Geopolitica

Francia: Hollande annuncia la fine del nucleare, ma i verdi non entrano nel nuovo governo

Dopo la pesante sconfitta alle elezioni municipali, nel suo discorso solenne alla nazione il presidente francese François Hollande ha fissato 3 obiettivi per il Paese, e il secondo è l’energia, a cominciare del progetto di legge sulla transizione energetica che deve passare in Consiglio dei ministri a giugno. Anche se rimane da sapere cosa conterrà...

Tutto in famiglia. Come il capitalismo clientelare (con gli occidentali) ha spolpato la Tunisia

Sulla copertina di The Economist del 15 marzo sotto il titolo “The new age of crony capitalism” c’erano un ippopotamo, un lupo e un coccodrillo in  giacca e cravatta che, secondo uno degli organi ufficiali del capitalismo mondiale, simboleggiano l’attuale sistema economico dominante. Dai  petrolieri dell’America degli anni ’20 si è arrivati ai “lupi”, gli...

Shale gas? Nuovi allarmanti studi

Due recenti studi confermano la pericolosità ambientale del fracking per lo shale gas. Researching Fracking in Europe (ReFine) un consorzio di ricerca indipendente che si occupa proprio di fracking per lo shale gas ed il petrolio, ha pubblicato il documento di ricerca "Oil and gas wells and their integrity: Implications for shale and unconventional resource...

Anche i delfini / soldato della Crimea passano con l’Armata Rossa

Poco più di un anno fa, greenreport.it raccontò la storia di tre delfini arruolati nella Marina ucraina e fuggiti a largo di Sebastopoli durante delle esercitazioni nel Mar Nero, probabilmente attratti da una femmina selvatica.  Il  ministero della Difesa dell'Ucraina, dato che Kiev non aveva mai ammesso ufficialmente di utilizzare "delfini soldato", smentì tutto, anche...

Ecco perché la nuova guerra fredda non si combatterà col gas esportato in Ue

Il tour europeo di Barack Obama nel bel mezzo della crisi ucraina (nella quale gli Usa hanno svolto e stanno svolgendo un ruolo sempre più evidente) sottolinea una nuova attenzione per la vecchia Europa, data solo pochi mesi fa per un’area ormai marginale nella nuova geopolitica mondiale. Il presidente americano punta a rafforzare, anche economicamente...

E’ la Cina il più grande importatore netto di petrolio al mondo

Secondo un rapporto della Energy Information Administration (Eia) Usa «nel settembre 2013, le importazioni nette di petrolio e di altri combustibili liquidi su base mensile della Cina hanno superato quelle degli Stati Uniti, diventando così il più grande importatore netto di petrolio greggio e altri liquidi in tutto il mondo. L'aumento netto delle importazioni di...

La tragica farsa (che puzza di petrolio) della Libia liberata

Ora gli eroi della Cirenaica vogliono l’indipendenza e l'oro nero

Il rapimento del tecnico italiano, Gianluca Salviato a Tobruk in Cirenaica, è solo un episodio di quel che sta accadendo, lontano dai riflettori in questo momento puntati sulla Crimea e sull’Ucraina, nella Libia “liberata”. L’ex colonia italiana dove si sta assistendo all’ennesimo fallimento di una guerra occidentale che, se non fosse tragicamente pericoloso, sarebbe farsesco....

Il Burundi verso la dittatura?

Il 21 marzo Saidi Juma, il sindaco di Bujumbura, la capitale del Burundi, ha vietato gli sport di gruppo, per prevenire “sollevazioni” a carattere politico. Il divieto riguarda anche le strade dove si fa jogging e Candide Kazatsa, il portavoce del municipio di Bujumbura, ha spiegato che «Ogni sport praticato da più di una persona...

Petrolio, è boom tra Iran e Cina: almeno 420.000 barili al giorno

Le sanzioni occidentali fanno perdere posizioni all’Italia, e Pechino ne approfitta

La Cina nel 2012 consumava circa 10 milioni di barili al giorno, una buona parte proviene dalle importazioni e, secondo gli ultimi dati dell’Istituto nazionale di statistica dell’Iran, «la Repubblica Islamica esporta 420.000 barili al giorno verso Pechino». Dati che secondo i russi sono prudenziali, visto che già nel 2011 i barili di petrolio che...

Brividi di guerra fredda tra la Crimea e la Siria

La Russia esclusa dall’operazione di sorveglianza della distruzione delle armi chimiche

Oggi le truppe di autodifesa filo-russe della Crimea, sembra senza trovare resistenza, hanno preso d'assalto una base della marina dell’Ucraina a Sebastopoli ed hanno innalzato la bandiera russa sulla caserma. Dopo che  il presidente russo Vladimir Putin ha solennemente ratificato l’annessione della Crimea la tensione sta salendo, anche per la morte di un ufficiale ucraino, ma...

Il nuovo report Ipcc: i cambiamenti climatici porteranno più guerre, fame e calo del Pil

The Indipendent è entrato in possesso della bozza della versione finale della seconda delle tre pubblicazioni dell’Intergovernmental Panel on Climate Change (Ipcc), l'indagine più completa sulle conseguenze del cambiamento climatico mai intrapresa, che dovrebbe essere presentata alla fine del mese. Purtroppo, non c’è da aspettarsi buone notizie. Entro la fine del secolo, come sottolinea l’articolo...

Gazprom si prepara alle sanzioni europee dopo il referendum in Crimea

Il monopolista statale del gas russo, Gazprom, starebbe negoziando un eventuale sconto ai clienti europei in cambio di nuove concessioni. A scriverlo è oggi il quotidiano russo Vedemosti, che cita fonti di Gazprom e di una compagnia europea che, poi, sarebbe la nostra Eni. Secondo Ria Novosti, «questi negoziati sulle condizioni dei contratti con Gazprom...

La Crimea è Russia… e l’Ucraina di chi è?

E’ stato un plebiscito annunciato e che nessuno può contestare: 1.233.002 persone, il 96,77% degli elettori della Repubblica autonoma di Crimea (dichiaratasi indipendente) hanno deciso di tornare con Santa Madre Russia, dalla quale in una notte di bagordi alcolici la aveva staccata nel 1954 l’allora presidente (ucraino) dell’Unione delle Repubbliche Socialiste Sovietiche Nikita Krusciov. Visto...

La Crimea indipendente si prende le strutture petrolifere e gasiere ucraine

Gazprom: «L’Ucraina ha un debito gasiero di 1,8 miliardi di dollari. A rischio il gas verso l’Ue»

Oggi Vladimir Konstantinov, presidente del Consiglio supremo (Parlamento) dell’autoproclamata Repubblica indipendente della Crimea, ha detto a Ria Novosti: «La Crimea prenderà il controllo dei beni e degli averi pubblici ucraini che si trovano sul suo territorio, in particolare del gruppo petrogasiero Chernomorneftegaz». Konstantinov  ha spiegato che «i beni pubblici appartenenti allo Stato ucraino passeranno sotto...

Siria: 3 anni di guerra, 100.000 mila vittime e 9.300.000 cittadini in emergenza

Sono oltre 2.500.000 i profughi, e un sondaggio di Oxfam rivela che la maggioranza di loro non ha speranza di tornare in patria

Dal sondaggio che Oxfam ha condotto su un campione di 151 famiglie, per un totale di 1.015 individui, risulta che il 65% dei profughi intervistati non ha speranza di tornare a casa. La stragrande maggioranza esprime il desiderio fortissimo di volerlo fare, ma solo un terzo ha fiducia che ciò possa accadere, pur non sapendo...

La Crimea si dichiara indipendente dall’Ucraina: «Abbiamo fatto come il Kosovo»

Mosca riconosce l'Indipendenza della Crimea. Kiev: «L'Ucraina lasciata sola contro chi ha invaso il suo territorio»

Il Consiglio supremo (Parlamento) della Crimea ha adottato oggi una dichiarazione di indipendenza della Repubblica autonoma e di Sebastopoli (che gode di uno status speciale perché ospita la Flotta del Mar Nero della Russia) dall’Ucraina. Un portavoce del governo filo-russo della Crimea ha detto all’agenzia Ria Novosti che «la decisione è stata adottata nel corso...

Nucleare: Obama taglia i fondi al Mox di Areva, il combustibile di Fukushima

Ritardi incredibili e costi stratosferici congelano il Mixed Oxide Fuel Fabrication

La proposta di bilancio del presidente Usa Barack Obama per l'anno fiscale 2015 ritira il finanziamento federale ad un  progetto per trasformare plutonio per uso militare in combustibile per i reattori nucleari. Si tratta dell’impianto Mixed Oxide Fuel Fabrication  (Mff) in costruzione presso al Savannah River Site del Dipartimento dell’energia (Doe) in South Carolina, che...

Negli Usa 2,5 milioni di no contro l’oleodotto Keystone XL [VIDEO]

Negli Usa continua a crescere  l’opposizione all’oleodotto Keystone XL, che dovrebbe trasportare 830.000 barili al giorno di inquinantissimo petrolio delle sabbie bituminose canadesi fino alle coste texane del Golfo del Messico. Il 7 marzo  Natural Resources Defense Council (Nrdc), Sierra Club, 350.org, Credo Action, Avaaz,  Energy Action Coalition, e molte altre organizzazioni hanno consegnato a...

La Russia: «In Ucraina comandano i neonazisti»

Lavrov: «L’Ue non ha rispettato i patti». L’Ucraina vieta l’accesso ai giornalisti russi e la Crimea agli osservatori Ocse

Oggi il ministro degli esteri russo, Sergei Lavrov, ha convocato una conferenza stampa a Mosca per attaccare direttamente l’Unione europea: «La causa della crisi politica avvenuta in Ucraina risiede nel rifiuto dell’Occidente di onorare i suoi impegni contratti nel quadro dell’accordo concluso il 21 febbraio tra il presidente Ianukovich ed i leader dell’opposizione  sotto la...

Il Sudamerica tentato dal nucleare made in Russia

Al Jrc di Dubna i nordcoreani fianco a fianco con gli occidentali

In Sudamerica Chernobyl sembra del tutto dimenticata, e Fukushima deve sembrare qualcosa di molto lontano se, su iniziativa dell’ambasciatore cubano a Mosca, Emilio Losada Garcia,  11 ambasciatori di Paesi del Sudamerica hanno visitato il Joint Institute for Nuclear Research (Jnr), il centro di ricerca internazionale di fisica nucleare di Dubna, una località dell’Oblast di Mosca,...

La guerra delle risorse: come l’Ucraina potrebbe strangolare la Crimea (ma non lo farà)

Una mossa che metterebbe a rischio anche i rifornimenti verso l’Unione europea

Mentre fioccano le condanne e le minacce agli irridentisti della Crimea da parte dell’Ue, degli Usa e dei Paesi Nato, che hanno praticato ed esaltato in passato altri irredentismi e referendum - basterebbe dare un’occhiata appena al di là dell’Adriatico, nella ex Yugoslavia -, ovvero mentre l’integrità territoriale di uno Stato sembra valere in Ucraina,...

La Crimea chiede ufficialmente di far parte della Russia

L’Ocse: l’Ucraina pronta a concedere maggiore autonomia alla Crimea

Il Consiglio supremo di Crimea, il Parlamento della Repubblica autonoma di Crimea, abitata per la maggior parte da russi e con una forte minoranza tatara (e filo-ucraina) ha inviato oggi una richiesta di adesione alla Federazione della Russia. La reazione di Kiev non si è fatta attendere: come riporta l'Ansa, la giustizia ucraina ha emesso...

La crisi Ucraina pilotata da Putin per la crisi in energia

Ho letto l'articolo di Mazzantini su greenreport.it del 3.3.14 e non condivido l'opinione che Putin invada la Crimea per non dare in mano l'energia della Ucraina, in particolare lo shale gas, in mano Usa-Chevron. Che gli americani girino il mondo per imporre le loro tecnologie di fracking è vero, ma bisogna vedere chi mette i...

Accordo Ue-Tunisia (e Italia) su partenariato per la mobilità delle persone

Oggi la Tunisia e l'Unione europea, con una dichiarazione congiunta firmata da Cecilia Malmström, Commissaria europea per gli Affari interni, Tahar Cherif, ambasciatore della Tunisia in Belgio e all’Ue, e dai ministri di Italia, Belgio, Danimarca, Francia, Germania, Gran Bretagna, Polonia, Portogallo, Spagna e Svezia, hanno sancito un partenariato per la mobilità delle persone. L'Ue...

Ucraina: gli Usa raccolgono firme per buttare la Russia fuori dall’Organizzazione mondiale del commercio

La Cina si schiera con Mosca

Secondo la radio Deutsche Welle, il presidente russo, Vladimir Putin, ha accettato l’iniziativa avanzata dalla cancelliera tedesca Angela Merkel di incaricare un gruppo di esperti internazionali per esaminare la situazione nella Repubblica autonoma di Crimea, ormai staccatasi dall’ Ucraina ed occupata dai soldati russi. Dopo una telefonata con la Merkel, Putin ha anche accettato di...

L’Ucraina: «Putin ci ha dichiarato guerra». I russi: «Risposta alle azioni della banda nazista»

Ecco quanti sono i soldati, aerei, elicotteri e blindati russi in Crimea

Il presidente ad interim dell’Ucraina, Olexandr Turchinov, ha annunciato la chiusura dello spazio aereo del Paese a tutti gli apparecchi non civili e poi ha detto che le azioni intraprese dal Presidente russo Vladimir Putin rappresentano una dichiarazione di guerra: «Ogni tentativo di attaccare delle installazioni militari sarà considerata un’aggressione armata diretta contro il nostro...

In Ucraina la prima delle nuove guerre energetiche, per fracking e shale gas

Bandiere russe sugli edifici pubblici dell’Ucraina orientale e meridionale

Oltre alla questione strategica della Crimea, in molti si chiedono cosa ci sia dietro il precipitare della crisi in Ucraina e dietro quella che sembra una mal calcolata strategia statunitense ed europea che pensavano che uno come Vladimir Putin non reagisse a quello che ritiene un colpo di mano in un suo territorio di influenza,...

Cina: almeno 29 morti nell’attacco degli indipendentisti uiguri alla stazione di Kunming [PHOTOGALLERY]

Secondo l’agenzia ufficiale cinese Xinhua «Almeno 29 civili sono stati uccisi  e più di 130 altri feriti durante un attacco avvenuto sabato sera nella  stazione di Kunming, capitale della provincia dello (sud-ovest)».  La stazione di Kunming, inaugurata nel 1958 è proprio nel centro della città ed è una delle più grandi del sud-ovest della Cina....

Putin verso la guerra: «In Ucraina dobbiamo ricorrere alla forza». Via libera dal Parlamento russo

Attacco armato ucraino contro il governo filo-russo della Crimea?

La situazione sul fronte orientale sta davvero precipitando: il presidente russo Vladimir Putin ha rotto il silenzio ed ha proposto al Consiglio della Federazione (la Camera alta del Parlamento Russo) di far ricorso alla forza in Ucraina. Il servizio stampa del Cremlino ha reso noto che Putin ha detto: «Vista la situazione straordinaria in Ucraina,...

Crimea: la Russia pronta ad intervenire. Il referendum sull’indipendenza anticipato al 30 marzo

L’Ucraina: blindati, aerei, elicotteri e soldati di Mosca all’opera in Crimea

«La Russia è pronta a reagire alla richiesta di aiuto della Repubblica autonoma ucraina di Crimea – ha dichiarato oggi l’amministrazione presidenziale della Federazione Russa (cioè Vladimir Putin) – La Russia non lascerà disatteso questo appello».  L’appello è quello lanciato a Putin, e trasmesso integralmente in diretta televisiva in Russia, dal nuovo primo ministro della...

  1. Pagine:
  2. 1
  3. ...
  4. 34
  5. 35
  6. 36
  7. 37
  8. 38
  9. 39
  10. 40
  11. 41
  12. 42
  13. 43