Geopolitica

Congo Rdc e Centrafrica, sanzioni Onu per i trafficanti di fauna selvatica

Il Consiglio di sicurezza dell'Onu ha prorogato al primo febbraio 2015 le sanzioni, le misure finanziarie e sugli spostamenti contro gruppi, persone ed entità e gruppi armati che operano nell’est della Repubblica democratica del Congo (Rdc), e ha chiesto al segretario generale dell'Onu, Ban Ki-moon, di prorogare anche il mandato del gruppo di esperti e...

Libia, le tribù in guerra per petrolio e acqua

Strage in Nigeria: Boko Haram uccide 85 persone nello Stato di Borno

Mentre dalla Nigeria arrivano le raccapriccianti notizie dell’ultimo attacco che due giorni gli islamisti  di  Boko Haram hanno lanciato contro il villaggio di Kawuri, a 40 Km  da Maiduguri, la capitale nello Stato di Borno e si continuano a ritrovare cadaveri (ormai arrivati ad 85), prosegue a crescere la preoccupazione internazionale per la grande area...

Nucleare: la Corea del Nord pronta a riprendere i colloqui, ma non a rinunciare all’atomica

L’ambasciatore della Repubblica popolare democratica di Corea (Rpdc) in Cina, Ji Jae Ryong, ha rilasciato oggi a Pechino un comunicato nel quale afferma che «la Rpdc ha accettato di riprendere i colloqui a sei» con Corea del Sud, Giappone, Cina, Russia ed Usa, per poi però precisare che «gli Stati Uniti devono adempiere pienamente ai loro...

Centrafrica, via libera Onu all’intervento militare dell’Ue

Verso un “protettorato” Francia/Ue/Onu per evitare un genocidio come in Rwanda

Il Consiglio di sicurezza dell’Onu ha adottato all’unanimità una risoluzione che autorizza «Il dispiegamento di una operazione dell'Unione europea nella Repubblica centrafricana a sostegno delle forze africane e francesi già nel  Paese». Il 21 gennaio  i ministri degli esteri dell’Ue avevano dato all’unanimità  il via libera ad una missione europea in Centrafrica con 1.000 caschi...

A Kiev è guerriglia urbana: in Ucraina violentissimi scontri tra manifestanti e forze speciali [PHOTOGALLERY]

Quello che viene descritto nel cuore dell'Ucraina che vuole diventare europea è una vera e propria scena insurrezionale che ha ormai poco a che vedere con le sostanzialmente pacifiche “rivoluzioni arancioni” che qualche anni fa scossero diversi Paesi dell’ex Urss, compresa la stessa Ucraina. Secondo il corrispondente di Ria Novosti nella capitale dell’Ucraina, «al termine...

Nucleare, l’Iran sospende l’arricchimento dell’uranio al 20%

L’International atomic energy agency (Iaea) ha confermato che l'Iran ha avviato l’applicazione dell’accordo sul suo programma nucleare approvato con il G5+1 (Cina, Francia, Gran Bretagna, Russia, Usa e Germania) e Unione europea a Ginevra. Oggi il direttore dell’organizzazione iraniana dell’energia atomica, Ali Akbar Salehi, citato dall’agenzia ufficiale Irna, ha detto che «l'Iran sospenderà l’arricchimento dell’uranio...

Shopping di natura, merci e servizi: il lato meno evidente (e più importante) del consumo

I modi di produzione di merci e di servizi, anche quando si tratta di servizi apparentemente "immateriali", hanno a che fare con beni fisici, materiali. A parte i servizi essenziali come cibo e acqua e indumenti, in cui gli oggetti sono indispensabili, il servizio "informazione" richiede reti elettriche di rame e macchinari di plastica e...

Nel 2013 boom per le esportazioni di gas russo verso l’Europa occidentale

Nel 2012 il calo del  7,5% (138,8 miliardi di m3) delle esportazioni di gas russo verso l’Unione europea aveva fatto dire ad esperti e politici (anche italiani) che era iniziata  l’epoca della “schiavitù” dal gas russo. Gazprom, il monopolista di Stato del gas russo, si era consolata con la Cina e altri clienti, ma la sua...

La guerra civile e la distruzione del Sud Sudan viste dal satellite di George Clooney

Da fine dicembre, quando in Sud Sudan sono iniziati gli scontri  tra le forze governative fedeli al presidente Silva Kiir e i ribelli dell’ex vice-presidente Riek Machar, la popolazione sta pagando un prezzo sempre più alto e sempre più civili sono vittime del fuoco incrociato e delle violenze di esercito regolare e milizie dell’opposizione. Anche...

Cavalieri Templari in Messico: è guerriglia nello Stato del Michoacan

Lo Stato del Michoacan, nel Messico occidentale, sembra la Colombia nel suo periodo peggiore: squadroni civili di autodifesa contro cartelli di narcos che si contendono villaggi e città. A dare un tocco di Medioevo ci pensa poi una banda criminale che ha preso il proprio nome dai celebri Cavalieri Templari. Le milizie di autodifesa comunitarie e...

Il Centrafrica senza presidente: si dimette il golpista Djotodia

Il nuovo golpe organizzato da Ciad e Francia al summit Ceeac

Il presidente golpista ed autoproclamato della Repubblica Centrafricana, Michel Djotodia (nella foto) ha dato le dimissioni. Il musulmano Djotodia, arrivato al potere sule baionette della coalizione armata ribelle della Séléka, si era proclamato presidente solo nel marzo 2013, ma quasi subito le milizie golpiste che avevano costrettio alla fuga l’ex presidente François Bozizé  (anche lui...

Siria: resa dei conti ad Aleppo tra opposizione laica e islamisti

Secondo quanto riferisce il Syrian Observatory for Human Rights (Sohr), in Siria i ribelli avrebbero preso il controllo del quartier generale delle milizie del gruppo islamista Stato islamico in Irak e nel Levante, una formazione legata ad Al Qaeda, ad Aleppo, nel nord della Siria. Secondo il Sohr, che ha sede a Londra ma che è ben...

Il Giappone allunga le mani su 280 isolotti remoti. Tensione con la Cina e la Corea del Sud

La Guardia Costiera del Giappone ha messo in guardia la Cina, dopo che i membri dell'equipaggio di una nave pattuglia cinese sono saliti a bordo di un peschereccio (sempre cinese) vicino alle isole Senkaku, rivendicate con il nome di Diaoyu da Cina e Taiwan. Secondo la radio-televisione giapponese Nhk,«l’incidente è avvenuto nella Zona economica esclusiva...

Già fallito l’intervento francese nella Repubblica Centrafricana

Chiesta la fine dell’operazione Sagaris. Verso una missione Onu?

A poco più di un mese dall’avvio dell’operazione Sangaris, iniziata con l’arrivo il 5 dicembre a Bangui delle truppe francesi a rinforzo della Mission internationale de soutien à la Centrafricaine (Misca), la Repubblica Centrafricana è ormai uno Stato fantasma devastato dalla violenza degli ammutinati musulmani della Séléka e dagli scontri etnico-religiosi con i cristiani. Le...

Fukushima già dimenticata? Turchia, Iran e India comprano alla bottega nucleare giapponese

Il tragico fallimento del nucleare giapponese, che si autodefiniva “il più sicuro del mondo” a Fukushima Daiichi non sembra più far paura nonostante il cadavere radioattivo della centrale continui a provocare gravissimi problemi e rappresenti una seria ipoteca economica e ambientale per il futuro del Giappone. Oggi infatti il Paese del Sol Levante ha accolto in pompa magna...

Troppe crisi, l’Onu non ce la fa: chi salverà il sistema umanitario internazionale?

12,9 miliardi di dollari per far fronte a guerre, cambiamenti climatici e catastrofi naturali

«Il 2013 ha davvero messo alla prova il sistema umanitario internazionale e niente lascia presagire che nel 2014 sarà diverso». A dirlo durante una conferenza stampa a New York è stata Valerie Amos (nella foto), segretaria aggiunta dell’Onu per gli affari umanitari, che ha anche sottolineato che il 2013 si è chiuso con tre emergenze...

Niger, fine del saccheggio dell’uranio? La difficile trattativa tra governo ed Areva

Mentre il Niger sta rinegoziando il contratto di sfruttamento dell'uranio con Areva, Oxfam denuncia che la partnership tra  la multinazionale statale francese e Niamey è squilibrato, dando così ragione alle centinaia di manifestanti che il 21 dicembre sono scesi nelle strade della capitale del Niger per dire che «Ora più che mai, il Niger deve...

L’intricato gioco delle alleanze nella guerra per le risorse del Congo

Secondo Radio Okapi, è tornata la guerra nella località di Kisiki, dopo i combattimenti che il 27 dicembre hanno opposto le  Forces armées de la République démocratique du Congo (Fardc) ai ribelli ugandesi dell’Allied democratic forces-National army for the liberation of Uganda (Adf-Nalu). I responsabili dell’808esimo reggimento della Fardc hanno detto di aver catturato un...

La bomba degli insediamenti ebraici e delle risorse sotto il processo di pace voluto dagli Usa

Il segretario di Stato Usa, John Kerry, era partito da  poche ore da Israele, annunciando un suo ritorno in Medio Oriente  per la prossima settimana per discutere dei colloqui di pace israelo-palestinesi, che  il Comitato ministeriale per la legislazione d’Israele ha adottato un progetto di legge per annettere gli insediamenti ebraici nella valle del Giordano...

Kamikaze caucasico a Stalingrado contro Putin: vittime innocenti e effetto boomerang

Secondo attentato terroristico in due giorni a Volgograd, l’ex Stalingrado, una città di un milione di abitanti a 900 Km a sud-est di Mosca. Questa volta un/una kamikaze, probabilmente legato/a alla guerriglia islamica caucasica, si è fatto esplodere su un “trolleybus” e mentre scriviamo l’agenzia Ria Novosti dice che il ministero della salute pubblica della...

I russi si comprano il petrolio offshore della Siria

Nonostante le bombe che fanno strage in Libano e la guerra sempre più crudele in Siria, i russi sembrano puntare ancora sulla sopravvivenza del regime nazional-socialista di Bashir al Assad. Il gruppo petrogasiero russo SoyouzNefteGaz ha infatti annunciato che investirà 90 milioni di dollari nella prospezione e trivellazione del blocco 2 al largo delle coste...

Sud Sudan, dal golpe al conflitto etnico per il petrolio?

Migliaia di morti negli scontri tra le due fazioni della Spla e i Dinka e i Nuer

Il governo del Sud Sudan si è impegnato oggi ad un cessate il fuoco immediato ed i Paesi confinanti hanno sollecitato il leader dei ribelli Riek Machar a prendere lo stesso impegno. I Capi di Stato dell’Africa Orientale che hanno partecipato a Nairobi al meeting dell’Inter Governmental Authority on Development (Igad), hanno detto che vogliono...

Il Natale di sangue della Repubblica Centrafricana

Uccisi 8 soldati del Ciad, strage a Bangui, cadaveri abbandonati per le strade

«E’ il Natale della paura»  titolava il 25 dicembre Le Journal de Bangui e aggiungeva: «Eccoci qui con la nostra inquietudine davanti a tanta violenza e con la nostra stanchezza dopo mille negoziati senza successo». Il Natale della capitale della Repubblica Centrafricana (Rca) è stato insanguinato dalle milizie di autodifesa cristiane “anti-balaka” (anti-machete) che hanno attaccato ...

In Turchia il più lungo acquedotto sottomarino del mondo per dissetare Cipro Nord

I greco-ciprioti sospettosi. La vera posta in gioco sono i giacimenti di gas intorno all’isola

Sono iniziati i lavori per realizzare il più lungo acquedotto sottomarino del mondo, quello che dovrebbe portare l’acqua dolce della Turchia all’assetata repubblica turca di Cipro Nord, riconosciuta solo da Ankara.  Secondo i turchi, che occupano militarmente il nord di Cipro da 39 anni, la condotta sottomarina dovrebbe addirittura favorire la riunificazione dell’isola.  aiutare a...

La Malaysia ha ridotto la povertà, ma non tutela l’ambiente e i diritti dei popoli indigeni

Il Paese ha un’economia troppo dipendente dall’olio di palma

Olivier De Schutter, inviato speciale dell’Onu per il diritto all’alimentazione, al termine di una visita ufficiale di 10 giorni in Malaysia ha sottolineato  che dopo i passi avanti significativi fatti da questo Paese del sud-est asiatico l nella riduzione della povertà, ma ha aggiunto che «La Malaysia deve assicurare che tali progressi non avvengano a...

Repubblica Centrafricana, nello Stato fantasma ormai in milioni a rischio fame

Nuova emergenza dopo il golpe e l’ammutinamento delle milizie Séléka

Dopo gli assassinii perpetrati dai ribelli della Sèléka che si sono ribellati nuovamente contro il governo golpista che avevano portato al potere nella Repubblica Centrafricana, dopo gli scontri tra i miliziani musulmani e gruppi di autodifesa cristiani che hanno insanguinato le strade devastate di Bangui, dopo le stragi nei villaggi del nord, dopo l’arrivo delle...

Allarme di Legambiente, l’Italia importa prodotti radioattivi: ecco quali

Abbassare i limiti di radioattività per gli alimenti importati in Italia ed Ue e tutelare i consumatori

Attenzione ai prodotti radioattivi: in Italia arrivano pellet, frutti di bosco, funghi, legno ed altri prodotti contaminati dalle radiazioni nucleari e la cosa riapre anche nel nostro Paese a questione dei limiti di radionuclidi consentiti per l’importazione di prodotti alimentari. Stefano Ciafani, vicepresidente nazionale Legambiente, dice: «Chiediamo con forza maggiori e migliori controlli sui prodotti...

Biocarburanti: nessun accordo al Consiglio energia Ue

ActionAid – Oxfam Italia: «Ripartire da nuove basi perché i biocarburanti non generino fame»

Il Consiglio Energia dei ministri dell’Ue ha approvato ieri il rapporto sulle due priorità della presidenza di turno lituana dell’Ue sul mercato  interno europeo dell’energia e sul rafforzamento della dimensione estera della politica energetica dell’Ue. Il ministro lituano dell’energia, Jaroslavas Neverovičius, ha spiegato: «Siamo pervenuti con questo rapporto del Consiglio ad un accordo dei Paesi...

  1. Pagine:
  2. 1
  3. ...
  4. 34
  5. 35
  6. 36
  7. 37
  8. 38
  9. 39
  10. 40
  11. 41
  12. 42