Clima

El Salvador, dal Green Climate Fund 127 milioni di dollari per Reclima nel “Corredor Seco”

Un progetto di Fao e governo anche per ridurre la migrazione. Ne beneficeranno 225.000 persone

Il Green Climate Fund  ha approvato Reclima, il progetto da 127,7 milioni di dollari disegnato dalla Fao con lo scopo di «migliorare la resilienza dei sistemi agricoli nel "Corredor Seco" a El Salvador. A beneficiarne saranno 225.000 persone, 20.000 delle quali appartenenti a comunità indigene, il 38% famiglie guidate da donne. La decisione, approvata dal board del...

Clima e biodiversità, brutte notizie: 2 gradi in più hanno decimato gli insetti di Puerto Rico

Il riscaldamento globale sta destrutturando la rete alimentare della foresta pluviale

A partire dalla metà degli anni ’70, nelle foreste tropicali nord-orientali di Puerto Rico sono salite di 2 gradi Celsius e contemporaneamente la biomassa degli artropodi - invertebrati come insetti, millepiedi e isopodi - è diminuita di ben 60 volte, A rivelare questo disastro, che conferma  quanto scritto nel recente Rapporto speciale dell’Intergovernmental panel on...

La transizione energetica sta per finire: «Passeremo all’era delle rinnovabili entro il 2035»

Da solare ed eolico il 20% del fabbisogno energetico globale prima di quanto previsto in precedenza

Secondo il rapporto  “Thinking global energy transitions: the what, if, how and when” appena pubblicato da Wood Mackenzie, quell ache stiamo vivendo non è certo la prima transizione energetica vissuta dall’umanità: l'attuale economia basata sugli idrocarburi si è evoluta da molte transizioni energetiche precedenti, dall'epoca della biomassa all'epocadel carbone e, infine, a quella del petrolio...

Club di Roma, ultimo appello: stop ai combustibili fossili entro il 2050 (VIDEO)

Le 4 priorità per fermare la febbre del pianeta a 1,5° C

Dal summit per il Cinquantennale del Club di Roma che si conclude oggi  arrivano 4 pressanti richieste: «Eliminazione delle fonti fossili entro il 2050. Stop immediato a nuove ricerche di depositi di carbone. Fine dei sussidi a petrolio, carbone e gas e loro riutilizzo per lo sviluppo delle rinnovabili. Carbon pricing» e la consapevolezza che «La prima sfida tra...

Le tartarughe perse nell’Antropocene. Dove sono finite le testuggini?

Un declino globale, Un nuovo studio mette in guardia sulla possibilità di un mondo senza tartarughe

«Le tartarughe stanno lottando per sopravvivere nel mondo moderno e questo fatto generalmente non è riconosciuto o è addirittura ignorato». A dirlo è il team di biologi statunitensi che ha recentemente pubblicato su BIoScience Lo studio “Where Have All the Turtles Gone, and Why Does It Matter?” e che denuncia: «circa il 61% delle specie...

Ghiaccio marino artico, sta per scomparire il “governatore” del Beaufort Gyre?

Potrebbe comportare il rilascio di enormi volumi di acqua dolce e fredda nel Nord Atlantico, con conseguenze sul clima globale

Il Beaufort Gyre è un'enorme circolazione di acqua dolce e fredda che si estende per 600 miglia nell'Oceano Artico, appena a nord dell'Alaska e del Canada. In inverno, questa corrente è ricoperta da una spessa calotta di ghiaccio. Ogni estate, mentre il ghiaccio si scioglie, il gyre raccoglie il ghiaccio marino e l’acqua dolce che arriva dai...

Club di Roma: dopo 50 anni salvare il pianeta è ancora possibile

Ma mezzo secolo dopo la fondazione del Club di Roma, i trend ambientali dimostrano che non si può più aspettare

Cinquanta anni fa.  per iniziativa del geniale economista e imprenditore italiano Aurelio Peccei e del direttore scientifico dell’Ocse Alexander King, nasceva il Club di Roma, primo think tank mondiale sullo sviluppo sostenibile,. Poco dopo veniva pubblicato il celeberrimo Limits to Growth: 9 milioni di copie vendute, traduzioni in 36 lingue,  il primo dei 40 rapporti...

I Verdi dopo la Baviera: in Italia lista civica, progressista ed ecologista alle elezioni europee?

Muroni: anche in Italia la sinistra dovrebbe puntare sui contenuti e su soluzioni praticabili e convincenti, anziché parlare di campi e leader

Dopo i successi ottenuti dalle liste verdi/ecologiste in Baviera, Belgio e Lussemburgo, i Verdi Europei hanno invitato a Bruxelles un incontro con alcuni esponenti di forze politiche e associative civiche, progressiste ed ecologiste «che ha rappresentato una tappa di un dialogo iniziato qualche mese fa in Italia». All’incontro hanno partecipato  Monica Frassoni, Mar Garcia e...

Dissesto idrogeologico, finanziato piano stralcio 2018: subito 50 milioni per manutenzione ordinaria

Il ministro Costa: programmazione pari a oltre 6 miliardi, circa 1 miliardo a triennio. Difesa del territorio nostra priorità

La Conferenza istituzionale permanente delle Autorità di Bacino distrettuale ha approvato il primo “Programma stralcio manutenzioni” per interventi a difesa del territorio e il ministro dell’ambiente Sergio Costa ha sottolineato che «E’ la prima volta che viene approntato un programma finanziato e definito per la manutenzione del Territorio« Il programma è avviato su base triennale...

World food day: il diritto al cibo è il diritto umano più violato

La società civile a governi e Onu: cambiare regole e politiche per garantire cibo sano e salvare il pianeta

A 14 anni dall'approvazione in ambito delle “Linee guida per il Diritto al Cibo”, il Civil Society Mechanism – (Csm) for relations with the United Nations Committee on World Food Security (Cfs)  ha presentato a Roma un Rapporto di monitoraggio della loro attuazione in tutto il mondo. Il Diritto al cibo è un pilastro fondamentale del diritto umano alla vita...

World food day, Cospe: «Le terre del cibo una risposta al climate change»

Alleanza tra la comunità dei produttori e dei consumatori in una economia più attenta ai valori sociali

Salvarci dalle catastrofi, siano esse alluvioni, siccità, scioglimento dei ghiacci o azzeramento delle barriere coralline sarà possibile solo grazie a una rivoluzione dei nostri sistemi di produzione di energia, delle nostre diete alimentari, e dell’utilizzo del terreno. Più foreste, meno coltivazioni intensive e soprattutto meno pascoli. E l’agricoltura di monocolture e il consumo di carne...

Fame e malnutrizione, non c’è più tempo da perdere per invertire i trend negativi

Epidemia di obesità in un mondo dove aumentano gli affamati. Il diritto di tutti a mangiare cibi sani

Aprendo il Committee on World Food Security (Cfs) in corso a Roma fino al 19 ottobre, il direttore generale della Fao, José Graziano da Silva, ha detto che «Abbiamo ancora un po’ di tempo per affrontare l'impegno globale per eradicare la fame, ma sono necessarie azioni urgenti per affrontare il recente aumento del numero di persone...

Trump e il cambiamento climatico. Le 4 domande di Sierra Club e l’indignazione di Al Gore

Greenpeace Usa: «La sua ostinata ignoranza avrà costi profondi»

Dopo l’intervista di Trump alla CBS sul clima, negli Usa  fioccano le reazioni che vanno dall’indignato all’incredulo. Secondo Sierra Club, la più grande e diffusa associazione ambientalista Usa, chiedendosi se il riscaldamento globale è di origine antropica «il Presidente Trump ha continuato a negare la scienza climatica». Sierra Club fa notare che il negazionismo di Trump ...

Clima, El Niño e La Niña possono essere previsti con un anticipo di 17 mesi

Il rapporto tra l’Atlantic Warm Pool e la El Niño Southern Oscillation nel Pacifico

Secondo lo studio “Predicting El Niño Beyond 1-year Lead: Effect of the Western Hemisphere Warm Pool” pubblicato su Scientific Reports da un team di ricercatori statunitensi, sudcoreani, giapponesi e cines, «Le variazioni delle temperature della superficie del mare nell'Oceano Atlantico possono essere utilizzate per prevedere variazioni climatiche estreme note come El Niño e La Niña...

Cambiamento climatico, l’ultima di Trump: gli scienziati hanno un programma politico

Ma il presidente Usa ammette che il riscaldamento globale non è una bufala

In un’intervista di un’ora concessa ieri alla CBS, il presidente Usa  Donald Trump ha accusato gli scienziati che si occupano di cambiamento climatico di avere un «programma politico», , ha detto di dubitare che gli esseri umani siano responsabili del l'aumento delle temperature terrestri, ma ha ammesso finalmente che il riscaldamento globale non è una...

Guerra e fame: i dati allarmati di un legame indissolubile

La fame è sempre più utilizzata come arma di guerra. I Casi di Yemen, Lago Ciad e Myanmar

Presentando il  rapporto di Azione contro la Fame. il direttore generale dell’ONG, Simone Garroni, ha sottolineato che «La guerra crea fame e la fame scatena conflitti; i dati allarmanti del nostro rapporto confermano un legame strettissimo e devastante tra guerra e fame. Se i governi e le istituzioni sovranazionali non riusciranno a ridurre i conflitti...

Migrazione, Fao: la politica dovrebbe massimizzarne il potenziale e minimizzarne gli aspetti negativi

Il nuovo rapporto SOFA analizza i legami tra migrazione rurale e migrazione internazionale

Alla vigilia della giornata mondiale dell’alimentazione, la Fao ha presentato il novo rapporto “ 2018 The State of Food and Agriculture Migration, Agriculture and Rural Development” (SOFA) nel quale afferma che «Le politiche non dovrebbero arginare o accelerare i flussi migratori, ma massimizzarne il contributo allo sviluppo economico e sociale riducendone al minimo i costi»....

I ghiacciai della Novaya Zemlya che si stanno sciogliendo sono radioattivi

Terrificanti rapporti russi sulle conseguenze del riscaldamento climatico nell’Artico

Secondo il giornale norvegese Barents Observer una spedizione scientifica russa in Novaya Zemlya  ha scoperto »grandi concentrazioni di radioattività» e conclude che «i ghiacciai si stanno sciogliendo in mare a velocità record». Il principale obiettivo dei  ricercatori russi era quello di capire se le centinaia di bidoni pieni di scorie e gli altri rifiuti radioattivi...

Energia distribuita: microreti in paradiso. Palau produrrà il 45% di energia rinnovabile

La più grande microrete al mondo, svolta verso un'energia economica, pulita ed affidabile

La Repubblica di Palau, un piccolo Stato insulare dell’Oceania, ha annunciato oggi la firma dell’accordo Armonia per l'acquisto di energia con Engie Eps, leader tecnologico mondiale in microreti ed accumulo di energia, gtecnologie che la renderanno un paese resiliente, low.carbon e leader della transizione energetica verso un'energia pulita e distribuita. Per Palau si tratta di...

Come nutrire 10 miliardi di persone restando entro i limiti planetari

E’ possibile, ma bisogna adottare globalmente una dieta flessibile e cominciare a cambiare subito il sistema alimentare

Secondo lo  studio "Options for keeping the food system within environmental limits", pubblicato su Nature da un folto team internazionale di ricercatori, «Per nutrire 10 miliardi di persone in modo sostenibile entro il 2050, è necessario uno spostamento globale verso diete sane e con più vegetali, dimezzare le perdite a e gli sprechi alimentari e...

Le eccellenze del biometano italiano: dalla Calabria al Veneto e fino in Brasile

Ma, dopo la svolta del 2018, la politica potrebbe frenare il biometano e l’economia circolare

In occasione della conferenza nazionale "L'era del biometano", il Consorzio Italiano Compostatori (Cic) ha presenta le eccellenze italiane del biometano da Frazione organica del rifiuto solido urbano (Firsu), che vanno dal rimo impianto di biometano del Centro-Sud Italia connesso alla rete nazionale del gas naturale al  primo distributore per automezzi che eroga biometano a Vittorio Veneto (Tv), passando per...

Maltempo in Sardegna: gravissimi danni all’Oasi Wwf di Monte Arcosu

L'area dell'oasi è completamente isolata: piogge e le piene dei fiumi hanno cancellato la viabilità

Il Wwf comunica che «Le fortissime piogge che hanno investito la Sardegna provocando vittime non hanno risparmiato l'oasi Wwf di Monte Arcosu, colpita in modo persistente da forti temporali dalla serata di martedì 9 ottobre. Il rio Santa Lucia che nasce dalla confluenza di 2 fiumi il Gutturu Mannu e il rio Guttureddu e attraversano l'oasi di Monte Arcosu, è esondato...

Emergenza maltempo, Legambiente: «Il Governo approvi subito il Piano di adattamento al clima»

Dal 2010 grossi impatti in 234 comuni, 394 fenomeni meteorologici estremi, 122 allagamenti, 54 esondazioni fluviali e 116 i casi di danni a infrastrutture

L’Italia è nuovamente sferzata da quella che ormai è l’eterna “emergenza maltempo” (che forse sarebbe meglio chiamare “nuova normalità”) che nelle ultime ore imperversa in Sardegna, dove una donna è morta e 57 persone risultano sgomberate, con moltissimi danni tra cui il crollo di un ponte nel cagliaritano. Ma situazioni critiche si registrano anche in...

Indice Globale della Fame (GHI) 2018, Cesvi: «In 51 Paesi vincono ancora fame e malnutrizione»

Lo stretto legame tra fame e migrazione forzata. Preoccupa molto la situazione in Somalia

Il rapporto “Indice Globale della Fame (GHI) 2018” presentato dal Cesvi mostra che «in 51 Paesi del mondo i livelli di fame e malnutrizione mondiale sono molto preoccupanti. A livello globale la fame resta ancora un grave problema». Secondo il GHI 2018, «dei 79 Paesi che presentano un livello di fame moderato, grave, allarmante ed...

L’era del biometano: per la decarbonizzazione al 2050 e per chiudere il ciclo dei rifiuti

Conferenza nazionale: la produzione di biometano agricolo potrebbe coprire il 12% dei consumi attuali di gas in Italia

Dalla seconda conferenza nazionale “L’era del biometano”, promossa da Legambiente a Bologna, sono venuti fuori numeri e dati interessanti: «In Italia il gas ricopre un ruolo rilevante con il 34,6% di contributo al consumo interno lordo: 70.914 milioni di metri cubi distribuiti principalmente tra il settore residenziale (con il 40,7% dei consumi), industriale (20,4%) e quello dei trasporti...

Vivere nel Regno di Eswatini al tempo del cambiamento climatico

Richard Ngombo Masimula racconta come sta cambiando l’ex Swaziland

Abbiamo intervistato Richard Ngombo Masimula, nostro cooperante nel Regno di Eswatini dal 1999 e memoria storica dell’azione di Cospe nel territorio. Ci parla del suo Paese, delle sue difficoltà e delle opportunità che derivano dai progetti di sviluppo. Richard Ngombo Masimula è il responsabile della componente acqua nei progetti di Cospe nel Regno di Eswatini...

I beluga adottano un narvalo sperduto nel fiume St. Lawrence (VIDEO)

Il narvalo, una specie che normalmente vive nell'Artico, nuota con i beluga a 1.000 Km dal suo areale

Da tre anni nel fiume San Lorenzo, in Canada, ha fatto la sua comparsa un insolito visitatore: un narvalo (Monodon monoceros) che sembra si sia perso a più di 1.000 chilometri dal limite sud del suo areale nell’Artico. Ma, come scrive Emily Chung su CBC News, «il narvalo solitario non è solo: sembra che sia...

Danni economici legati alle catastrofi climatiche: 151% in più in 20 anni

L’Italia settima tra i Paesi del mondo con le maggiori perdite. I Paesi poveri 6 volte più minacciati

Secondo il nuovo rapporto “Economic Losses, Poverty and Disasters 1998-2017” dell’United Natoins Office for Disaster Risk Reduction (Unisdr) e del Centre for Research on the Epidemiology of Disasters (Cred), «Gli ultimi 20 anni hanno coosciuto un aumento spettacolare del 151% delle perdite economiche dirette causate dalle catastrofi legate al clima».  L’Unisdr dice «Le perdite economiche...

Industria cartaria italiana: urgente pianificare l’economia circolare e la gestione degli scarti del riciclo

Assocarta: «Non fermiamo il riciclo delle cartiere italiane e lucchesi per l’incapacità di dare risposte al recupero degli scarti del riciclo»

Inaugurando il MIAC, la manifestazione ufficiale di Assocarta patrocinata da Confindustria Toscana Nord e organizzata da Edipap, il presidente di Assocarta, Girolamo Marchi, ha detto che «L’industria cartaria italiana si conferma al quarto posto a livello europeo dopo Germania, Svezia e Finlandia” afferma  “con una produzione di carta e cartone di 5,5 milioni di tonnellate...

La Protezione civile ha bisogno di un maggior coinvolgimento mirato dell’Unione europea

Per affrontare le catastrofi climatiche c’è bisogno di una vera Protezione civile europea

Il cambiamento climatico è stato descritto come una delle maggiori minacce globali del XXI secolo. Arriva con eventi meteorologici sempre più estremi: tempeste, inondazioni e incendi in tutta Europa, che rappresentano una seria minaccia per le nostre società, economie ed ecosistemi. Nel 2017, da soli gli eventi meteorologici hanno causato 200 vittime. Queste catastrofi richiedono...

  1. Pagine:
  2. 1
  3. 2
  4. 3
  5. 4
  6. 5
  7. 6
  8. 7
  9. ...
  10. 102