Scienze e ricerca

Gli Homo sapiens hanno colonizzato la foresta pluviale dell’Asia meridionale cacciando scimmie e scoiattoli

I nostri antenati erano cacciatori molti più abili e evoluti di quanto si credesse finora

Lo studio multidisciplinare “Specialized rainforest hunting by Homo sapiens ~45,000 years ago” pubblicato su Nature Communications da un team internazionale di ricercatori guidato da Oshan Wedage del Max-Planck-Institut für Menschheitsgeschichte (MPI-SHH), fornisce prove dirette che gli Homo sapiens che almeno 45.000 anni fa vivevano nelle foreste dell’attuale Sri Lanka erano in grado di cacciare prede...

L’ape più grande del mondo non si è estinta. E’ stata riscoperta in Indonesia dopo decenni

Ma è in pericolo a causa del collezionismo e della perdita di habitat

L'ape gigante di Wallace (Megachile pluto) - lunga quanto il pollice di un adulto - è stata ritrovata su un'isola indonesiana poco esplorata delle Molucche del Nord, in Indonesia. Dopo giorni di ricerche infruttuose, mentre stava per rinunciare, un team di esperti della fauna selvatica ha trovato una femmina viva che ha fotografato e filmato. L’insetto,...

Tra 140 anni la Terra potrebbe avere livelli di CO2 come nel Petm, mai visti in 56 milioni di anni

Il mondo tornerebbe all’epoca del Petm, ma sarebbe completamente diverso da allora

In meno di 5 generazioni umane – un battito di ciglia in termini di tempo geologico  - le emissioni di gas serra di origine antropica potrebbero raggiungere quelle dell'ultimo grande evento di riscaldamento globale  terrestre. A rivelarlo è il nuovo studio  “Temporal Scaling of Carbon Emission and Accumulation Rates: Modern Anthropogenic Emissions Compared to Estimates...

Miracolo alle Galapagos: ricompare la tartaruga gigante “estinta” da un secolo

Parque Nacional Galápagos e Galapagos Conservancy hanno ritrovato la Chelonoidis Phantasticus

Il ministro dell’ambiente dell’Ecuador, Marcelo Mata, ha annunciato che un esemplare di una delle specie di tartarughe giganti endemiche delle Galapagos che si considerava estinta da un secolo «E’ stata trovato da una spedizione nell’isla Fernandina» e che si tratta di «Una femmina adulta che probabilmente supera i 100 anni» della specie Chelonoidis Phantasticus. La...

La scomparsa di Wallace Broecker, il profeta dislessico del cambiamento climatico

«Il sistema climatico è una bestia arrabbiata, e noi la stiamo colpendo con dei bastoni»

Il 18 febbraio, è morto a 87 anni a New York,  Wallace Broecker, un geochimico che ha avviato una ricerca chiave sulla storia del clima della terra e su come viene influenzato degli esseri umani, Ne ha dato notizia oggi il Lamont-Doherty Earth Observatory della Columbia University, dove Broecker ha trascorso una carriera durata quasi...

Dagli scarti agricoli oli essenziali «particolarmente efficaci contro vari microorganismi patogeni»

I ricercatori delle Università di Pisa e Monastir (Tunisia) hanno individuato 60 composti dalle carote a radice arancione, da quelle a radice rossa e dal finocchio

L'Università di Pisa e quella di Monastir, in Tunisia, hanno condotto una ricerca – appena pubblicata sulla rivista Chemistry and biodiversity – che dimostra come da alcuni scarti agricoli sia possibile ricavare preziosi oli essenziali dalle elevate proprietà antimicrobiche. «Nell'ottica di un'economia circolare abbiamo utilizzato residui di lavorazione – spiega Guido Flamini del dipartimento di...

E’ ufficiale: il Melomys rubicola è il primo mammifero estinto a causa del cambiamento climatico

Il governo australiano cerca di nascondere la notizia in una tabella. Opposizione e ambientalisti all’attacco

Passando i melomys di Bramble Cay  (Melomys rubicola) dalla categoria "in via di estinzione" a quella di "estinto", il governo liberal-nazionalista australiano del negazionista climatico Scott Morrison ha formalmente riconosciuto l'estinzione di un piccolo roditore endemico di un’isoletta corallina sperduta nello Stretto di Torres, tra l’Australia e Papua Nuova Guinea. Si tratta della prima estinzione...

I faggi stanno morendo e nessuno capisce il perché

Una malattia che si sta diffondendo rapidamente negli Usa e in Canada e che colpisce anche i faggi europei

Una nuova misteriosa malattia sta uccidendo i faggi e, mentre cercano una spiegazione, i botanici lanciano l’allarme. La malattia è già stata scoperta in 11 contee dell'Ohio, in 8 contee della Pennsylvania e in 5 contee dell'Ontario, in Canada, ed è caratterizzata da "bande" verde scuro che appaiono tra le venature delle foglie e che...

I robot killer pongono minacce gravi alla sicurezza civile e alle norme etiche

L’opinione pubblica, italiani compresi, contro i robot killer. Ma Russia, Usa, Israele e Corea del sud sono a favore

Non esistono ancora armi letali autonome o robot militari in grado di uccidere bersagli senza alcun controllo umano, ma l’autonomia e l’intelligenza artificiale dei cosiddetti robot killer stanno aumentando rapidamente e Paesi come gli Stati Uniti, la Cina e Israele stanno investendo massicciamente nello sviluppo di sistemi di armi autonomi. A denunciarlo al recente AAAS Annual Meeting...

Microbiota e cervello. I batteri ci mantengono sani ma potrebbero mantenerci giovani?

Due progetti sul rapporto tra microbiota, funzioni cerebrali e invecchiamento

Storicamente percepiamo i microbi come una minaccia, in particolare per il nostro cervello, ritenuto particolarmente sensibile alle infezioni e alle infiammazioni. Però la nostra visione del mondo microbico si sta evolvendo rapidamente e diamo sempre più attenzione al modo in cui i microbi vivono intimamente con noi e a come ci apportino grandi benefici: il...

E’ stato lo squalo bianco a far estinguere il megalodonte?

I reperti fossili smentiscono l’ipotesi della supernova e anticipano l’estinzione del megalodonte di un milione di anni

Secondo lo studio “The Early Pliocene extinction of the mega-toothed shark Otodus megalodon: a view from the eastern North Pacific” pubblicato su PeerJ da un team di ricercatori statubitensi e britannici, l’eesinzione del gigantesco squalo megalodonte (Otodus megalodon) potrebbe essere avvenuta circa 3,6 milioni di anni fa, più di un milione di anni prima di quello...

Ecco il nuovo portale del Servizio geologico d’Italia

Uniti per la prima volta tutti i dati sulle pericolosità geologiche che caratterizzano il territorio nazionale

È stato presentato oggi a Roma nella sala convegni del Cnr, durante un workshop di confronto tra Ispra e i professionisti di settore, il nuovo portale del Servizio geologico d’Italia: accessibile da smartphone, tablet e smart tv, per la prima volta grazie a questa iniziativa si trovano riuniti tutti i dati sulle pericolosità geologiche che caratterizzano...

Una banca del genoma per l’orso marsicano: come preservare un patrimonio genetico unico al mondo

È stato elaborato un Manifesto per riaffermare l’urgenza di integrare le politiche di conservazione, inviato all’attenzione delle nostre più alte autorità ambientali

Lo scorso autunno Bologna ha ospitato un convegno internazionale sul tema "Orso bruno marsicano: una strategia di conservazione integrata". La giornata di studio, svolta sotto l’alto patrocinio del ministero dell’Ambiente e della tutela del mare, ha riscosso un notevole successo di pubblico tra ricercatori e studenti di facoltà scientifiche, Scienze naturali e Medicina veterinaria in...

Ecco come i sonar militari uccidono i cetacei facendoli spiaggiare

Proibire le esercitazioni navali antisommergibile dove ci sono stati spiaggiamenti di zifi. Anche in Italia

A fine 2017 l’Institudo de sanidad animal dell’Universidad de Las Palmas de Gran Canaria organizzò a Fuerteventura un convegno per valutare i progressi scientifici sulle cause degli spiaggiamenti di zifi di Cuvier (Ziphius cavirostris) legate alle esercitazioni navali militari. Al workshop parteciparono 21 esperti di zifi tra biologi, ecologhi, anatomopatologi, fisiologi, ingegneri, specialisti in acustica,...

Con Bio2energy dai rifiuti organici toscani nascono bioidrogeno e fertilizzanti

Un metodo per aumentare la produzione di energia rinnovabile grazie alla gestione di fanghi da depurazione e frazione organica della raccolta differenziata

Sono stati presentati oggi i risultati conclusivi del progetto regionale Bio2energy, durante un evento organizzato da Alia spa all’Università di Firenze: nato dagli sforzi congiunti dei ricercatoti dell’Ateneo cittadino, del Polo universitario pratese e del Cnr-Iccom, il progetto punta a produrre biocombustibili e fertilizzanti da rifiuti organici e fanghi di depurazione attraverso un processo di...

Entro la fine del secolo, gli uragani del Mediterraneo saranno più forti

I medicanes potrebbero raggiungere la categoria 1, con forti impatti su persone ed economia

Secondo il nuovo studio “Potential Increase in Hazard From Mediterranean Hurricane Activity With Global Warming”. Pubblicato su Geophysical Research Letters da un team di ricercatori spagnoli e statunitensi e da Salvatore Pascale e Gabriele Vecchi del Department of Geosciences della Princeton University,  entro la fine dekl XXI secolo tempeste con la potenza di uragani potrebbero colpire...

Il consumo di caffè in capsule comporta il rilascio di nanoparticelle e microplastiche? (VIDEO)

Biologi dell’Università Milano-Bicocca lanciano una raccolta fondi per scoprirlo, con il progetto “Caffè senza tracce”. Analisi in laboratorio, raccolta differenziata e recupero del caffè esausto gli oggetti della ricerca

All’Università Milano-Bicocca un gruppo di biologi del dipartimento di Scienze dell’ambiente e della Terra, con la passione per la scienza e per la sostenibilità, ma anche per il caffè, si è d’un colpo reso conto che anche la semplice e verace passione per questa bevanda può avere un impatto ambientale non indifferente: dopo aver stimato...

I geni degli elefanti sopprimono i tumori. Ci potrebbero aiutare a prevenire il cancro?

Genetica e tasso di invecchiamento degli elefanti ci potrebbero aiutare a combattere il cancro e condurre vite più sane e più lunghe

Nel 2015 nell’Unione europea sono morte per cancro 1,3 milioni di persone, più di un quarto dei decessi totali e Robin Cristofari, un biologo dell’università finlandese di Turku, spiega su Horizon che «Nonostante negli ultimi anni il trattamento del cancro sia migliorato, il tasso di persone diagnosticate è in aumento. Una ragione è che le...

Un parassita alieno sta sterminando le Pinna nobilis del Mediterraneo

Morie di massa in Italia, Spagna, Francia e Grecia. La conferma da uno studio nell’Egeo

Un nuovo parassita, Haplosporidium pinnae, ha provocato, prima in Spagna, Italia e Francia e ora in Grecia, una grave moria del più il più grande mollusco bivalve del Mediterraneo, la nacchera (Pinna nobilis). A rivelarlo è il recente studio “The cryptogenic parasite Haplosporidium pinnae invades the Aegean Sea and causes the collapse of Pinna nobilis...

Università di Pisa: laureati i primi climatologi

Hanno frequentato il curriculum climatologico del corso di laurea magistrale in scienze ambientali

I primi tre climatologi laureati all’Università di Pisa si chiamano Francesco Palumbo, Gianluca Persia e Lorenzo Moscatelli e hanno discusso la tesi rispettivamente con i professori Sergio Pinna, Antonello Provenzale ed Eleonora Regattieri, presentando i risultati di studi che hanno riguardato le variazioni termometriche della Toscana negli ultimi venti anni, gli scambi gassosi negli ecosistemi montani del...

La vita segreta del pangolino gigante

Le rare immagini di un animale a forte rischio estinzione da bracconaggio

Uno studio condotto dai ricercatori dello zoo britannico di Chester in collaborazione con l'Uganda wildlife authority (Uwa) e il Rhino fund Uganda (Rfu), sta rivelando nuove scoperte sulla vita segreta di specie notturne poco conosciute che vivono in Uganda e gli scienziati sperano soprattutto di raccogliere dati interessanti per poter contribuire alla salvaguardia a lungo...

Le regioni subtropicali diventano sempre più aride, ma in futuro il trend potrebbe invertirsi

Quando le temperature si stabilizzeranno, nei subtropici potrebbe tornare a piovere di più

Il riscaldamento globale in corso sta disseccando vaste aree delle regioni subtropicali dell'emisfero australe, comprese zone dell'Australia meridionale e dell'Africa meridionale, come dimostrano  eventi di siccità estrema come il “Day Zero" che nel 2018 ha portato Città del Capo, in Sudafrica, a una crisi idrica mai vista. Le proiezioni climatiche avvertono che queste siccità subtropicali...

Il mondo è diventato più verde, grazie a Cina e India

Uno studio guidato dalla Nasa spiega il greening della Terra negli ultimi 20 anni

Secondo lo studio “China and India lead in greening of the world through land-use management”, pubblicato da un team internazionale di ricercatori su Nature Sustainability, il mondo è letteralmente un luogo più verde di 20 anni fa e i dati provenienti dai satelliti della Nasa hanno rivelato che l’origine di questo fenomeno è controintuitiva: gran...

Fake news e calunnie contro Greta Thunberg. «Vi spiego chi sono e perché lo faccio»

La giovanissima attivista climatica svedese attaccata dai negazionisti e dagli haters

Pubblichiamo la lettera aperta postata sulla sua pagina Facebook da Greta Thunberg, la giovanissima attivista svedese che ha iniziato da sola uno sciopero scolastico per il clima che si è presto diffuso tra i ragazzi/e di tutto il mondo e che è diventata ancora più famosa dopo i suoi decisi interventi alla Cop24 Unfccc di...

Scoperta a Stromboli l’origine di tre grandi tsunami di epoca medievale

Una ricerca dei vulcanologi e archeologi delle Università di Pisa e Modena-Reggio Emilia

«L’isola di Stromboli nell’arcipelago delle Eolie è stata l’origine di tre grandi tsunami che hanno flagellato il Mediterraneo in epoca Medievale, uno dei quali ebbe come testimone d’eccezione anche il poeta Francesco Petrarca». E’ quanto emerge dallo studio “Geoarchaeological Evidence of Middle-Age Tsunamis at Stromboli and Consequences for the Tsunami Hazard in the Southern Tyrrhenian...

I cani stanno diventando una grande minaccia per la fauna selvatica

Genovesi (Ispra - Iucn): aumentano popolazione umana e canina e il problema potrebbe peggiorare

BBC World  dedica un ampio reportage al pericolo che costituiscono i cani domestici, randagi e rinselvatichiti, per la fauna selvatica e gli scienziati dicono che quelli che sono considerati i migliori amici dell’uomo possono aver contribuiti  all'estinzione di quasi una dozzina di specie di uccelli e di altri animali selvatici, diventando così il ​​terzo peggior...

I vichinghi hanno colonizzato la Groenlandia grazie a un’anomalia climatica calda

Gli insediamenti vichinghi sono crollati quando il clima e ritornato irregolarmente rigido

Lo studio “Medieval warmth confirmed at the Norse Eastern Settlement in Greenland” pubblicato su Geology da G. Everett Lasher e Yarrow Axford del Department of Earth and planetary sciences della Northwestern University, racconta una storia della colonizzazione vichinga della Groenlandia molto diversa da quell ache conoscevamo finora.  , Anche se serie TV e film dipingono...

La riforestazione resiliente che salva gli oranghi

Uno studio dell’Iucn nel Kutai National Park ha identificato gli alberi autoctoni più adattabili

Nei primi loro 100 anni di vita, i piccoli alberi piantati oggi per la riforestazione dovranno affrontare drammatici cambiamenti climatici nel corso dei loro 100 anni di vita, per questo lo  studio “Reforesting for the climate of tomorrow” dell'International Union for Conservation of Nature (Iucn), ha analizzato i tratti di circa 250 specie di alberi...

Caccia e bracconaggio: ci stiamo mangiando la megafauna, portandola all’estinzione

Il 70% delle creature più grandi della Terra sta diminuendo, il 59% è a rischio di estinzione

153 specie di animali di grandi dimensioni stanno diminuendo di numero e 171 sono in pericolo di estinzione e ce li stiamo letteralmente mangiando a causa dell’aumento del consumo di carne. E’ quello che viene fuori dallo studio “Are we eating the world's megafauna to extinction?”, pubblicato recentemente su Conservation Letters da un team internazionale...

Nasa, Noaa e Wmo confermano: 2018 quarto anno più caldo mai registrato (VIDEO)

Continua il trend: 2015, 2016, 2017 e 2018 i 4 anni più caldi mai registrati nel mondo

Se, come certificato dal Cnr all’inizio di gennaio, il 2018 è stato l’anno più caldo mai registrato in Italia, nel resto del mondo non va meglio: secondo le analisi indipendenti della Nasa, della National oceanic and atmospheric administration Usa (Noaa) e della  World meteorological organization (Wmo), «Le temperature superficiali globali della Terra nel 2018 sono...

  1. Pagine:
  2. 1
  3. 2
  4. 3
  5. 4
  6. 5
  7. 6
  8. 7
  9. ...
  10. 104