrice dello studio Zhang Wenxia, dell’Istituto di fisica atmosferica dell’Accademia cinese delle scienze di Pechino, ha spiegato che «Un...

Come i cambiamenti climatici stanno già cambiando la vita agli italiani

Fazzini: «Negli ultimi 30 anni abbiamo assistito ad un aumento della temperatura media di circa 1.1°C ma nell’ultima estate abbiamo registrato un’ulteriore “impennata” di oltre 2 gradi»

Osservando gli effetti dell’uragano Harvey che ha devastato il Texas dei petrolieri o le disgrazie che stanno flagellando i poveri del mondo – con 45 milioni di persone in India, Bangladesh e Nepal attualmente strette nell’opprimente morsa di alluvioni e frane –, abbiamo la certezza che la pur eccezionale siccità che ha funestato l’estate italiana non...

Siccità, ecco come la riduzione dell’acqua nelle reti provoca un calo della qualità

Tortorici (geologi): «Sconsigliabile utilizzare l’acqua razionata per scopi igienico-sanitari»

La siccità crea ancora danni e disagi per l’agricoltura e per le popolazioni, ma la ‘ricetta’ per risolverli è chiara: servono studi per effettuare ricerche idriche nei serbatoi geologici e maggiori investimenti per l’ammodernamento delle reti. In Italia le risorse idriche captate dai pozzi sono mediamente di buona qualità, soprattutto se attingono da bacini idrogeologici...

La siccità sta prosciugando i laghi d’Italia

Anbi: «Ormai il cambiamento climatico è un dato strutturale. I processi di desertificazione iniziano proprio con il ripetersi frequente di condizioni climatiche come quella di quest'anno»

La realtà dei fatti sta mostrando, quest’estate con particolare durezza, che «ormai il cambiamento climatico è un dato strutturale», come ribadiscono dall’Anbi – l’Associazione nazionale consorzi di gestione e tutela del territorio e acque irrigue. «Seppur l’attenzione mediatica si sia allentata – notano i Consorzi di bonifica – prosegue l’emergenza idrica, che sta caratterizzando l’estate...

In Pakistan rischio arsenico molto più grande di quel che si credeva: in pericolo in 60 milioni

Inquinata la valle dell’Indo, colpa dell’irrigazione intensiva

«La presenza di arsenico nelle falde freatiche che servono all’alimentazione di acqua potabile e all’irrigazione è in grado di minacciare la salute di 50 - 60 milioni di pakistani». E’ quanto emerge dallo studio “Extensive arsenic contamination in high-pH unconfined aquifers in the Indus Valley” pubblicato su Science Advances da un team di ricercatori svizzeri,...

Dakota Access: chiesti 300 milioni di danni ai “terroristi” ambientalisti (VIDEO)

Energy Transfer Partners rappresentata dallo studio legale dell’avvocato di Donald Trump

Energy Transfer Partners, la compagnia  che ha costruito la controversa  Dakota Access Pipeline (Dapl)  ha denunciato alcune associazioni ambientaliste chiedendo risarcimenti che, se accordati, potrebbero portare nelle sue casse fino a un miliardo di dollari. Associazioni come Greenpeace vengono accusate di essersi date all’eco-terrorismo durante le proteste contro li passaggio dell’oleodotto dalle terre sacre dei...

  1. Pagine:
  2. 1
  3. 2
  4. 3
  5. 4
  6. 5
  7. 6
  8. 7
  9. ...
  10. 25