Clima

Cambiamenti climatici, Coldiretti: «Caldo anomalo sta mandando in tilt le coltivazioni»

«Siamo di fronte ai drammatici effetti dei cambiamenti climatici che si sono manifestati con il moltiplicarsi di eventi estremi, sfasamenti stagionali e precipitazioni brevi ma intense, che il terreno non riesce ad assorbire»

Sull’onda dei cambiamenti climatici, le mutevoli condizioni meteo insieme al susseguirsi di eventi estremi, stanno pesantemente condizionando le sorti dell’agricoltura nazionale. L’ultimo anno è stato il più caldo da oltre due secoli per l’Italia, ma non è solo il trend di costante aumento delle temperature a sconvolgere la vita nei campi: a inizio febbraio la...

Fondi europei: ambiente, clima e aree protette al centro. Ma l’Italia utilizza solo 17% delle risorse

Legambiente e Prodos insieme per un percorso di costruzione delle competenze

La Commissione politiche regionali del Parlamento europeo ha approvato la relazione dell’eurodeputato Andrea Cozzolino (PD) sul regolamento del Fondo europeo di sviluppo regionale (Fesr) e sul  Fondo di coesione (Fc) per il 2021-2027 e nel  testo è stato inserito anche un emendamento, votato a larga maggioranza, che riconosce il ruolo delle aree naturali protette come...

E’ stato lo squalo bianco a far estinguere il megalodonte?

I reperti fossili smentiscono l’ipotesi della supernova e anticipano l’estinzione del megalodonte di un milione di anni

Secondo lo studio “The Early Pliocene extinction of the mega-toothed shark Otodus megalodon: a view from the eastern North Pacific” pubblicato su PeerJ da un team di ricercatori statubitensi e britannici, l’eesinzione del gigantesco squalo megalodonte (Otodus megalodon) potrebbe essere avvenuta circa 3,6 milioni di anni fa, più di un milione di anni prima di quello...

L’impatto dell’inquinamento sull’economia cinese. Quali soluzioni per l’airpocalypse?

Politiche pubbliche di lungo periodo per evitare l’asfissia economica e sanitaria

«Quando il polmone economico respira aria inquinata, l'economia si indebolisce. Inoltre, a furia di correre, la Cina è diventata asmatica». Claire Lapique riassume così su CNRS Le Journal  lo studio “The Cost of Pollution on Longevity, Welfare and Economic Stability”, pubblicato dagli economisti Natacha Raffin (Université Paris Ouest Nanterre) e Thomas Seegmuller (Aix-Marseille université) su...

L’Europarlamento vuole una Politica agricola comune più sostenibile

Ambientalisti e mondo del biologico: gli eurodeputati hanno indicato la giusta direzione

La Commissione ambiente, sanità pubblica e sicurezza alimentare del Parlamento europeo ha votato la proposta di regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio che stabilisce norme sul sostegno ai piani strategici che dovranno essere elaborati dagli Stati membri nel quadro della futura politica agricola comune (Piani Strategici della PAC post 2020). La Commissione - relatore l’italiano...

Treno Verde 2019: viaggio in 12 tappe nell’Italia dello smog, per una mobilità a zero emissioni

Combattere lo smog e i cambiamenti climatici, meno auto, più trasporto pubblico, ridisegnare le città

«Quanto è inquinata l’aria delle nostre città? Come le aree urbane possono contribuire a combattere i cambiamenti climatici? L’Italia è pronta alla sfida per ridisegnare le nostre città a favore di una nuova mobilità elettrica, leggera, condivisa?» Sono queste le domande al centro del Treno Verde 2019, la campagna di Legambiente e del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane, con...

Entro la fine del secolo, gli uragani del Mediterraneo saranno più forti

I medicanes potrebbero raggiungere la categoria 1, con forti impatti su persone ed economia

Secondo il nuovo studio “Potential Increase in Hazard From Mediterranean Hurricane Activity With Global Warming”. Pubblicato su Geophysical Research Letters da un team di ricercatori spagnoli e statunitensi e da Salvatore Pascale e Gabriele Vecchi del Department of Geosciences della Princeton University,  entro la fine dekl XXI secolo tempeste con la potenza di uragani potrebbero colpire...

Senza mitigazione e adattamento, 5.600 Km2 di aree costiere italiane sommerse dal mare (VIDEO)

L’allarme lanciato dal Convegno Enea-Confcommercio su economia del mare e innalzamento del Mediterraneo

Al convegno "Pericolo Mediterraneo per l'economia del mare" ,organizzato da Confcommercio  in collaborazione con l'Enea, si è parlato di innalzamento del livello del mar Mediterraneo, dell’impatto che questo avrà sulle attività turistico-balneari e marittimo-portuali e della necessità di «interventi tempestivi per la salvaguardia dei territori costieri e della blue economy». Il meeting è stata l’occasione...

Università di Pisa: laureati i primi climatologi

Hanno frequentato il curriculum climatologico del corso di laurea magistrale in scienze ambientali

I primi tre climatologi laureati all’Università di Pisa si chiamano Francesco Palumbo, Gianluca Persia e Lorenzo Moscatelli e hanno discusso la tesi rispettivamente con i professori Sergio Pinna, Antonello Provenzale ed Eleonora Regattieri, presentando i risultati di studi che hanno riguardato le variazioni termometriche della Toscana negli ultimi venti anni, gli scambi gassosi negli ecosistemi montani del...

Anie-Confindustria: «Bene il Piano nazionale integrato energia e clima»

Investire di più su fotovoltaico, efficienza energetica e smart grid

La Federazione Anie (industria, building, energia e infrastrutture) che, con oltre 1.300 aziende associate e 468.000 addetti e una delle più importanti organizzazioni di Confindustria per peso rappresentatività, è stata audita dalla X Commissione attività produttive delle Camera in merito alle prospettive di attuazione e di adeguamento della Strategia energetica nazionale (Sen) al Piano nazionale energia e...

Gli eco-migranti del cambiamento climatico. Aumenta il potenziale di conflitti e violenza

Studio Usa: «Destinare risorse per aiutare gli eco-migranti a trasferirsi in nuove terre e Paesi»

Le immagini di alluvioni o di comunità devastate dagli incendi boschivi ci aiutano a capire come i cambiamenti climatici stiano facendo aumentare velocemente l’intensità e la gravità dei disastri “naturali”, ma è quel che è più difficile da capire è l'effetto indiretto di questi disastri, o più in generale dei rapidi cambiamenti climatici, sulle società...

Paying with fire: i manager delle multinazionali oil & gas vengo premiati di più per inquinare

Rapporto Carbon Tracker: le politiche retributive dei dirigenti di 40 compagnie petrolifere (Eni compresa)

La Carbon Tracker Initiative, un think thank finanziario,  ha pubblicato il nuovo rapporto “Paying with fire”, che analizza le politiche retributive per i manager  di 40 compagnie oil & gas in Europa, Nord America e Australia. Secondo il rapporto, «La maggior parte delle compagnie oil & gas stanno mettendo a repentaglio i rendimenti degli azionisti premiando...

Ecco perché gli orsi polari assediano un avamposto militare nucleare russo (VIDEO)

L’invasione degli orsi bianchi affamati in Novaya Zemlya è causata dal riscaldamento globale

In Russia, il governo regionale di Archangelsk ha annunciato la decisione di dichiarare dal 9 febbraio lo stato di emergenza sul territorio della Novaya Zemlya  a casa «dell'invasione di massa degli orsi polari nelle aree residenziali». Il problema riguarda soprattutto  Belushya Guba, il più grande (meno di 2.000 abitanti) centro del  remoto arcipelago russo della...

La fame in Africa continua a crescere. Ed è colpa anche del cambiamento climatico

237 milioni di persone affamate nell’Africa sub-sahariana. A rischio l’obiettivo Onu fame Zero

«La fame in Africa continua a crescere, dopo molti anni di declino, minacciando gli sforzi del continente di sradicarla e raggiungere gli Obiettivi di Malabo 2025 e l'Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, in particolare il secondo Obiettivo di sviluppo sostenibile (Sdg2)». E’ la terribile realtà che emerge  dal  rapporto “Africa Regional Overview of Food Security...

Il cibo contaminato causa 420.000 morti e 600 milioni di persone ammalate all’anno

Impegno internazionale per migliorare la sicurezza igienico-sanitaria degli alimenti

Termina oggi nella capitale etiope Addis Abeba la prima International Food Safety Conference, organizzata congiuntamente da Fao , Organizzazione mondiale della sanità (Oms) Unione Africana (Au) e Organizzazione mondiale del commercio (Wto) che ha per tema “The future of food safety - Transforming knowledge into action for people, economies and the environment”. Alla conferenza partecipano...

Le regioni subtropicali diventano sempre più aride, ma in futuro il trend potrebbe invertirsi

Quando le temperature si stabilizzeranno, nei subtropici potrebbe tornare a piovere di più

Il riscaldamento globale in corso sta disseccando vaste aree delle regioni subtropicali dell'emisfero australe, comprese zone dell'Australia meridionale e dell'Africa meridionale, come dimostrano  eventi di siccità estrema come il “Day Zero" che nel 2018 ha portato Città del Capo, in Sudafrica, a una crisi idrica mai vista. Le proiezioni climatiche avvertono che queste siccità subtropicali...

Il mondo è diventato più verde, grazie a Cina e India

Uno studio guidato dalla Nasa spiega il greening della Terra negli ultimi 20 anni

Secondo lo studio “China and India lead in greening of the world through land-use management”, pubblicato da un team internazionale di ricercatori su Nature Sustainability, il mondo è letteralmente un luogo più verde di 20 anni fa e i dati provenienti dai satelliti della Nasa hanno rivelato che l’origine di questo fenomeno è controintuitiva: gran...

Fake news e calunnie contro Greta Thunberg. «Vi spiego chi sono e perché lo faccio»

La giovanissima attivista climatica svedese attaccata dai negazionisti e dagli haters

Pubblichiamo la lettera aperta postata sulla sua pagina Facebook da Greta Thunberg, la giovanissima attivista svedese che ha iniziato da sola uno sciopero scolastico per il clima che si è presto diffuso tra i ragazzi/e di tutto il mondo e che è diventata ancora più famosa dopo i suoi decisi interventi alla Cop24 Unfccc di...

Le molteplici crisi ambientali che i politici non capiscono

Ippr: «Politici e amministratori non colgono la gravità della crisi ambientale che affligge la Terra»

Il think-tank progressista britannico Institute for Public Policy Research (Ippr) ha appena pubblicato il rapporto “This is a crisis: Facing up to the age of environmental breakdown”  nel quale si afferma che «Gli impatti umani hanno raggiunto una fase critica e minacciano di destabilizzare la società e l'economia globale». Ma gli scienziati avvertono che i decisori...

La tramvia fiorentina taglia oltre 12 mila tonnellate annue di CO2

Rossi: «Possibile conciliare sviluppo e sostenibilità, crescita territoriale e collaborazione istituzionale»

«Oggi è una bella giornata a Firenze e per chi crede che la mobilità in Italia possa cambiare aiutando i cittadini». Edoardo Zanchini, vicepresidente nazionale di Legambiente, saluta così l’inaugurazione della linea 2 della tramvia fiorentina: una cura del ferro che ha già offerto un importante contributo in termini di riduzione dell’inquinamento atmosferico nell’area, come...

Olio di palma nei biodiesel, la Commissione Ue: causa deforestazione ma può essere utilizzato

NotInmytank: rivedere il testo. Legambiente: in Italia eliminiamolo come Francia e Norvegia

Dalla Commissione europea è arrivato un timido segnale sulla questione olio di palma nei biodiesel, che, però, non convince la coalizione delle associazioni europee, promotrici della campagna NotInmytank “No all’olio di palma nei biodiesel, tra le quali c’è anche Legambiente. Ed è proprio il Cigno Verde italiani a spiegare che «Se da una parte la...

Per la transizione energetica bastano meno di un terzo dei sussidi che diamo ai combustibili fossili

Uno studio/libro della Leonardo DiCaprio Foundation: la rivoluzione energetica è possibile subito

Springer Nature ha appena pubblicato “Achieving the Paris Climate Agreement Goals”, finanziato dalla Leonardo DiCaprio Foundation e che è Il libro è il risultato di una collaborazione scientifica durata due anni con l'University of Technology Sydney (Uts), due istituti del  Deutschen Zentrums für Luft- und Raumfahrt  (il Centro aerospaziale tedesco) e il Climate & Energy...

I vichinghi hanno colonizzato la Groenlandia grazie a un’anomalia climatica calda

Gli insediamenti vichinghi sono crollati quando il clima e ritornato irregolarmente rigido

Lo studio “Medieval warmth confirmed at the Norse Eastern Settlement in Greenland” pubblicato su Geology da G. Everett Lasher e Yarrow Axford del Department of Earth and planetary sciences della Northwestern University, racconta una storia della colonizzazione vichinga della Groenlandia molto diversa da quell ache conoscevamo finora.  , Anche se serie TV e film dipingono...

PlanUp: decarbonizzare l’economia Ue con Piani nazionali energia e clima partecipati

Condividere dati, esperienze e informazioni sulle migliori performance su energia e emissioni

I Piani Nazionali per l'Energia e il Clima (Pnec o National Energy and Climate Plans - Ncep) rappresentano il nuovo quadro normativo entro il quale ogni Stato membro dell’Ue dovrà rispettare gli impegni presi con l’Unione Europea in materia di energia e clima fino al 2030. Legambiente spiega che «Questi piani illustreranno obiettivi, politiche, e...

Greenpeace, Legambiente e Wwf: le tre grandi mistificazioni dei pro trivelle

Gli ambientalisti: «Aperti al confronto con forze sociali e governo sul futuro energetico del Paese»

Secondo Greenpeace, Legambiente e Wwf, quella pro trivelle è «Una battaglia di retroguardia a spese del Paese quella sostenuta da aziende e sindacati di categoria in difesa delle trivellazioni, basata su valutazioni economiche ampiamente fittizie e su tre grandi mistificazioni». Prima di tutto, le tre più grandi associazioni ambientaliste italiane ricordano, come «non esista alcun...

Gse: crescono (nel 2017) le rinnovabili italiane, ma gli obiettivi al 2030 sono lontanissimi

L’apporto delle fonti pulite sale dello 0,9%, ma soprattutto grazie «a condizioni climatiche favorevoli». Continuando con questo ritmo tra 11 anni saremo fermi al 22%, contro un obiettivo europeo del 32%

Seppur timidamente, fino al recente passato la penetrazione delle energie rinnovabili nel nostro Paese è andata migliorando: a documentarlo è il rapporto Energia da fonti rinnovabili in Italia - 2017, pubblicato ieri dal Gse. Un documento col quale il Gestore dei servizi energetici, società del ministero dell’Economia, informa che nel 2017 è aumentata la quota dei consumi...

Accordo di Parigi, forse Putin non farà come Trump

La Russia starebbe analizzando la ratifica dell'accordo e anche la lobby fossile ha cambiato idea

I Paesi firmatari dell’Accordo di Parigi del 2015 sono 197, gli Usa hanno annunciato il loro ritiro e altri 13 Stati - Angola, Eritrea, Iran. Iraq, Kirghizistan, Libano, Libia, Oman, Federazione Russa, Sud Sudan, Suriname, Turchia, Yemen – quasi tutti Paesi petroliferi e/o in guerra, non lo hanno ancora ratificato. Insieme, questi 13 Paesi nel...

La giunta regionale (uscente) della Sardegna non vuole uscire dal carbone

Wwf: «Il ricorso sul phase out del carbone danneggia i cittadini»

La giunta a guida PD della Regione Autonoma della Sardegna ha annunciato di aver  «impugnato davanti al Tribunale Amministrativo Regionale il decreto del Direttore Generale per le Valutazioni e le Autorizzazioni Ambientali del Ministero dell'Ambiente con il quale si dà immediata attuazione allo scenario di "phase out completo" dall'impiego del carbone per la produzione di...

Nasa, Noaa e Wmo confermano: 2018 quarto anno più caldo mai registrato (VIDEO)

Continua il trend: 2015, 2016, 2017 e 2018 i 4 anni più caldi mai registrati nel mondo

Se, come certificato dal Cnr all’inizio di gennaio, il 2018 è stato l’anno più caldo mai registrato in Italia, nel resto del mondo non va meglio: secondo le analisi indipendenti della Nasa, della National oceanic and atmospheric administration Usa (Noaa) e della  World meteorological organization (Wmo), «Le temperature superficiali globali della Terra nel 2018 sono...

Met Office britannico: fino al 2023 ci aspetta il periodo più caldo mai registrato sulla Terra

Temperatura superficiale media globale da 1,03° C a 1,57° C sopra i livelli preindustriali

Secondo i dati pubblicati ieri dal Met Office britannico. Una delle agenzie meteorologiche e climatiche di riferimento nel mondo «Se le osservazioni per i prossimi cinque anni seguiranno le previsioni che renderebbero il decennio dal 2014 al 2023, la più calda serie di anni dall'inizio delle registrazioni» che risalgono al 1850. I dati pubblicati dal...

  1. Pagine:
  2. 1
  3. 2
  4. 3
  5. 4
  6. 5
  7. 6
  8. 7
  9. ...
  10. 125