Rapporto speciale Iea: difficile ma possibile centrare l’obiettivo emissioni net zero entro il 2050

La prima roadmap energetica globale: promuovere rapidamente l'energia pulita e ridurre l'uso di combustibili fossili può creare milioni di posti di lavoro e aumentare la crescita economica

Secondo il nuovo rapporto “Net Zero by 2050: a Roadmap for the Global Energy Sector” pubblicato dall’International energy agency (Iea) «Il mondo ha una strada percorribile per costruire un settore energetico globale con emissioni nette zero nel 2050», ma il tempo per riuscirci è poco e «Richiede una trasformazione senza precedenti del modo in cui viene...

Le rinnovabili frenano in Italia mentre nel mondo accelerano

Nell’anno della pandemia le nuove installazioni sono diminuite del 35% nel nostro Paese, mentre a livello globale hanno registrato il maggior incremento da due decenni: +45%

L’Agenzia internazionale dell’energia (Iea) ha appena delineato una roadmap energetica globale per arrivare ad azzerare le emissioni nette di gas serra nell’intero comparto entro il 2050, in modo da rispettare gli Accordi sul clima di Parigi: un obiettivo sfidante ma tutt’altro che impossibile come mostrano i traguardi già ottenuti sul campo. Nel corso dell’ultimo anno,...

Impianto pilota agrivoltaico e microalghe: accordo tra Enel green power ed Enea

Al Centro ricerche ENEA di Portici verrà realizzato un progetto che integra tecnologia solare e coltura di microalghe

Enel Green Power ed ENEA hanno firmato un accordo per «La sperimentazione di una tecnologia innovativa che abbina la produzione di energia elettrica da fotovoltaico alla coltura di microalghe. L’impianto pilota per lo studio e la dimostrazione dell’integrabilità delle due tecnologie solare e microalgale e, in parallelo,verrà realizzato al Centro ricerche ENEA di Portici che effettuerà anche un’analisi di scalabilità per applicazioni su un...

Il ForumDD si rivolge alla Commissione Ue per chiedere di migliorare il Pnrr

Significativa carenza di dialogo sociale e molto debole la considerazione degli aspetti sociali della transizione ecologica: «Promuovere riavvicinamento dei cittadini alle istituzioni nazionali e comunitarie»

Il Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr) spedito il 30 aprile alla Commissione europea per le valutazioni del caso – ancora in corso – è stato elaborato e approvato dal Governo Draghi con una «significativa carenza di dialogo sociale» che adesso il Forum Disuguaglianze Diversità tenta di correggere in extremis rivolgendosi direttamente alla Recovery...

L’inferno di Gaza: distrutto il sistema sanitario e scolastico. Mancano i beni di prima necessità

Gli aiuti di emergenza del WFP alle famiglie colpite non bastano

Ieri il ministero della salute palestinese (MoH) dell’Autorità Palestinese di Ramallah ha fatto il bilancio delle vittime degli attacchi israeliani ai Territori palestinesi in Cisgiordania, Gerusalemme e Striscia di Gaza: 220 morti  e 6,039 feriti. Il MoH ha sottolineato che «Il numero dei morti, nella Striscia di Gaza, ha raggiunto 198, inclusi 58 bambini e 35 donne, mentre 21 palestinesi, compreso...

Lavorare troppo stanca e fa morire prima

Studio Oms-Ilo: orari di lavoro prolungati aumentano i decessi per malattie cardiache e ictus

Secondo lo studio “Global, regional, and national burdens of ischemic heart disease and stroke attributable to exposure to long working hours for 194 countries, 2000–2016: A systematic analysis from the WHO/ILO Joint Estimates of the Work-related Burden of Disease and Injury”, pubblicato su Environment International da un team di ricercato tri di Organizzazione mondiale della sanità...

Utilitalia, il 16 giugno torna il Festival dell'acqua

Castelli: «Grazie anche alle risorse del Pnrr, il comparto idrico può accelerare lungo il percorso virtuoso già intrapreso negli ultimi anni»

Torna anche quest’anno, il 16 giugno – in modalità digitale – il Festival dell’acqua di Utilitalia, una delle più importanti kermesse per la tutela e l’uso sostenibile dell’oro blu a livello nazionale che ormai dal 2011 torna a arricchire a cadenza biennale il dibattito pubblico sul tema, con l'ultimo appuntamento che risale a Bressanone 2019....

Dove pescare? I fattori determinanti per le decisioni dei pescatori di pescare illegalmente (VIDEO)

Un nuovo approccio per comprendere gli spostamenti e i drivers dell'attività della flotta peschereccia commerciale in uno degli oceani più sfruttati al mondo

Con il declino delle popolazioni ittiche costiere, nell’Oceano Indiano le flotte di pesca commerciale si avventurano sempre più in alto mare, aumentando il rischio di pesca eccessiva di specie vulnerabili  come squali e tonni. La pesca industriale di altura desta preoccupazioni crescenti per il suo impatto sulle popolazioni ittiche già in declino, Il nuovo  studio "Ocean-scale...

Acquacoltura sostenibile e competitiva: i nuovi orientamenti strategici Ue. L’Italia terzo produttore europeo

Resilienza e competitività; transizione verde; accettazione sociale e informazioni ai consumatori; conoscenze e innovazione

La Commissione europea ha adottato nuovi orientamenti strategici per un'acquacoltura dell'Ue più sostenibile e competitiva e dice che «Gli orientamenti offrono alla Commissione, agli Stati membri e ai portatori di interessi una visione comune che permetterà di sviluppare il settore in modo da contribuire direttamente all’European Green Deal e in particolare alla strategia "Dal produttore al consumatore". Gli orientamenti...

Una riforma che non può più attendere: lotta all’agropirateria e sicurezza alimentare

Legambiente e Cibo diritto: nel 2019, 190 infrazioni al giorno in ambito agroalimentare, +54,9%

«Diffuse da anni in tutta Italia, seppure con declinazioni diverse a seconda dei territori, le agromafie sono un fenomeno complesso, perché capaci di penetrare e radicarsi nel tessuto sociale, economico e politico, con conseguenze spesso drammatiche per l’ecologia, la cittadinanza e lo stesso stato di diritto», per questo Legambiente e Cibo diritto, oggi alle 17,30,...

Nel Regno Unito il 30% di territorio e mare protetti entro il 2030 sarà legalmente vincolante

E’ l'equivalente delle emissioni net zero per la fauna e la natura

Il segretario per l'ambiente del Regno Unito, George Eustice , ha confermato che l’obiettivo del 30% di territorio protetto e di Aree marine protette da raggiungere entro il 2030 sarà vincolante e ha anche annunciato che definirà i piani per una task force sulla reintroduzione di animali come il gatto selvatico in Inghilterra e sul...

Nel mondo ci sono più di 50 miliardi di uccelli. I più numerosi sono passeri, storni, gabbiani e rondini

Un censimento globale realizzato grazie alla citizen science e alle app come eBird

Secondo lo studio “Global abundance estimates for 9,700 bird species” pubblicato su Proceedings of the National Academy of Sciences (PNAS) da Corey Callaghan, Shinichi Nakagawa e William Cornwell dell’University of New South Wales – Sydney, che si basa che basa su osservazioni di citizen science e algoritmi per stimare quanti uccelli che appartengono a 9.700 specie...

Nonostante caldo record e siccità, le foreste pluviali africane hanno mitigato ancora il cambiamento climatico

Gli scienziati sorpresi da quanto siano state resilienti alle condizioni estreme durante l'ultimo grande evento di El Niño

Lo studio “Resistance of African tropical forests to an extreme climate anomaly”, pubblicato su Proceedings of the National Academy of Sciences (PNAS) da un numeroso team internazionale di ricercatori guidato da Amy Bennett della School of Geography dell’università di Leeds, ha scoperto che, nonostante il caldo estremo e la siccità, in tutta l’Africa tropicale, le foreste...

Con il cambiamento climatico a rischio un terzo della produzione alimentare mondiale

Se i gas serra continuano a crescere ai tassi attuali, gravi problemi in vaste regioni, Italia compresa

E’ noto che il cambiamento climatico influisce negativamente sull'agricoltura e sull'allevamento, ma c'è poca conoscenza scientifica su quali regioni del pianeta sarebbero toccate o quali potrebbero essere i rischi maggiori. Il nuovo studio “Climate change risks to push one-third of global food production outside Safe Climatic Space”, pubblicato su One Earth da un team di ricercatori...

Blue economy sostenibile: il nuovo approccio della Commissione Ue

Energie marine rinnovabili, carbon neutrality e inquinamento zero, porti e pesca sostenibili e 30% di mare protetto

Oggi la Commissione europea ha proposto il nuovo approccio per una blue economy sostenibile nell’Ue che riguarda le industrie e i settori legati agli oceani, ai mari e alle coste.  La Commissione Ue parte dalla convinzione che «Una blue economy sostenibile è essenziale per raggiungere gli obiettivi dell’European Green Deal e garantire una ripresa verde...

Clima, l'Adriatico sta già cambiando: come adattarsi?

Il progetto europeo AdriaClim nasce per promuovere lo sviluppo di nuovi piani di adattamento regionali e locali

Secondo il Piano nazionale di adattamento ai cambiamenti climatici (Pnacc), peraltro fermo da anni a livello di bozza, a causa della crisi climatica in corso l'Adriatico cambierà molto rispetto a come lo conosciamo già nel giro dei prossimi trent’anni. Più nello specifico, si attende che la temperatura del mare salirà di circa 1,5-1,6 °C, il...

Il ministero della Transizione ecologica sta riorganizzando le proprie Direzioni generali

Il passaggio di Gilberto Dialuce a consigliere del ministro Cingolani è stato solo il primo passo

Con l’insediamento del Governo Draghi il ministero dell’Ambiente (Mattm) ha lasciato il posto al ministero della Transizione ecologica (Mite) guidato da Roberto Cingolani, che oltre alle tradizionali competenze del Mattm ha assorbito alcune funzioni chiave nel settore dell’Energia dal ministero dello Sviluppo economico (Mise). Si tratta di fatto di un percorso di sviluppo ancora in...

Dal trattamento delle acque reflue all'idrogeno verde? Gruppo Cap ed Rse ci provano

Al via un progetto pilota di tre anni per valutare l’efficacia e l’efficienza economica della produzione di idrogeno verde, per rendere i depuratori-bioraffinerie ancora più circolari

Due società a capitale interamente pubblico – il gruppo Cap che gestisce il servizio idrico integrato nella Città metropolitana di Milano e l’Rse, la società per la Ricerca sul sistema elettrico controllata dal Gse – hanno siglato un accordo di collaborazione per sviluppare un progetto sperimentale sulla produzione di idrogeno verde abbinata alla gestione delle...

Alluminio, nell’ultimo anno in Italia avviate a riciclo 47.400 tonnellate di imballaggi

Un quantitativo in calo, così come l’immesso al consumo che si ferma a 69.000 tonnellate

L’alluminio è un metallo che ha la circolarità nel suo Dna, tanto che si stima che ad oggi il 75% di tutto l’alluminio da sempre prodotto nel mondo è ancora in uso, e anche nell’anno della pandemia il riciclo degli imballaggi post-consumo si conferma in Italia a un buon livello di performance, come mostrano dall’assemblea...

Il 40% della plastica monouso “riciclata” del Regno Unito finisce in Turchia, dove viene scaricata e bruciata

La Turchia sta diventando la nuova discarica d’Europa: nel 2020 l’Ue ci ha inviato 20 volte più rifiuti di plastica rispetto al 2016

Greenpeace UK ha appena pubblicato il rapporto “Trashed: how the UK is still dumping plastic waste on the rest of the world” dal quale emerge che il Regno Unito, il Paese che al mondo produce più rifiuti procapite dopo gli Usa e il cui sisteme di riciclo è già sopraffatto dai rifiuti di platiuca, esporta...

Cile: le elezioni dell’Assemblea costituente mettono fine all’era Pinochet

Vincono indipendenti e sinistra, crollo della destra che non avrà il diritto di veto

Con oltre l’84% dei voti scrutinati, in Cile i candidati progressisti otterrebbbero la maggioranza assoluta degli eletti della Convención constituyente. Inoltre. Candidati indipendeti di sinistra o dei Partiti di sinistra avrebbero conquistato – o sarebbero stati confermati alla guida – delle maggiori città del Cile. E’ una disfatta per la destra che il presidente del...

Ecuador, gli indios quichua bloccano uno dei principali impianti petroliferi

Petrolera de Ecuador chiede sostegno delle Forze Armate. Un’indigena eletta presidente dell’Assemblea Nazionale

Da 10 maggio, la comunità quichua ha bloccato l'accesso a uno dei principali giacimenti petroliferi dell’Ecuador e la compagnia statale ecuadoriana Petroecuador ha chiesto supporto logistico alle Forze armate per mantenere in funzionamento del giacimento di El Edén, nella provincia di Orellana. Si tratta del primo scontro tra una comunità indigena e il nuovo governo...

Quali animali sopravviveranno al cambiamento climatico? Forse la risposta ce l’ha lo spinarello

Ecco come alcune specie potrebbero adattarsi rapidamente ai nuovi ambienti

Il cambiamento climatico sta aggravando problemi come la perdita di habitat e gli sbalzi di temperatura che hanno già spinto molte specie animali sull'orlo dell’estinzione e gli scienziati si chiedono c se è possibile prevedere quali animali saranno in grado di adattarsi e sopravvivere. Un passo avanti per trovare una risposta lo ha fatto lo...

Inizia a tavola e nei campi la rivoluzione collettiva oltre il paradigma della crescita economica

I sistemi alimentari prevalenti sono i maggiori fattori di superamento dei limiti planetari ecologici e sociali: ripartiamo dalle piccole comunità virtuose

In Europa la crescita economica, strettamente dipendente dall’aumento di produzione e dal consumo delle risorse, ha generato e continua a generare effetti dannosi sull'ambiente naturale, erodendo la biodiversità, alterando la stabilità climatica, la salute e il benessere umano. Gli attuali modelli prevalenti di produzione e consumo non sono più sostenibili. Sono questi alcuni dei messaggi...

Da Belluno segnali positivi contro la sindrome Nimby che blocca le rinnovabili

«Dati che impongono di andare oltre una visione ideologica, troppo spesso utilizzata da gruppi minoritari che non rispecchiano le convinzioni della grande maggioranza della popolazione»

Le sindromi Nimby (non nel mio cortile) e soprattutto Nimto (non nel mio mandato elettorale) rappresentano uno dei principali ostacoli all’installazione di impianti alimentati da fonti di energia rinnovabile (e non solo). L’ultimo censimento condotto sui fenomeni Nimby a livello nazionale parla di 317 opere di interesse pubblico bloccate lungo lo Stivale, e il  comparto industriale...

Ecco come l'agrivoltaico può contribuire ad aumentare la resilienza del settore agroalimentare

Con questi impianti possibile un aumento della resa di alcune colture: l’ombra generata riduce la temperatura del suolo e il fabbisogno idrico

L'agrivoltaico sostenibile, che consente di produrre energia elettrica da fotovoltaico e, al tempo stesso, di coltivare i terreni, rappresenta un fronte tecnologico particolarmente promettente per salvaguardare al contempo clima e paesaggio, rafforzando peraltro la filiera agricola nazionale. Per approfondirne le potenzialità, l’Enea ha avviato la prima rete nazionale per l'agrivoltaico sostenibile, sostenuta da soggetti che spaziano...

Greenpeace: mare italiano sempre più caldo e perdita di biodiversità

In 40 anni, a Portofino e all’Isola d’Elba le temperature superficiali del mare sono aumentate di 1,7 - 1,8° C. Impatti minori in aree protette come Pianosa

Attualmente sono 8 le Aree marine protette (AMP) che hanno deciso di aderire alla rete per monitorare, insieme a Greenpeace, gli impatti dei cambiamenti climatici sui mari italiani  e l’organizzazione ambientalista ha scelto l’isola di Ventotene, ultima delle Amp ad aver aderito al progetto “Mare Caldo”, per rendere noti i risultati del primo anno di studi. E la...

Le crescenti emissioni di gas serra stanno riducendo la stratosfera: - 400 m dal 1980

La tendenza dovrebbe continuare in futuro e avere un impatto sul funzionamento dei sistemi di navigazione globali

E’ noto sin dall'inizio del XXI secolo che la troposfera terrestre si sta espandendo a causa dei cambiamenti climatici. Allo stesso tempo, sono emerse ipotesi che la stratosfera (uno strato dell'atmosfera tra i 20 e 60 km sul livello del mare) dovrebbe ridursi, in parte a causa dell'esaurimento dello strato di ozono. Ora, il nuovo studio...

Escalation della guerra israeliano palestinese. Situazione tragica per i bambini

A Gaza i bombardamenti israeliani colpiscono anche il dissalatore e due scuole UNRWA

La situazione nella Striscia di Gaza e nel resto dei Territori Occupati della Palestina si fa sempre più grave e anche nelle ultime ore ci sono stati massicci bombardamenti israeliani, lanci di missili da parte dei palestinesi e scontri tra arabi-israeliani, polizia, esercito e estremisti di destra israeliani. Le ultime notizie provenienti da media arabi...

Le acque reflue non depurate sono la principale causa dell’inquinamento da microplastica nei fiumi del Regno Unito

Nuovo studio mette sotto accusa la gestione del ciclo delle acque in Gran Bretagna (e non solo)

Il nuovo studio “Acute riverine microplastic contamination due to avoidable releases of untreated wastewater”,  pubblicato su Nature Sustainability da Jamie Woodward, Jiawei Li, James Rothwell e Rachel Hurley del Department of Geography dell’università di Manchester ha scoperto che la cattiva gestione delle acque reflue non trattate e delle acque reflue grezze da parte delle compagnie idriche è la...

L’assiolo Rajah del Borneo riscoperto dopo 125 anni

Prime fotografie in assoluto di quella che potrebbe essere una specie insulare distinta

La sottospecie del Borneo dell'assiolo Rajah (Otus brookii brookii), documentata in natura per la prima volta dal 1892, potrebbe essere una specie unica e meritevole di essere protetta. A dirlo è lo studio "Rediscovery of Rajah Scops-Owl (Otus brookii brookii) on the island of Borneo", pubblicato recentemente sul Wilson Journal of Ornithology  da Emily Card,...

L'uso eccessivo di antibiotici umani minaccia gli scimpanzé selvatici in via di estinzione

«Dobbiamo pensare alle malattie infettive all'interno di quadri evolutivi ed ecologici, qualcosa che spesso non viene fatto in medicina»

E’ noto da tempo che le malattie infettive sono la più grande minaccia per gli scimpanzé in via di estinzione, il recente studio “Antimicrobial Resistance Creates Threat to Chimpanzee Health and Conservation in the Wild”, pubblicato su Pathogens da un team di ricercatori Usa e della Tanzania guidati dalla Emory University, dimostra che quasi la...

Nelle regioni carsiche il rischio di contaminazione delle acque sotterranee è maggiore di quanto si credesse

Le sostanze inquinanti penetrano più rapidamente nell'acqua potabile. Il Mediterraneo tra le regioni più a rischio

L'intero ecosistema del pianeta, compresi gli esseri umani, dipende dall'acqua pulita. Quando si formano le rocce carbonatiche si hanno aree carsiche, dalle quali ottiene l'acqua potabile circa un quarto della popolazione mondiale. Il nuovo studio “Risk of groundwater contamination widely underestimated because of fast flow into aquifers”, pubblicato su Proceedings of the National Academy of Sciences...

La sorprendente storia evolutiva dei nostri batteri orali. Gli ominidi hanno cominciato a mangiare amido molto prima di quel che si credesse

I risultati sui microbiomi orali dei Neanderthal forniscono nuovi indizi sull'evoluzione e sulla salute umane

Nel e sul nostro corpo vivono trilioni di cellule microbiche appartenenti a migliaia di specie batteriche: il nostro microbioma. Questi microbi svolgono un ruolo chiave nella salute umana, ma si sa poco della loro evoluzione. Il nuovo studio “The evolution and changing ecology of the African hominid oral microbiome”, pubblicato su Proceedings of the National Academy of...

Oggi è l'Overshoot day italiano: ecco perché il nostro debito col pianeta continua a peggiorare

«L’impronta ecologica italiana è più che raddoppiata dagli anni ’60, oggi i consumi alimentari e il settore dei trasporti sono le due determinanti principali»

Qual è il significato dell'Overshoot day, e come viene calcolata la sua cadenza annuale? «L’Earth Overshoot day, o in italiano il giorno del sovrasfruttamento della Terra, viene calcolato a partire dai dati dell’impronta ecologica e della biocapacità delle nazioni del mondo. Questi due parametri, aggiornati annualmente dal Global footprint network, ci permettono di calcolare ogni...

In Italia il consumo di energia ridotto del 17,4% in quasi 15 anni. Le energie rinnovabili passate dal 16 al 39,5%

Incremento dell’efficienza energetica ed economica e progressiva decarbonizzazione dell’economia nazionale

Dal rapporto “Indicatori di efficienza e decarbonizzazione del sistema energetico nazionale e del settore elettrico”, pubblicato dall’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale (Ispra), emergono: «Incremento dell’efficienza energetica ed economica e progressiva decarbonizzazione dell’economia nazionale; la rilevante contrazione del PIL e l’aumento della quota di consumi di energia da fonti rinnovabili dal 2007...

Clima, incontro Cingolani-Kerry: «Quella che stiamo affrontando è una crisi planetaria e bisogna fare presto»

Cingolani: «E’ l’inizio di una collaborazione poderosa tra Italia, Ue e Stati Uniti»

Negoziati della COP26 ed eventi italiani (Youth4Climate e PRE-COP), G20 Clima/Energia, le ambizioni internazionali,  gli sforzi nei contesti multilaterali, PNRR Italiano e misure sulla decarbonizzazione, sono stati questi gli argomenti trattati oggi dal ministro della transizione ecologica Roberto Cingolani e da John Kerry, l’inviato per il clima del presidente Usa Kerry,  e dalle delegazioni italiana...

L’Epa Usa pubblica il rapporto sul clima che Trump aveva tenuto nascosto

«Gli indicatori climatici mostrano come il cambiamento climatico sta influenzando l'ambiente e la salute delle persone»

Per la prima volta dopo 4 anni, l'Environmental Protection Agency (EPA) ripubblica i suoi Climate Change Indicators in the United States  sul suo sito web pubblico e sottolinea che «Questa risorsa completa presenta prove convincenti e chiare dei cambiamenti del nostro clima riflessi nell’aumento delle temperature, nell’acidità degli oceani, nell’innalzamento del livello del mare, nelle...

Nell’anno della pandemia calano gli imballaggi in plastica: ecco come li abbiamo gestiti

Su un immesso al consumo di pertinenza Corepla pari a 1,9 milioni di tonnellate il 47,8% è stato avviato a recupero energetico, il 47,3% a riciclo e il 4,9% smaltito in discarica, mentre s’iniziano ad esplorare le potenzialità del riciclo chimico

Il Consorzio nazionale per la raccolta, il riciclo e il recupero degli imballaggi in plastica (Corepla) ha diffuso oggi il bilancio 2020, offrendo un quadro di dettaglio su come è stata gestita questa piccola – l’1,27% di tutti i rifiuti che generiamo in Italia – ma visibilissima frazione dei nostri scarti post-consumo. Nonostante la pandemia...

La micro e nano plastica si sposta bene nella sabbia, meno nella sostanza organica

I ricercatori scoprono come minuscoli frammenti di plastica scivolano nell'ambiente e non vengono fermati dai depuratori

Lo studio “Interactions of nanoscale plastics with natural organic matter and silica surfaces using a quartz crystal microbalance”, pubblicato su Water Research da Mehnaz Shams, Iftay khairul e AlamIndranil Chowdhury del Department of civil & environmental engineering della Washington State University – Pullman ha svelato i meccanismi fondamentali che consentono ai nanometrici pezzi in cui...

Per Iren il primo trimestre 2021 è stato il migliore di sempre

Boero: «Particolarmente positivo il contributo delle società acquisite nel 2020, I.Blu e Unieco, che ci hanno consentito di ampliare il perimetro operativo e sviluppare nuove filiere di business»

Il cda della multiutility (a maggioranza pubblica) Iren ha approvato oggi i risultati consolidati dal gruppo al 31 marzo, che certificano un forte incremento di tutti gli indicatori economici: «Approviamo il trimestre con la maggior crescita assoluta e relativa nella storia di Iren», dichiara l’ad Massimiliano Bianco. In particolare la ripresa dello scenario energetico, un...

Pnrr, Forum Disuguaglianze Diversità: «Manca una visione forte e mobilitante per un futuro migliore del Paese»

I cittadini e le cittadine e le organizzazioni della società devono contribuire a dare anima al Piano, a costruire la motivazione che manca

Il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) italiano è stato inviato alla Commissione Europea ma il Forum Disuguaglianze Diversità (ForumDD) non è per niente contento di quanto è riuscito a fare il governo di (quasi) unità nazionale: «Dopo aver lavorato dal luglio 2020 per orientarne le scelte, prendiamo atto che questo è quanto le istituzioni...

Il governo del Regno Unito ha concesso segretamente licenze minerarie in acque profonde

Il destinatario è il colosso delle armi statunitense Lockheed Martin. Greenpeace UK e Usa: concessioni illegali

Da quando è in carica, il governo conservatore britannico di Boris Jhonson si è autoproclamato campione dell’oceano e ha definito il 2021 il "Marine Super Year". Ma, dietro questa facciata, Greenpeace UK e Blue Marine Foundation hanno scoperto qualcosa di molto diverso: «Alcuni contratti piuttosto loschi con una pericolosa industria emergente: l'estrazione mineraria in acque profonde»....

Acqua e olivi: la Turchia e i suoi mercenari jihadisti scatenano la guerra delle risorse contro i Kurdi

La Turchia ha abbassato il livello dell’Eufrate, i jihadisti incendiano acquedotti e tagliano uliveti

Il 7 maggio, l’agenzia Rojnfo ha denunciato che «La Tirchia continua ad abbassare il livello d’acqua dell’Eufrate». Eppure, secondo l’accordo firmato tra Siria, Turchia e Iraq nel 1987, la Turchia deve consentire il flusso di  500 m3 di acqua al secondo nell’Eufrate, ma il governo di Ankara viola questo accordo internazionale. A dimostrarlo c’è una...

Greenpeace, strage silenziosa in Lombardia: 10 milioni di api non tornano all’alveare

Le morie avvengono in coincidenza con la semina di mais trattato con pesticidi

A una settimana dal 20 maggio,  la Giornata mondiale delle api, Greenpeace denuncia che, a causa dell’agricoltura intensiva le api sono sempre più a rischio nel nostro Paese, in particolare in Lombardia,. Secondo l’organizzazione ambientalista, «A partire dalla fine di marzo, alcuni apicoltori hanno iniziato a segnalare spopolamenti di alveari nella pianura tra le province...

Alcuni tosaerba robotizzati possono essere letali per i ricci

Le caratteristiche dei diversi tipi di robot tosaerba determinano il pericolo per i ricci

Ogni primavera ed estate, nei Paesi nordeuropei e in particolare nel Regno Unito, appaiono sui giornali e su social-network immagini di ricci (Erinaceus europaeus) feriti e appelli ai proprietari di giardini di smettere di usare tosaerba robotici per evitare di uccidere questi simpatici mammiferi insettivori spinosi. Diverse associazioni ambientaliste dicono da tempo che alcuni tosaerba...

Entro il 2030 l'Ue punta a dimezzare i morti da inquinamento atmosferico: sono oltre 400mila

L’Italia uno dei peggiori paesi d’Europa, ogni anno conta 52.300 vittime da PM2.5, 10.400 da NO2, e 3.000 da O3

Lo zero è un numero pericoloso da sbandierare quando si parla di politiche ambientali, perché suggerisce l’idea che l’impatto delle attività umane sull’ecosistema possa ridursi fino ad annullarsi, cosa che l’homo sapiens non sembra aver dimostrato possibile negli ultimi 200mila anni di storia che l’hanno visto protagonista sulla Terra: eppure il piano d’azione adottato oggi...

Gli ambientalisti europei: il piano d'azione Ue verso l'inquinamento zero manca di azione

Offre un ruolo alle città ma è vago sui limiti. Potrebbe non proporre nuove azioni vincolanti per ripulire l'aria, l'acqua e il suolo dell'Ue

Oggi, la Commissione europea ha pubblicato il suo tanto atteso Zero Pollution Action Plan, ma secondo l'European Environmental Bureau (EEB) è la più grande rete europea di ONG ambientaliste alla quale per l’Italia aderisce Legambiente, «La proposta non riesce a intensificare l'azione per prevenire l'inquinamento alla fonte e invece elenca principalmente gli obblighi legali esistenti...

Quanto sono credibili gli impegni Eni nella lotta contro la crisi climatica?

Descalzi: «Un’evoluzione del nostro modello di business che ci porterà alla neutralità carbonica nel 2050»

Una multinazionale italiana, controllata di fatto dal ministero dell’Economia, ogni anno con le sue attività emette da sola più gas serra di quanto faccia l’intero Paese: la multinazionale in questione è l’Eni, e il paragone è utile a commisurare quanto sia necessario e sfidante l’obiettivo che ha assunto la società di raggiungere la neutralità carbonica...

Irex 2021: il Covid non ferma la crescita e gli investimenti per le energie rinnovabili

«Il PNRR spinge le nuove tecnologie». Si affacciano i primi progetti per eolico e fotovoltaico offshore e idrogeno

Dall’Irex Annual Report 2021, lo studio del think tank  italiano di riferimento per l'industria delle energie rinnovabili e l'efficienza energetica che dal 2008 monitora il settore, esaminando le strategie prevalenti e tracciando le tendenze future, emerge che «La pandemia non ha frenato gli investimenti nelle rinnovabili, evidenziando una forte capacità di tenuta del settore in un...

GreenToscana