Acqua

Dissalatori, sono necessari ma bisogna risolvere alcuni problemi

Nel 2030 metà della popolazione potrebbe non avere disponibilità di acqua potabile

Dal convegno “L'emergenza idrica e la dissalazione dell'acqua marina: Impatti e normativa” organizzato da Idroambiente, in occasione della convention di Marevivo a Napoli, è emerso che « Nel 2030, secondo le previsioni, circa il 47% della popolazione mondiale potrebbe avere problemi di scarsità di acqua, come sostiene lo Stockholm International Water Institute (Siwi). La dissalazione di acqua...

Il silenzio–assenso non vale nei Parchi

L’inerzia dell'ente parco non può far venire meno la cura concreta dell'interesse ambientale

Con una recente sentenza  il Tar del Lazio ha escluso che l'istituto generale del silenzio-assenso possa essere applicato anche in materia di tutela ambientale e paesaggistica e ritiene che, in caso di inerzia dell'ente parco, non possa far venir meno il concreto interesse ambientale, «non essendo configurabile un sistema che sovverta i principi fondamentali in...

Le dighe sono i serial killers dei fiumi? Studio del Politecnico di Milano in copertina su Nature Sustenabilty

E’ possibile un compromesso tra sviluppo di grandi dighe idroelettriche e preservazione dell’ambiente

Nature Sustainability pubblica in copertina lo studio “Improved trade-offs of hydropower and sand connectivity by strategic dam planning in the Mekong” di Simone Bizzi e Andrea Castelletti  del Dipartimento di Elettronica, Informazione e Bioingegneria del Politecnico di Milano, di Rafael Schmitt, del Natural Capital Project, del Dipartimento di biologia e del Woods institute for the...

Inverno senza pioggia: il 2017 l’anno più secco dal 1800, ma nel 2018 potrebbe andare peggio

Coldiretti: «Siamo di fronte alla conferma dei cambiamenti climatici in atto che si stanno manifestando in Italia»

L’anno meteorologico 2017 si è chiuso con un triste record per l’Italia: il Cnr documenta che nel nostro Paese le precipitazioni sono state oltre il 30% inferiori alla media del periodo di riferimento 1971-2000, il che rende il 2017 l’anno più secco dal 1800 ad oggi. E il 2018 non si apre in modi migliori,...

Guerre e cambiamento climatico hanno riportato la fame nel mondo (VIDEO)

Fao: necessari 1,06 miliardi di dollari per aiutare 26 paesi a combattere la fame

Il recente rapporto “Monitoring food security in countries with conflict situations” di Fao e Wfp ha rilevato che, dopo anni di costante declino, il numero dei malnutriti è ancora una volta in aumento e ora ammonta al preoccupante numero di 815 milioni di persone. Dopo che per decenni la fame era diminuita, guerre e shock legati...

Risorse idriche e sistemi agroalimentari nel Mediterraneo: aperti i bandi del Programma Prima

Promozione dell’agrifood e sviluppo rurale centrali anche per fronteggiare le migrazioni

Il ministero dell’Istruzione, università e ricerca (Miur) ha annunciato l’apertura dei bandi del Programma di ricerca e innovazione Euro-Mediterraneo (Prima - Partnership for research and innovation in the Mediterranean Area) sui temi delle risorse idriche e dei sistemi alimentari che è co-finanziato dalla Commissione Europea e da 19 Paesi dell’area. Università, enti e organismi di...

Lo zooplancton è essenziale per la sopravvivenza delle zone umide del Mediterraneo

E’ necessario sostituire le pratiche agricole tradizionali con altre più rispettose delle zone umide e delle loro specie

Le università spagnole di Granada e di Jaen hanno collaborato a uno studio pubblicato su Hydrobiologia sul ruolo svolto dallo zooplancton nella conservazione delle zone umide, dal quale emerge che «La sua eliminazione può provocare cambiamenti drammatici nella struttura e nel funzionamento dell’ecosistema acquatico». Gli autori dello studio spiegano che «Lo zooplancton è un componente...

Spreco alimentare: ogni italiano butta 145 Kg di cibo all’anno nella spazzatura

Fondazione Barilla: quanto 1.500 piatti di pasta o 1.000 mele, Nel mondo lo spreco di cibo vale 750 miliardi di euro all’anno, quasi la metà del Pil italiano

In occasione della Giornata Nazionale di Prevenzione allo Spreco Alimentare, il Food Sustainability Index, di Fondazione Barilla e The Economist Intelligence Unit, che analizza 34 Paesi in base alla sostenibilità del loro sistema alimentare, rivela che valore economico del cibo buttato e sprecato ogni anno nel mondo equivale a 750 miliardi di euro, cioè  quasi la metà del PIL italiano...

Acqua potabile più sicura per tutti gli europei. La proposta di revisione della normativa Ue

Commissione europea: «migliorerà la qualità e l'accesso all'acqua potabile, fornendo inoltre migliori informazioni ai cittadini»

La maggior parte delle persone che vivono nell'Unione europea ha un accesso all’acqua potabile di alta qualità che non ha uguale in molti Paesi del mondo, in parte anche grazie alla trentennale legislazione Ue sull’acqua potabile che garantisce condizioni di sicurezza per il consumo umano di acqua e che si basa su tre pilastri: garantire...

World Wetlands Day, dossier Wwf: mappa dei siti più a rischio in Italia e specie aliene

Le iniziative di Wwf e Legambiente per la Giornata mondiale delle Zone umide

Le zone umide sono gli ambienti con la più elevata ricchezza di biodiversità al mondo, insieme alle barriere coralline, tutelate fin dal 1971 dalla Convenzione Internazionale Ramsar. Il grande valore in termini di servizi ambientali è ancora tutto da esplorare, ma c’è chi ha calcolato in oltre 23,3 miliardi di dollari l’anno quello legato al ruolo...

Un quinto del territorio italiano è a rischio desertificazione. Ci stiamo difendendo?

Dalla Corte dei conti Ue al via un audit che esamina l’efficacia della strategia Ue per combattere il fenomeno. Il nostro Paese tra i più a rischio

«La desertificazione può comportare un calo della produzione alimentare, infertilità del suolo e una diminuzione della naturale resilienza del terreno e della capacità di stoccaggio del carbonio». Phil Wynn è il membro della Corte dei conti europea responsabile di un importante audit appena avviato: sarà la Corte a valutare il quadro strategico posto in essere...

Il Cile protegge la Patagonia: rete di Parchi nazionali su un territorio grande come la Svizzera (VIDEO)

La presidente Bachelet:«Lo Stato ha il dovere di valorizzare, preservare e potenziare la ricchezza naturale della Patagonia»

La presidente socialista del Cile Michelle Bachelet sta correndo per firmare decreti e leggi ambientali e sociali prima che si insedi  alla Moneda il nuovo presidente Sebastián Piñera. Uno dei più importanti è forse il decreto appena firmato per istituire la Red de Parques Nacionales de la Patagonia, e la Bachelet ha spiegato  che «In...

Acqua: in Italia una gestione efficiente farebbe risparmiare in energia 370 milioni di euro all’anno

Il politecnico di Milano presenta il primo Water Management Report

E’ stata presentata oggi la prima edizione del Water Management Report dell’Energy&Strategy Group della School of Management del Politecnico di Milano che parte da una constatazione: «L’acqua è un bene prezioso e sempre più scarso che esige una strategia di gestione sostenibile, soprattutto per quel che riguarda l’acqua dolce, appena il 3% di quella disponibile....

Acqua, serve una strategia nazionale. Il settore idrico cresce e investe

Le 50 maggiori utility dell’acqua hanno registrato una crescita di ricavi, investimenti e performance

Secondo le analisi che Top Utility, il think tank di Althesys sul settore di pubblica utilità, presenterà in occasione della sesta edizione di “Le utility, quale strategia per l’Italia?” che si terrà il 22 febbraio a Milano, nel 2016 sono cresciute le maggiori imprese italiane del settore idrico integrato: «Le 50 maggiori Top Utility del nostro Paese hanno aumentato ricavi...

Colombia: il rifugio amazzonico dei delfini di fiume diventa sito Ramsar (FOTOGALLERY)

I Lagos de Tarapoto riconosciuti come zona umida di importanza internazionale

Il presidente della Repubblica della Colombia, Juan Manuel Santos,ha ufficialmente istituito il sito Ramsar dei Lagos de Tarapoto, nel dipartimento di Amazonas, che così diventa la prima zona umida Ramsar di imprtanza internazionale dell’Amazzonia colombiana. La cerimonia della firma dei documenti istitutivi si è tenuta nel municipio di Puerto Nariño e il ministro dell’ambiente e...

Il cambiamento climatico dietro le proteste in Iran? Siccità prolungata nel 96% del Paese

Minoranze e province periferiche accusano governo e pasdaran di accaparrarsi le risorse naturali

Secondo il Los Angeles Times, il cambiamento climatico avrebbe svolto un ruolo importante nei recenti disordini di piazza in Iran che hanno provocato scontri con la polizia e i pasdaran, morti, arresti e devastazioni di strutture pubbliche. Infatti, oltre al malcontento per la scarsa apertura del regime teocratico, a innescare le proteste è stato il...

Appello contro la costruzione di un depuratore nella Piana di Pescasseroli (Parco Nazionale di Abruzzo, Lazio e Molise)

Associazione Italiana per la Wilderness: le alternative ci sono

Riceviamo da Franco Zunino, presidente dell’ Associazione Italiana per la Wilderness (Aiw) il documento di opposizione al depuratore di Pescasseroli (Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise) - formalmente inviato anche alle autorità competenti - stilato da Franco Pedrotti dell'Università di Camerino, profondo studioso e conoscitore del Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise, nonché suo storico...

El Niño e La Niña, l’Onu incoraggia i Paesi a agire per prevenire i disastri

Nel 2018 arriverà La Niña? Temperature globali più fresche ma ancora condizioni meteorologiche estreme

Greg Puley, a capo della Sezione del Consiglio politico e pianificazione dell’ United Nations office for the coordination of humanitarian affairs (Ocha) «Nel 2018 La Niña dovrebbe avere un impatto sul meteo nel mondo» e su ONU Info, Puley  ha esortato i governi e la comunità internazionale ad «agire  rapidemente per attenuare gli effetti di...

Con 2° C in più un quarto della Terra sarà più arido. Ci salveremmo solo con +1,5° C, ma stiamo andando verso i 3° C

Tra le zone più a rischio l’Europa meridionale (e quindi anche l’Italia)

Secondo lo studio “Keeping global warming within 1.5 °C constrains emergence of aridification” pubblicato su Nature Climate Change da un team di ricercatori internazionale di ricercatori capeggiato dai cinesi  Chang-Eui Park e Su-Jong Jeong della Scuola di scienze ambientali e ingegneria della Southern university of science and technology (Sustech) di Shenzhen, anche se l'umanità riuscisse...

Nasce l’Arera: l’Autorità di regolazione per l’energia, reti e ambiente

Con l’approvazione dell’ultima legge di Bilancio all’Autorità per l'energia elettrica il gas ed il sistema idrico (Aeegsi) viene affidato il ruolo di regolatore anche il mondo dei rifiuti

La XVII legislatura della Repubblica è ormai agli sgoccioli, e lo scioglimento delle Camere da parte del presidente Mattarella si avvicina a grandi passi: forse il liberi tutti arriverà già domani, in ogni caso entro la fine dell’anno. Ma dall’approvazione della legge di Bilancio 2018 – l’ultimo lascito del Parlamento – arriva un altro segnale...

Lago di Garda, in arrivo 220 milioni di euro per opere di collettamento e depurazione

Firmato il protocollo d’intesa. Galletti: «La qualità delle acque del lago è una priorità assoluta»

Nel bel mezzo di in un momento di grande sofferenza per la più grande area lacustre del paese – secondo i più recenti dati, a causa della siccità il lago di Garda è oggi riempito per il 26,4% – arriva finalmente una buona notizia. Con la firma del Protocollo di intesa avvenuta ieri al ministero...

Microplastiche nelle acque interne: i risultati dell’indagine di Legambiente ed Enea

6 i laghi campionati i peggiori quello di Como e quello Maggiore

E’ stato presentato oggi il rapporto “Microplastiche nelle acque interne italiane: le indagini della Goletta dei Laghi di Legambiente ed Enea” che conferma che «Il problema del marine litter e delle microplastiche in acqua non riguarda solo mari e oceani, che rischiano di diventare zuppe di plastica, ma anche i bacini lacustri e fiumi«. I...

In Asia 554 milioni di persone non hanno accesso ad acqua potabile sicura

«È fondamentale che vi sia un flusso di investimenti che permetta a questi paesi di avere una qualità della vita minima compatibile con gli standard del ventunesimo secolo»

Il 12,5% degli abitanti dell’Asia – ovvero 554 milioni di persone, un numero vicino all'intera popolazione del Nord America – non hanno ancora accesso ad acqua potabile sicura. E mentre la disponibilità di acqua pro capite in Asia è la più bassa al mondo, gli scarichi domestici rappresentano uno dei problemi principali perché impattano sugli...

La Cina punta a quintuplicare la dissalazione dell’acqua di mare per le isole

100 dissalatori e 600.000 tonnellate in più di acqua rispetto alle attuali 135.700 tonnellate

Per porre rimedio alla carenza di acqua nelle isole abitate, la Cina punta a quintuplicare la sua capacità di dissalazione dell’acqua di mare entro 3 – 5 anni. Nel mare della Repubblica popolare cinese ci sono più di 11.000 isole (anche se la Cina comunista considera suo sovranità e arcipelaghi e atolli rivendicati da Giappone,...

Alluvioni, esondazioni e frane: l’Italia del nord al tempo dei cambiamenti climatici

L’Istituto di ricerca per la protezione idrogeologica del Cnr documenta 77 vittime in 12 anni. E oggi i fiumi tornano a esondare, mentre i laghi sono in secca

I cambiamenti climatici avanzano rapidi in Italia, come dimostra un aumento della temperatura atmosferica già più consistente della media globale, ma sarebbe riduttivo misurarli solo in gradi centigradi. In contemporanea alla temperatura salgono – tra gli altri – il rischio siccità, incendi, frane, alluvioni ed esondazioni. Insieme. Rischi capaci di mettere in ginocchio l’intero Paese,...

Le prestazioni ambientali dell’industria in Europa: quanto inquina quella italiana

I profili dei 33 Paesi dell’European environment agency

Secondo il rapporto “33 profiles of the member countries of the EEA” (Eea - 33), pubblicato oggi dall’ European environment agency (Eea),  «L'industria in tutta Europa è responsabile di oltre la metà di tutto il biossido di carbonio, del particolato e altri importanti inquinanti emessi nell'aria». L’Eea presenta i profili nazionali aggiornati sull’inquinamento industriale dei Paesi...

Unep: la resistenza agli antimicrobici da inquinamento è tra le principali minacce emergenti

Dal 2000 l’uso umano di antibiotici aumentato del 36%, entro il 2030 negli allevamenti aumenterà del 67%

Secondo un nuovo studio “Frontiers . Emerging issues of environmental concern” presentato dall’United nations environment programme (Unep) all’Assemblea UN Environment in corso a Nairobi de che riguarda le prossime sfide e soluzioni in campo ambientale, «l’aumento della resistenza agli antimicrobici legata allo smaltimento dei medicinali e di alcuni prodotti chimici nell’ambiente è una della minacce...

Condividi le tue azioni verdi, concorso video dell’Unione europea e Ispra

Quattro categorie: Alimenti sostenibili, Aria pulita, Acqua pulita, Riduzione al minimo dei rifiuti

Come ti sei recato al lavoro o a scuola oggi? In automobile, in bicicletta o coi trasporti pubblici? Ogni giorno prendiamo decisioni suscettibili di ripercuotersi sull’ambiente. Alcune delle nostre decisioni giornaliere sono sforzi deliberati di vivere in un ambiente più pulito e salubre. Il concorso video “I LIVE GREEN”, organizzato dall’Agenzia europea dell’ambiente (Eea) e...

Fichi d’India e cambiamento climatico. E’ tempo di mettere i cactus nel menu (VIDEO)

La prevista scarsità d’acqua rende i cactus una delle colture più importanti per il XXI secolo

Secondo la Fao, «Il fico d'india dovrebbe essere considerato una risorsa preziosa, in particolare per l'alimentazione e per il foraggio del bestiame nelle zone aride». Per questo l’agenzia Onu ha riunito a Roma i maggiori esperti della resistente pianta per condividere le loro conoscenze per «aiutare gli agricoltori e i responsabili politici a fare un...

Etiopia: un anno dopo l’inaugurazione della diga Gibe III arriva l’inchiesta RAI

E Salini Impregilo sta già costruendo la quarta diga in uno degli ambienti più fragili del pianeta

Survival International prende atto con soddisfazione che «A distanza di quasi un anno dall’inaugurazione di Gibe III – la controversa diga realizzata in Etiopia dall’italiana Salini Impregilo, la giornalista Chiara Avesani è andata sul campo per RAI, per verificare gli effetti che il gigantesco progetto idroelettrico e le piantagioni agroindustriali ad esso associate stanno avendo sull’ambiente e sui popoli...

  1. Pagine:
  2. 1
  3. 2
  4. 3
  5. 4
  6. 5
  7. 6
  8. 7
  9. ...
  10. 27